Trucchi della nonna: manutenzione e pulizia della casa

Pratici trucchi e rimedi delle nonne nella manutenzione della casa: consigli efficaci e sempre attuali per svolgere al meglio i lavori domestici.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

In questo post comincio a raggruppare vari trucchi della nonna utili nella manutenzione e pulizia della casa, in modo che possiate averli sottomano all’occorrenza.

Ho potuto constatare di persona che questi consigli e rimedi della nonna nei lavori di casa ” funzionano” davvero: non dimenticateli ( se non li stampate, aggiungete questa pagina ai vostri preferiti ) e metteteli in pratica per risparmiare tempo, fatica e denaro. 🙂

Ho sperimentato moltissimi trucchi della nonna nella mia vita di casalinga, ma in questo post voglio elencare solo quelli dai quali ne ho ricavato un’esperienza positiva.

Quando i trucchi sono più di uno per un determinato argomento, ho pensato che mettere il link al post relativo sia la cosa migliore per facilitarvi la consultazione.

Buona lettura!

Segreti della nonna per svolgere le pulizie e le faccende domestiche al meglio

Le posate d’argento annerite dal contatto con le uova si devono sfregare con una patata cotta avvolta in un panno ( come pulire argento, silver plated e sheffield ).

Pulizia dell’oro giallo e pulizia dell’oro bianco.

Il legno verniciato si pulisce semplicemente con un panno umido e un detergente neutro.

Se vi siete sporcati la pelle nell’imbiancare le pareti di casa, non pulitevi con l’acqua ragia che rovina la pelle ed è tossica, ma eliminate le tracce di pittura con uno straccetto imbevuto di olio di oliva.

Se una macchia di vernice sul vetro si è appena asciugata, levatela immediatamente con uno straccio imbevuto di aceto; se, invece, la macchia è vecchia, eliminatela con il raschietto.

Per pulire i vetri senza usare detersivi: strofinateli con carta di giornale inumidita e poi passate un panno morbido che non rilasci pelucchi.

Gli oggetti in ferro battuto vanno spolverati bene e poi si passano con un panno morbido e pulito imbevuto di petrolio.

Il bronzo lucido si passa con olio di oliva e poi con un panno imbevuto di acqua e ammoniaca ( pulizia del bronzo ).

Dovete pulire altri metalli? Leggete come pulire l’alpacca, come pulire il rame e come pulire il peltro con le modalità e i prodotti appropriati.

Per lavare i vetri è utile usare acqua e ammoniaca e fogli di giornale per lucidarli in modo che non rimangano aloni.

Le tapparelle scorrono più facilmente se si passa un po’ di cera sui nastri.

Usa la gomma pane per pulire in casa e levare le macchie.

Tenete in macchina un sacchetto di sale da cucina: è utile in caso di parabrezza ghiacciato.

Le cornici dorate si conservano meglio se ripassate con un composto di gomma arabica e albume stemperato nell’acqua.

L’odore di fumo nelle stanze può essere eliminato bruciando scorze di arance o di limoni.

Hai del burro scaduto? Usalo per levare i cattivi odori di cucina dalle mani: massaggiane una noce sulle mani e poi lavale con acqua e sapone; il burro non più commestibile può anche essere sfregato sulla pala per spalare la neve che scivolerà più facilmente.

Per togliere l’odore a un thermos che non è stato usato da tempo: lavatelo all’interno con una soluzione di acqua calda e bicarbonato di sodio.

Vi è rimasto sulle mani l’odore dei guanti di gomma che indossate per svolgere le faccende domestiche? Strofinatele con la polpa di un pomodoro maturo e poi sciacquatele accuratamente.

Se volete togliere l’odore di pesce dalle mani, non lavatele con l’acqua calda (che apre i pori e favorisce l’assorbimento degli agenti che provocano l’odore), ma solo con acqua fredda e dentifricio dopo avere strofinate con prezzemolo fresco.

Scegliete i battiscopa con la scanalatura interna per evitare fili elettrici in vista.

Se gli armadi e le cassettiere puzzano di chiuso, consultate  Come eliminare gli odori dagli armadi.

Non buttate via la buccia degli agrumi, ma tagliatela a fette sottili e fatene un pout- pourri per profumare gli ambienti della casa.

Per togliere il calcare dai rubinetti è molto utile bagnarli con acqua calda, cospargerli di bicarbonato, lasciare riposare 10 minuti e poi sciacquare ed asciugare.

Aloni sul lavello di acciaio si eliminano col passare un panno imbevuto di olio di oliva.

Per una migliore igiene del water e dello scarico: versatevi dentro una pentola d’acqua calda alla fine della pulizia giornaliera.

Per disincrostare il water dal calcare versateci dentro aceto e acqua calda, lasciate agire 10 minuti e passateci la spugnetta.

Non buttate via la Coca Cola che ha perso il gas, ma versatela nel water e lasciatela agire per 20 minuti: l’interno sarà pulitissimo.

Per evitare che le viti del wc si arrugginiscano: passatevi sopra dello smalto trasparente per le unghie.

Per asciugare i sanitari in modo che non rimangano macchie tenete a portata di mano una vecchia maglietta.

Usate la scopa di saggina, invece dell’aspirapolvere, per pulire i tappeti quotidianamente senza consumarne il pelo.

Le macchie di vino rosso sui tappeti vengono via strofinandole con vodka o gin, in grado di contrastarne i pigmenti.

Le macchie sui tappeti, se fresche, si eliminano con l’acqua frizzante ( Trattare macchie varie sui tappeti e sulla moquette ).

Lavate le piastrelle e i pavimenti di linoleum con acqua e detersivo per piatti  e poi sciacquate con cura.

Volete preparare in casa detersivi economici ed ecologici? Leggete come fare detergenti naturali fai da te.

Se i pavimenti non luccicano più la causa potrebbe essere un eccesso di cera: eliminatela con acqua e alcol ( l’alcol non va mai versato direttamente sul pavimento, che va passato con uno straccio pulito imbevuto con una soluzione di acqua e alcol ).

Per eliminare le righe di sporco sul pavimento: prendere una vecchia pallina da tennis, infilarla su un manico di scopa e strofinarla ripetutamente con energia sulla zona da trattare.

Consigli per un corretto uso del condizionatore portatile.

Come pulire il deumidificatore.

Per prevenire le ossidazioni è molto utile aprire le ante di madie e armadi contenenti attrezzi vari e mettere in azione il deumidificatore o il condizionatore portatile in prossimità degli stessi.

Quando il sedile in paglia intrecciata cede, non buttatelo, ma fate un tentativo per farlo ritornare teso: immergetelo in acqua calda e poi fatelo asciugare sotto il sole e all’aria aperta.

Per pulire gli interstizi usate il cotton fioc o uno spazzolino da denti vecchio.

Gel di silice, pezzetti di carbone e gessetti sono utili nellamanutenzione dei libri vecchi e antichi per preservarli dall’umidità.

La polvere su una lampadina può ridurre l’intensità della luce fino al 50 per cento: è bene quindi spolverare regolarmente col piumino.

Per risparmiare energia in casa non lasciate gli apparecchi in stand-by, ma spegneteli dopo l’uso: lo stand by consuma energia.

Sempre per consumare meno energia elettrica: non fate fare il ciclo di asciugatura alla lavapiatti, ma aprite il portello al termine del programma.

Iniziate la verniciatura delle finestre al mattino presto: potrete richiuderle facilmente alla sera.

Se decidete di dipingere da soli un tavolo o delle sedie, prima d’iniziare il lavoro fai da te, mettete sotto alle gambe dei barattoli vuoti per evitare di sporcare di pittura il pavimento.

Sei sempre a corto della moneta per sbloccare il carrello del supermercato? Compra dal ferramenta una rondella dello stesso diametro e spessore.

Accorciate le tende dall’alto: eventuali imperfezioni saranno meno evidenti.

I forni elettrici vanno sempre scollegati prima della pulizia.

Le bombole del gas vanno collocate sempre all’aperto.

Pulite i lavelli in ceramica e in acciaio con una pastetta formata da acqua e bicarbonato di sodio e poi sciacquate e asciugate accuratamente.

Per eliminare il cattivo odore ed igienizzare il pelo del vostro cane, versate qualche goccia di aceto di mele sulla spazzola che usate abitualmente per pulirne il pelo.

Dopo una giornata sulla spiaggia riunite tutti i giocattoli in una borsa a rete e fate scorrere sopra il getto della doccia.

La gomma delle scarpe da ginnastica si può pulire facilmente col dentifricio.

Mettete una pallina da tennis pulita nel cestello della lavatrice quando eseguite il lavaggio delle scarpe da ginnastica: si puliranno perfettamente.

Dopo la pulizia delle scarpe sportive, mettetevi dentro carta non stampata per mantenere la forma.

Per pulire scarpe e borse di vernice usate un panno morbido imbevuto di latte.

Combattere ed eliminare la ruggine.

La dose ottimale per le pulizie di casa con l’ammoniaca è di 10 ml per ogni litro di acqua tiepida.

Se lo specchio presenta delle macchioline nere: ammorbiditele con olio di oliva, lasciate agire 2 ore e poi toglietele con un foglio di giornale appallottolato senza rigare la superficie.

Gli specchi molto sporchi si lavano in una soluzione di acqua tiepida e bicarbonato di sodio (10 grammi per ogni litro).

Se conservate libri e giornali in un baule, mettete tra le pagine qualche foglia di lauro per non farle ingiallire.

Le rose si seccano mettendole a testa in giù legate con uno spago in piccoli mazzi.

Le macchie in generale vengono via più facilmente nei giorni di luna calante.

 Non tenete il frigorifero e il freezer vicino a fonti di calore: in questo modo è possibile consumare meno energia.

Le macchie di verderame vanno trattate strofinando l’oggetto colpito con aceto bianco e poi si sciacqua con acqua tiepida.

Le macchie di sangue vanno via spruzzandole con acqua ossigenata a 12 volumi e aspettando 10 minuti prima di passare al normale lavaggio ( ma consiglio la lettura del post in proposito, perché da secche possono diventare permanenti e non tutti i tessuti possono essere trattati in questo modo).

La gomma da masticare rimasta attaccata al golf di lana si elimina in questo modo: mettete il pullover in un sacchetto di cellophane, chiudetelo, riponetelo nel freezer per almeno 2 ore e poi procedete all’asportazione della gomma, che potrete eliminare con facilità, senza danneggiare la trama del pullover.

Se i balconi sono sporchi di smog: cospargeteli di sale fino e strofinate con la scopa di saggina; poi procedete al normale lavaggio.

La plastica molto sporca si lava con acqua e ammoniaca.

Rimedi della nonna per eliminare le farfalline degli alimenti.

Spargete del sale grosso nelle zone infestate per allontanare le formiche.

Per prevenire gli scarafaggi è utile mettere aglio e alloro negli angoli di cucina, bagno e ovunque le blatte possano annidarsi, ma, se, nonostante questi accorgimenti, c’è una infestazione in atto, seguite i consigli nel post su come eliminare gli scarafaggi.

Se le matite per gli occhi si rompono facilmente, mettetele per una notte nel congelatore: riuscirete a temperarle con maggiore facilità.

Trielina ed alcol vanno assolutamente tenuti lontano da stufe, caminetti, sigarette e fiammiferi accesi.

Per risparmiare con il riscaldamento: abbassate la temperatura nelle stanze che non usate abitualmente.

Sciacquate regolarmente il cassetto del detersivo della lavatrice per evitare che si formino incrostazioni e asciugate dopo ogni lavaggio la guarnizione in gomma dell’oblò, perché i residui di acqua stagnanti potrebbero danneggiarla a lungo andare

Se, accingendovi a pulire il forno, vi accorgete che il grasso depositato è difficile da mandar via: metteteci dentro una bacinella contenente acqua bollente e 1 bicchiere di ammoniaca, chiudete l’anta, lasciate agire il tempo di una notte e la mattina dopo vedrete che l’unto verrà via più facilmente, ma…ricordatevi di sciacquare bene, in quanto l’ammoniaca è tossica. 😉

Pulite le griglie della cucina a gas mettendo in lavastoviglie quelle in acciaio e metallo, mentre dovranno essere lavate a mano, con acqua e sapone, quelle in ghisa.Se molto incrostate, si possono mettere in forno a 250 gradi per 15 minuti e poi passarle con una spugna ruvida intrisa di polvere di pomice finissima.

I fornelli si possono pulire ed igienizzare con una soluzione a base di acqua e aceto.

I recipienti di ghisa anneriti si passano con  polvere sottilissima di pietra pomice.

Un bicchiere di latte freddo ogni tanto giova alla salute delle piante.

Se lumache e limacce invadono il vostro giardino o orto, consultate il post su come eliminare le lumache.

Versate un bicchiere di vino rosso nell’acqua dell’innaffio per ravvivare il colore dei gerani.

Farsi da soli l’acqua demineralizzata e suoi  usi principali.

Stirate la biancheria quando non è ancora perfettamente asciutta per eliminare meglio le pieghe e fare prima.

Se avete deciso di fare a meno di stirare, ma volete che colli e polsini delle camicie siano privi di pieghe, lisciateli con la piastra per i capelli.

Come pulire l’ottone.

Avete dei libri che non vi servono più? Vendeteli.

La cera per pavimenti col tempo indurisce: per rimediare è utile scaldarla a bagnomaria e aggiungere poche gocce di latte prima di stenderla.

Se si fa la raccolta differenziata dei rifiuti e non tutti i giorni si può smaltire l’umido, ecco un trucco molto utile per evitare cattivi odori in casa, sul terrazzo o in giardino: sciacquate i rifiuti il prima possibile, sigillateli in sacchetti di plastica da freezer e congelateli in un cassetto del congelatore vuoto.Il giorno del ritiro dei rifiuti umidi, metteteli nel cassonetto fuori casa ancora congelati.

Per pulire la spazzola per capelli è utile servirsi di un bastoncino, facendo un movimento dal basso verso l’alto, per rimuovere i capelli rimasti tra le setole.

Se andate in vacanza levate la spina dalla presa della corrente, sciacquate la lavastoviglie e asciugatela con cura, chiudete il rubinetto e lasciate il portello socchiuso; al vostro ritorno fate un ciclo di risciacquo con aceto bianco prima di usare l’elettrodomestico.

Se prevedete di non usare il frigorifero per un certo tempo, levate la spina dalla presa, svuotatelo, sbrinatelo e lasciate socchiuso il portello per evitare la formazione di cattivi odori e cospargete di borotalco la gomma della guarnizione.

Non buttate via scatole di sigarette e scatoline in prossimità del Natale, ma conservatele per poi rifasciarle con carta natalizia e nastrini per poi appenderle all’albero come pacchetti regalo decorativi ( economiche decorazioni di Natale fai da te ).

Aggiornamento del 9 gennaio 2017

Tempo fa avevo pubblicato un ulteriore post con altri segreti della nonna relativi alle pulizie della casa e alle faccende domestiche in genere, ma ho deciso oggi, pensando di fare una cosa utile, di accorparli in questo articolo (li trovate tutti sopra) per evitarvi la consultazione di due post diversi sui rimedi della nonna nei lavori di casa. 🙂

Articoli correlati:

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

4 commenti su “Trucchi della nonna: manutenzione e pulizia della casa

I commenti sono chiusi.

Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro