Prevenire gli scarafaggi

Come fare a prevenire la comparsa di scarafaggi e blatte tra le pareti domestiche ed evitarne le invasioni: metodi pratici ed efficaci.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Ho già scritto un post sui metodi “fai da te ” che, secondo la mia personale esperienza, sono i più efficaci per eliminare gli scarafaggi in casa, sgradevolissimi ospiti e portatori di malattie.

Ma prevenire è sempre meglio che curare : la prevenzione dell’infestazione di blatte è, secondo me, fondamentale. 😉

Prima di tutto bisogna conoscere le abitudini e preferenze dello scarafaggio, in quanto “se lo conosci, lo eviti”:

  • questo insetto predilige lo sporco, l’umidità e il caldo;
  • si nasconde nella tana di giorno ed esce quando l’ambiente è al buio;
  • è molto prolifico e resistente;
  • si sposta in modo veloce in verticale e in orizzontale, entrando da fessure, crepe, scarichi e prese dell’aria;
  • ama, in particolare, la cucina e il bagno dove gli è possibile trovare cibo e calore umido e staziona spesso sotto il lavello, il frigo, il forno e i mobili situati nel locale.

Questo in linea generale, ma consiglio comunque la lettura del post su come riuscire a distinguere i tipi più diffusi di blatte e come tende a comportarsi ogni varietà.

La tarda primavera, l’estate e all’accensione del riscaldamento sono i periodi dell’anno in cui gli scarafaggi invadono maggiormente le case.

Come prevenire la comparsa dei maledetti scarafaggi in casa?

Per fare in modo che la lotta alle blatte sia efficace, bisogna, innanzitutto, procedere con regolarità all’abituale intervento di disinfestazione condominiale eseguito da personale specializzato.

E’ bene fare un abbonamento con le ditte appaltatrici ( gli interventi  sono programmati e vengono a costare di meno di quelli a chiamata singola) ed occorre sempre controllare che vengano rispettati i tempi e i periodi di somministrazione degli insetticidi da parte delle stesse: ne so qualcosa io che quest’anno mi sono dimenticata di verificare l’avvenuto intervento e……mi sono ritrovata gli scarafaggi in casa. 🙁

Ma, a volte, anche questo è di poco aiuto nel caso che la disinfestazione non venga anche effettuata negli edifici del circondario: certo che avere fatto effettuare la bonifica periodica nel nostro palazzo ci protegge, ma si corre lo stesso il rischio che le blatte, provenienti da locali vicini non sottoposti al trattamento, entrino dall’esterno.

Chiudiamo fori, fessure, crepe nei muri esterni ed interni, e eventuali aperture, che possano permettere il passaggio delle blatte, con stucco o silicone, non tralasciando porte, finestre, infissi e sigillando le aperture intorno ai tubi dell’acqua e di scarico in bagno e in cucina.

Teniamo il più possibile la casa pulita e in ordine, evitando di lasciare sacchi pieni di indumenti e oggetti vari in giro e ammassi di materiale e cartoni negli sgabuzzini, nelle soffitte e cantine, su terrazzi e, in particolare, nei locali poco vissuti.

Evitiamo cataste di legna in giardino.

Curiamo scrupolosamente l’ igiene della cucina, ambiente preferito dalle malefiche blatte: non lasciamo piatti e stoviglie sporche nel lavello o nella lavapiatti, ma procediamo al lavaggio il prima possibile.

Non lasciamo briciole o resti di cibo su piani di lavoro e all’interno degli armadietti e puliamo sempre il cestello della macchina del pane dopo ogni uso ( facciamo lo stesso con altri piccoli elettrodomestici, come il tostapane, dove possono rimanere briciole o residui di alimenti).

Togliamo eventuali versamenti oleosi e le macchie di unto, laviamo superfici, ripiani, elettrodomestici, piastrelle e pavimenti di casa con acqua e aceto (gli scarafaggi odiano letteralmente questa sostanza).

Scaffale di cucina con alimenti protetti dalle tarme del cibo e da altri insetti

Chiudiamo i sacchetti contenenti farine, prodotti da forno, legumi e cereali in contenitori con chiusura ermetica e riponiamo sempre in frigorifero alimenti avanzati, lasciando vuoti i ripiani del forno e il microonde:fare questo è basilare per evitare di ingerire alimenti contaminati dalle blatte, veicoli di malattie anche molto pericolose.

Teniamo pulito il retro e il motore del frigorifero e degli altri elettrodomestici e laviamo spesso, sempre con acqua e aceto o acqua e candeggina, il pavimento sottostante, curiamo il lavello e il sottolavello in modo particolare, puliamo la cappa della cucina regolarmente, eliminiamo la spazzatura ogni giorno e non lasciamola in prossimità della casa.

Anche la pulizia del bagno è molto importante, in quanto luogo umido per eccellenza e, quindi, assai ambito per le blatte:

  • bisogna evitare i ristagni d’acqua, il formarsi di muffe e tenere pulite le piastrelle.
  • lavare frequentemente il vano della doccia e il pavimento (sempre con acqua e aceto o acqua e alcool);
  • non lasciare in giro biancheria, accappatoi e asciugamani bagnati od umidi;
  • arieggiare spesso la stanza;
  • cambiare le guarnizioni di rubinetti che perdono;
  • chiudere il coperchio dell’asse del water;
  • tenere pulita e disinfettata la vaschetta dello sciacquone;
  • versare una volta alla settimana candeggina negli scarichi e mettere il tappo a lavandini, vasca, bidet in estate o se ci si assenta da casa per qualche giorno.

Molto utile è mettere canfora o naftalina negli angoli delle stanze, ma, se preferiamo sostanze più “soft“, anche la polvere di borace è un buon rimedio contro gli scarafaggi.

Foglie di alloro secco

L’ alloro è detestato dai maledetti insetti: mettiamone alcune foglie in cassetti, armadi, ripostigli e  in ogni luogo che vogliamo preservare dagli odiosi animaletti.

Il tanaceto, il rosmarino e l’aglio tengono lontane le blatte ed è utile porne qualche spicchio nei luoghi “più a rischio” e qualche vasetto di queste piante su davanzali e in prossimità delle finestre.

Anche l’ Erba Gatta, o Catnip,  che contiene nepetalattone, è un valido repellente naturale contro gli scarafaggi ed è innocua per gli umani, ma fate attenzione se ci sono felini in casa: per i gatti questa pianta è una vera e propria droga allucinogena.

La sabbia di diatomee è l’ideale per essere messa negli angoli e dietro gli elettrodomestici, ma disidrata e uccide anche altri tipi d’ insetti, come le formiche: non è facile da trovare, ma è possibile procurarsela su Internet e in empori agrari e negozi di bricolage ben forniti.

Di tanto in tanto spruzziamo insetticida spray a base di piretro sui tragitti  abituali delle blatte, su battiscopa, infissi e lungo i perimetri delle camere e su tutti i passaggi attraverso i quali gli insetti possono entrare in casa.

Sistemiamo all’interno dell’abitazione qualche trappola (quelle indicate nel post su come eliminare gli scarafaggi) e cartoncini collanti in estate e al momento di accendere il riscaldamento.

Io, per prevenire l’infestazione di scarafaggi, metto nelle stanze batuffoli di cotone idrofilo imbevuti con 3 gocce di olio essenziale di rosmarino o di eucalipto, ripetendo l’operazione ogni 4 giorni e, in questo modo  “prendo 2 piccioni con una fava“: tengo lontane le odiose blatte e mi godo il profumo delle essenze. 🙂

articoli correlati:

Credit photo intestazione: Flickr.com by  JD Hancock

Credit photo alloro: monicore for Pixabay.com

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

17 commenti su “Prevenire gli scarafaggi

  1. Proverò sicuramente a prevenirli con uno di questi metodi; alcuni degli ingredienti necessari li ho già di mia produzione.
    Grazie, e buona domenica. =)
    Dani

    1. Ho avuto il mio appartamento pieno di scarafaggi ed i normali insetticidi che si trovano nei supermercati non erano sufficienti per debellarli, mi sono decisa di affidarmi ad una ditta specializzata che mi ha risolto il problema definitivamente

    1. Si, Gunther, specie Milano e Roma….ma anche Genova non scherza attualmente

  2. Aiuti. Io trovo spesso polvere simile al Caffè ma non ho mai trovato blatte o scarafaggi. Trovo spesso scorpioni però.

  3. Questa mattina ne ho trovate due nere in veranda. Le ho schiacciate e spinte via, stanotte ne ho trovata una sul pavimento cucina (vicino all’angolo morbido con i giocattoli della mia bambina, che schifo!)ed una sul tappeto del bagno. Chiuso tutti gli scarichi, passo la scopa tutti i giorni, sto attenta all’igiene qualcosa non é bastato. Domani lavo con aceto e compro trappole.

    1. Buongiorno Paola.Comprendo benissimo che lei sia arrabbiata, visto che cura l’igiene al massimo, ma gli scarafaggi vengono da fuori e, se non viene fatta una corretta disinfestazione in giardini e cortili, si “presentano” in casa regolarmente.Nella mia città ce ne sono moltissimi e, anche se il mio palazzo fa fare la disinfestazione annualmente, i vicini non fanno altrettanto e spesso mi è capitato di ritrovarmeli in casa ( per questo ne ho una certa esperienza 😉 ).Metta le trappole, ma usi anche il gel, che è l’arma più efficace contro gli scarafaggi. Io lo metto all’inizio della stagione calda e, anche se non trovo scarafaggi in casa, ripeto l’operazione dopo 20 giorni, come mi hanno suggerito dei professionisti.In questo modo ho finora risolto il problema.Mi sappia poi dire come è andata e in bocca al lupo. 🙂

        1. Ciao Donatella.Nel post del blog su come eliminare gli scarafaggi trovi il link per comprare il Maxforce sul web ( ma penso che si possa trovare anche in punti vendita fisici specializzati in prodotti per disinfestazione e derattizzazione) con cui mi trovo bene.
          Nell’articolo trovi anche un altro collegamento a una pagina dove puoi visionare la maggior parte dei gel normalmente presenti sul mercato italiano.

  4. Ho una domanda da porle:secondo lei l’olio 31 può andare bene per tenere lontani gli scarafaggi o serve per forza quello di rosmarino? Grazie

  5. Buon giorno
    Il problema mio e’ che a casa ho un controsoffitto
    Le blatte secondo me hanno nidificato proprio li ed uscivano fuori dagli oblò delle luci che ho a soffitto
    Per adesso ho messo silicone attorno alle luci
    Ma come posso fare per distruggerli da dentro al controsoffitto?
    Grazie

    1. Ciao Maria Rosaria.Hai modo di arrivare dentro al controsoffitto in qualche modo?So che in un caso simile i disinfestatori hanno fatto un piccolo foro e hanno fumigato all’interno dell’insetticida 2 volte, tappando il foro nel frattempo e chiudendolo alla fine. Se hai modo di arrivarci, potresti metterci del gel e chiudere bene in modo che non entrino. Anche negli oblò potresti sistemare del gel e io ne metterei 1-2 gocce sul silicone saltuariamente.Fammi sapere.

I commenti sono chiusi.

Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro