Trucchi della nonna per i pavimenti di casa

Rimedi della nonna e consigli per la pulizia e la manutenzione dei pavimenti di casa.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Oggi voglio scrivere questo post sui trucchi della nonna per i pavimenti di casa.

In passato ho già scritto a proposito dei rimedi della nonna in vari ambiti come i rimedi per la salute e bellezza, i trucchi in cucina e i consigli per le faccende di casa ( in fondo trovate i link relativi), ma adesso, visto che in questi giorni mi sono finalmente decisa a procedere alle grandi faccende di casa, come  la pulizia dei muri e della pavimentazione domestica……..ecco i trucchi della nonna per come fare a ” mantenere in salute” i pavimenti. 🙂

Li ho trovati in un suo quadernino di appunti di tanto tempo fa e, con molto rimpianto per nonna Ada e tenerezza li scrivo qui, sperando vi siano utili come lo sono stati per me. 🙂

  • La pulizia profonda dei pavimenti, specie di quelli in legno e parquet, dovrebbe essere fatta, preferibilmente, in fase di luna calante.
  • Per non rovinare e graffiare i pavimenti: ponete delle vecchie calze pesanti di lana sotto i piedi dei mobili quando dovete spostarli.
  • Per fare in modo che la sedia a dondolo non rovini il vostro pavimento, mettete del feltro sulle parti che vanno in contatto col pavimento, oppure dare un po’ di cera sulla base arcuata della seggiola.
  • I segni dei tacchi vanno strofinati, delicatamente con petrolio, o trementina o gomma pane.
  • Usate la cera solida per fare venire via le macchie di catrame.
  • Il bicarbonato di sodio è utile per eliminare le macchie di grasso: cospargetelo sulla macchia, lasciate agire qualche minuto, asportatelo completamente e passate poi un panno caldo inumidito.
  • I graffi devono essere trattati con una matassina di lana d’acciaio a trama sottilissima imbevuta di cera, mentre le graffiature e le strisce nere lasciate dalle scarpe nuove sui pavimenti di linoleum devono essere strofinate con gomma per cancellare, o gomma pane o gomma magica.
  • Le strisce e i segni neri vanno via anche con l’ alcool, ma fate attenzione a controllare che la vostra pavimentazione sia adatta ad essere trattata con questo prodotto.
  • Per fissare i bordi dei pavimenti di linoleum che si sono scollati: spalmante, con l’aiuto di una spatolina, dello stucco specifico per linoleum sotto gli angoli che si sono sollevati; mettetevi sopra qualche peso ( i libri vanno benissimo ) e lasciate in posa per 24 ore.

  • I pavimenti di linoleum e quelli in piastrelle si lavano con detersivo per piatti o sapone neutro e poi si sciacquando con cura ( non usate l’aceto, che è corrosivo, per il linoleum ).
  • I pavimenti da esterno si puliscono efficacemente con una soluzione di un bicchiere di aceto bianco in un secchio di acqua calda, procedendo poi al risciacquo.
  • Smalto per unghie caduto sul pavimento? Toglietelo il prima possibile, passando poi un batuffolo di cotone inumidito con acetone: passatelo a movimenti circolari molto delicatamente e rapidamente ( l’acetone può essere corrosivo) e, quindi, lavate ed asciugate; se la macchia è secca, provate, prima di procedere con l’acetone, a staccarla con delicatezza con l’aiuto delle lamette in vendita dai ferramenta.
  • Il tè freddo pulisce il parquet e ravviva i colori: passate una pezzuola morbida ed inumidita per il verso delle nervature, lasciate agire 10 minuti e poi sciacquate con una pezzuola imbevuta di acqua calda.
  • Per pulire i pavimenti in legno sporcati dall’urina degli animali domestici: asciugate il più possibile il liquido con carta assorbente da cucina, spargete sulla  parte umida abbondante bicarbonato di sodio, lasciate agire per 8 ore circa e poi eliminate completamente il bicarbonato con uno scopino e procedete col normale lavaggio.
  • L’acqua gasata serve per eliminare le macchie su tappeti e moquette: tamponatela sul punto da trattare, senza bagnarlo, ma solo umidificandolo; lasciate agire per una decina di minuti e poi passate, sempre tamponando, un panno pulito.
  • Se avete deciso di lucidare il pavimento di marmo e notate la presenza di qualche piccola macchia: provatela a mandare via strofinandola con l’interno della buccia di  mela cruda.
  • Inumidite lievemente le spazzole del battitappeto prima di metterlo in funzione: raccoglierà polvere e lanuggine in modo più rapido.
  • Se le spazzole di feltro della lucidatrice sono incrostate di cera: mettetele tra diversi strati di Scottex e passateci sopra il ferro da stiro tiepido, in modo che la cera vecchia venga assorbita dalla carta.
  • I pavimenti in legno e parquet scricchiolano? Mettete nelle fessure un po’ di borotalco.
  • Coprite le spazzole della lucidatrice con gli appositi feltri lucidanti morbidi ( si trovano presso i ferramenta e le drogherie fornite ) prima di procedere alla lucidatura: vi ritroverete le spazzole pulite e il pavimento più brillante.
  • Se i pavimenti hanno perso il colore in qualche punto: passate sulla parte sbiadita del lucido da scarpe ( dello stesso colore ) mescolato alla cera.

Naturalmente, questi sono consigli sul “come fare” che risalgono a decine di anni fa, mentre oggi i pavimenti sono spesso verniciati e trattati in vari modi: considerate, quindi, per prima cosa, il tipo e il materiale della vostra pavimentazione e valutate se i trucchi della nonna per i pavimenti….”ci vanno d’ accordo“. 😉

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

8 commenti su “Trucchi della nonna per i pavimenti di casa

I commenti sono chiusi.

Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro