Come pulire le spazzole per capelli

La pulizia delle spazzole per capelli e dei pettini deve essere fatta spesso per ragioni igieniche e per preservarne la funzionalità: consigli utili.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Pulire le spazzole per capelli, dovrebbe, a rigor di logica, rientrare nel novero delle faccende di casa da svolgere di routine, ma spesso e volentieri ci si dimentica o non si ha voglia di farlo frequentemente.

Ma la pulizia delle spazzole e dei pettini va fatta con regolarità, dato che, con l’uso, questi utensili diventano dei veri e propri “serbatoi” di batteri e  ricettacoli di  sostanze allergeniche che, con lo sporco e la polvere, si vanno a depositare tra le setole delle spazzole e tra i denti dei pettini.

La spazzola per capelli ha la funzione non solo di districare i capelli e massaggiare il cuoio capelluto per avere una capigliatura sana e forte, ma serve anche per rimuovere polvere, impurità e frammenti di cellule morte depositati sulla chioma e alle sua radici.

Certamente l’adoperare spazzole sporche, piene di residui e di sebo rilasciato dai bulbi capillari non è per nulla igienico, rende la capigliatura unta ed è nocivo per il cuoio capelluto, specie quello dei bambini , la cui epidermide è molto delicata e particolarmente sensibile.

Tenere pulite le spazzole è, quindi, fondamentale per la cura dei capelli e la salute in generale, evitando in questo modo di contrarre dermatiti, affezioni dovute ad allergie, eruzioni cutanee ed altri spiacevoli inconvenienti e disturbi fisici causati da sporcizia, impurità e cellule epiteliali morte depositate sulle setole.

Inoltre, se una spazzola viene sottoposta a regolare pulizia, è in grado di svolgere al meglio la propria funzionalità e durerà più a lungo.

Come mantenere pulite e igienizzare le spazzole per capelli con prodotti naturali o chimici

Diciamo subito che è bene non lasciare accumulare sporcizia, polvere e capelli tra le setole (che poi, una volta “sedimentati”, diventano più difficili da togliere), eliminandoli subito dopo ogni uso con l’aiuto delle mani e strofinando 2 spazzole fra loro, una sopra all’altra.

Potete anche passare tra le setole un pettine a denti più o meno stretti e aiutarvi con uno stuzzicadenti, un bastoncino sottile o delle pinzette da sopracciglia per rimuovere i capelli incastrati tra le stesse, facendo un movimento dal basso verso l’alto.per sollevarli dalla base.

I capelli ed eventuale lanugine verranno in superficie e sarà possibile eliminarli con facilità, facendo però attenzione, specie se le setole sono in fibre naturali, a non piegarle, danneggiarle e strapparle dal loro supporto.

Se ci sono grovigli piuttosto spessi e difficili da districare, non perdete tempo nel cercare di farlo manualmente, ma usa un paio di forbici affilate, inserendo la punta al margine dell’ammasso di capelli e tagliandolo in linea retta in mezzo alle setole, facendo molta attenzione a non danneggiarle accidentalmente.

Ripetete la procedura fino a quando riuscirete a districare i nodi e a dividere l’aggrovigliamento in diverse parti, che riuscirete poi a rimuoverete senza sforzo e butterete via.

L'apposito utensile cleaner facilita la pulizia delle spazzole per capelliNegli Stati Uniti vengono commercializzati degli appositi cleaner per le spazzole per capelli, ma anche in Italia è possibile riuscire a procurarsi utensili specifici, come questo visibile nella foto sopra, che mi è stato regalato e che, devo proprio ammetterlo, mi facilita di molto l’operazione permettendomi di svolgerla facilmente in pochissimo tempo.

Prendere l’abitudine di lavare regolarmente spazzole e pettini quando, facendo la doccia o il bagno, si aspetta che il balsamo agisca sui capelli dopo il lavaggio prima di sciacquarlo, permette di dare loro una pulita veloce con il minimo sforzo.

Si può adoperare indifferentemente sia lo shampoo sia il bagnoschiuma, da strofinare delicatamente tra le setole ( dopo aver rimosso delicatamente eventuali capelli rimasti impigliati con l’aiuto di un pettine o di una pinzetta come indico sotto) con le dita prima di sciacquare con acqua tiepida pulita, ma è meglio evitare l’uso di saponette, perché  possono rilasciare residui che riescono ad infilarsi nei fori alla base della spazzola in cui sono allocate le setole.

Tali rimasugli solidi di sapone sono difficilissimi da mandare via e potrebbero rimanere sulla capigliatura quando la spazzolerete, rendendola poco soffice, opaca e appiccicosa.

Nel lavaggio delle spazzole consiglio di usare sempre acqua tiepida, per il motivo che quella troppo calda a lungo andare potrebbe rovinare le setole naturali e fare deteriorare e sciogliere colle e gomme presenti in quelle costruite in altri materiali sintetici.

Spazzola per capelli in plastica e gomma
credit photo: Klaus Post

L’ammoniaca è efficacissima per igienizzare le spazzole per i capelli e i pettini in plastica e in materiali gommosi e togliere i residui di polvere, lacca, oli e sostanze rilasciate dai cosmetici di styling, ma chi preferisce non farne uso e desidera adoperare solo prodotti naturali e totalmente privi di agenti tossici può impiegare al suo posto il bicarbonato di sodio o l’aceto, entrambi detergenti e disinfettanti innocui per la salute.

Se non si hanno problemi ad usarla, si può procedere in questo modo per pulire spazzole e pettino con l’ammoniaca:

  • immergeteli completamente in una soluzione di acqua tiepida, ammoniaca e poco shampoo;
  • lasciateli in ammollo per 30 minuti, servendovi di un vecchio spazzolino da denti per raggiungere i punti più difficili e strofinare via lo sporco;
  • sciacquate, infine, gli utensili per la cura dei capelli, scuoteteli per eliminare l’acqua in eccesso e lasciate che asciughino lontano da fonti di calore e, possibilmente, all’aria aperta, posizionando le spazzole con le setole rivolte verso l’alto, per non danneggiarle.

Per fare asciugare più in fretta le spazzole è possibile usare il phon, ma facendo in modo che il getto d’aria non sia caldo per i motivi spiegati prima.

Se preferite usare l’aceto, versatene 2 o 3 cucchiai in una bacinella contenente 1/2 litro circa di acqua tiepida e immergetevi spazzole e pettini per 30 minuti.

Poi sciacquate con cura e fate asciugare del tutto, come indicato sopra.

Potete anche immergere spazzole e pettini in un catino contenente acqua tiepida, 1 cucchiaio di bicarbonato e 1 di bagnoschiuma: le si lascia in ammollo per 1 ora circa, poi si sciacquano e si fanno asciugare.

Spazzola per capelli in leno nella mano di una donna

In caso di spazzole per capelli in legno o contenenti sughero, è bene evitare d’ immergerle in soluzioni a base di bicarbonato, aceto e di detergenti aggressivi per non rovinare, a lungo andare, il materiale in cui sono costruite.

Cosa usare allora?

Semplice:

  • si immergono  brevemente in acqua tiepida  in cui si è fatto sciogliere un piccolo quantitativo di  shampoo neutro o detergente intimo;
  •   le si sfrega delicatamente con le dita per mandare via del tutto sudiciume e impurità presenti tra le setole e sulla superficie;
  • le si sciacqua accuratamente con acqua pulita

Non è bene lavare le spazzole e i pettini in lavatrice anche se sono fatti in materiali robusti, perché, oltre alla possibilità che rimangano dei capelli sulla trama degli indumenti messi con loro nel cestello ( lo si fa spesso per evitare sbattimenti contro le pareti dello stesso e per risparmiare sul bucato facendo un solo lavaggio invece di due), peli e sporcizia potrebbero intasare il filtro.

La “pulizia profonda”, comprensiva di lavaggio ed ammollo, delle spazzole per capelli e dei pettini usati abitualmente dovrebbe essere eseguita ogni 15 giorni circa per mantenerli perfettamente igienizzati ed efficienti nelle loro funzioni.



Se vuoi scoprire come fare al meglio altre pulizie di routine in casa, dai un’occhiata anche a:

Credit  photo intestazione: Kevin Doncaster for Flickr.com

Credit photo spazzola in legno: Krista for Flickr.com

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Un pensiero su “Come pulire le spazzole per capelli

I commenti sono chiusi.

Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro