Trucchi della nonna in cucina

Trucchi e segreti della nonna in cucina: suggerimenti utili per risparmiare tempo, rimediare ad errori e cucinare al meglio con poca fatica.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

I rimedi della nonna, i trucchi di casa e gli accorgimenti in cucina e nel disbrigo delle faccende domestiche sono moltissimi e spesso ci si dimentica di seguirli in quanto……non sono subito sotto gli occhi 🙂

Spesso li metto sulla pagina Facebook, ma voglio cominciare a raggrupparli per  uso, in modo da renderli facilmente consultabili e….a portata di mano. 🙂

Questo post, come gli altri di prossima pubblicazione sui segreti e rimedi della nonna, verrà aggiornato con frequenza e ogni volta che proverò un accorgimento e lo troverò valido….lo troverete qui 🙂

Se i consigli su un argomento sono parecchi, metterò il link ai post in questione.

Comincio oggi con i rimedi della nonna in cucina, poi sarà la volta dei trucchi nella conduzione di casa, delle faccende domestiche in genere, della pulizia e di salute e bellezza.

Buona lettura!

Segreti di cucina della nonna

Non buttate via le bucce delle arance, ma fatele seccare e mettetele nell’armadio in un sacchetto di garza: sono un ottimo tarmicida e profumano i vestiti.

Le bucce delle arance biologiche, una volta seccate, possono essere usate in cucina per insaporire determinati piatti.

Non usate mai cucchiaini d’argento per mangiare un uovo alla coque: si ossidano.

Non buttate via la buccia dell’anguria, ma passatene l’interno sulla pelle: l’anguria ha proprietà idratanti e lenitive.

Se vi avanza del vino mettetelo nella vaschetta per fare i cubetti di ghiaccio: avrete così a disposizione le dosi già pronte per insaporire sughi, pesce, pietanze varie.

Per non fare scurire la polpa dell’avocado della banana e di altri frutti che tendono ad annerire dopo aver eliminato la buccia: passate i frutti nel succo di limone.

Una brioche come appena sfornata? Tuffatela molto rapidamente nel latte e passatela nel forno caldo.

Per avere sempre gli ingredienti del soffritto già pronti, tritatene una maggiore quantità di quella che vi serve e surgelatela dopo averla suddivisa in dosi e protetta con pellicola alimentare.

L’aroma del dragoncello essiccato  si risveglia se lo fate rinvenire velocemente in acqua calda.

Per attenuarne il gusto dolce, aggiungete al ripieno dei dolci 5 ml di aceto bianco di vino.

Per fare uscire tutto il contenuto di un tubetto che sta per finire: pressatelo con il mattarello.

Per congelare i tuorli d’uovo usate le vaschette del ghiaccio per tenerli separati.

Le salse che non legano si possono rendere più dense con latte e farina.

Per togliere facilmente la pelle al peperone: s’infilza su uno spiedo e si passa sulla fiamma fino ad abbrustolirlo; poi si lascia riposare per 15 minuti in un sacchetto di carta per pane ben chiuso e….la pelle verrà via molto facilmente.

Minestra troppo liquida? Schiacciate una patata lessa e aggiungetela per rendere il composto più corposo.

Per preparare il fumetto, o brodo di pesce, usate lische e teste di pesce bianco seguendo la procedura indicata per la minestra economica di pesce.

Limoni e agrumi vari danno più succo se, prima di spremerli, li si strofina ripetutamente sul tavolo o li si scalda brevemente nel forno a microonde.

Affinché la cima alla genovese non si rompa, bisogna usare il trucco di punzecchiarla, spegnere il fuoco dopo 3 minuti di bollore e lasciarla raffreddare prima di riprendere la cottura.

Per non fare scurire la panatura delle cotolette : friggetele con olio misto a burro.

Per fare rimanere il riso bianco e soffice: aggiungete all’acqua di cottura un po’ di succo di limone.

Se non avete pane secco e dovete grattugiare pane fresco: mettetelo prima in freezer per mezz’ora.

Per pelare le patate facilmente: scottatele in acqua calda per 2 minuti e poi passatele sotto  l’acqua fredda.

Per spalmare il burro con facilità: mettetelo fra 2 piatti con sopra un recipiente con acqua calda.

Quando sbattete i tuorli d’uovo sciacquate prima il recipiente con acqua fredda: non si attaccheranno alle pareti.

Mettete fette di pane sotto la griglia durante una grigliata: serviranno ad assorbire la colatura dei grassi.

Risparmiare con l’aiuto del surgelatore: tutti i consigli per non perdere tempo e risparmiare soldi.

Per fare in modo che le foglie di basilico non diventino secche mentre la pizza cuoce: immergetele precedentemente nell’olio.

Quando preparate il risotto ai funghi fate in modo che questi si mantengano saporiti: cuoceteli all’inizio assieme al soffritto, poi toglieteli e aggiungeteli al riso verso la fine della cottura.

Ricordate che con una bottiglia di vino da 750 ml si riempiono 6 bicchieri.

L’aglio pressato dà più sapore ai cibi di quello tritato.

I piselli e i fagioli da congelare vanno sgranati e messi in piccoli contenitori.

Se la carne che avete comprato vi sembra dura: strofinatela con bicarbonato di sodio, lasciate riposare, sciacquate e procedete alla cottura.

Frutta e verdura vanno riposte in frigo senza lavarle prima: l’aumento di umidità favorisce la comparsa di batteri e muffa.

Sciacquate il pesce fresco e scongelato possibilmente in acqua di mare filtrata e priva di batteri.

Per ottenere una pasta più saporita : mettete nell’acqua di cottura un peperoncino rosso piccante.

Per cuocere nel modo corretto la pasta: ogni 100 grammi 1 litro d’acqua e 10 grammi di sale grosso.

La besciamella non va mai riscaldata sul fuoco, ma a bagnomaria.

Se la salsa olandese inizia a fare grumi, allungatela con un po’ d’acqua.

Per fare in modo che il latte bollito non fuoriesca dal pentolino: appoggiatevi sopra un colino di metallo.

I fagioli secchi vanno messi in ammollo in acqua fredda per una notte prima di essere cucinati.

Fagioli e ceci non si deteriorano se si conservano assieme a qualche grano di pepe e uno spicchio d’aglio.

Ricordate di mettere il sale all’ultimo quando condite l’insalata: le foglie si manterranno più croccanti.

Se la torta non riesce a staccarsi dalla teglia, mettete quest’ultima su un panno umido per 2 minuti e poi riprovate.

Per separare il grasso dal brodo facilmente utilizzate un colino.

Per eliminare gli odori di cucina fate bollire una manciata di chiodi di garofano in un pentolino d’acqua: l’aroma sprigionato profumerà la cucina.

Lavate la frutta e la verdura con acqua e bicarbonato per eliminare i parassiti e poi sciacquate.

Per digerire meglio le cipolle: scottatele un minuto in acqua bollente prima di consumarle.

Poco tempo per cucinare? Risolvete il problema tenendo sempre in frigo verdure pulite, formaggi e affettati. questi ingredienti pronti vi torneranno utili per preparare un pasto veloce e gustoso.

Per oggi ho scritto questi, ma ne ho ancora un lungo elenco e presto pubblicherò altri rimedi della nonna in cucina 🙂

Articoli correlati:

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

8 commenti su “Trucchi della nonna in cucina

  1. Grazie per tutti questi consigli,alcuni li conoscevo gia’ ,altri mi sono nuovi!Mi spieghi a che serve : ”
    Una brioche appena sfornata? Tuffatela molto rapidamente nel latte e passatela nel forno caldo.”???Tua follower,se ti va passa da me,

  2. Brioche come appena sfornata.Grazie della domanda che mi ha permesso di vedere che mi ero dimenticata il “come”.

  3. immagina me che mi alzo e ti grido “BRAVAAAAA”! ma quante belle cose ho scoperto!
    l’altro giorno per sbaglio ho allungato la salsa olandese con il vino bianco, poi sapevo quella del cucchiaino per non fare fuoriuscire il latte, ma il resto lo ignoravo! grazie mille di cuore! bacioni

  4. Grazie a te,Sonia.Spero di essere utile 🙂 Pure io mi alzo e ti dico “Strabrava” per il tuo blog!

    1. Ciao Anna.Sciacquale subito con acqua fredda, non mettere quelle che hanno contenuto le uova assieme alle altre e lasciale a bagno con acqua, detersivo per piatti e aceto bianco prima di procedere al normale lavaggio.

I commenti sono chiusi.

Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro