Levare la pelle ai peperoni

Come si toglie la pelle ai peperoni in modo facile e veloce per favorirne la digeribilità: istruzioni.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Come levare la pelle ai peperoni per renderli più digeribili?

Semplice, col solito metodo tradizionale, tramandato da sempre: si lavano, si asciugano e si mettono….direttamente sulla fiamma moderata ad abbrustolire.

Si girano di tanto in tanto, in modo che tutta la buccia esterna sia bruciacchiata, aiutandoci con un forchettone grosso dal manico non metallico, in modo di non scottarci mani e dita. 🙂

Una volta che tutta la pelle esterna del peperone è diventata scura e bruciacchiata su tutta la sua superficie, si leva dal fuoco e si mette in un sacchetto di carta da pane chiuso per circa 15 minuti a riposare.

Non si deve usare pellicola alimentare, carta da cucina e fogli di alluminio: per levare la pelle ai peperoni in modo ottimale, si devono usare  sacchetti di carta da pane richiudibili.

Trascorso questo tempo, si leva la pelle e le bruciacchiature in modo molto facile, si toglie il picciolo, si eliminano le nervature interne e  semi, si scolano i peperoni ( tenendo a parte il sugo, che potrà servire ad ammorbidire ed insaporire le preparazioni) e si mettono, aperti, su un piatto piano ed…ecco fatto: la pelle sarà eliminata e i peperoni saranno diventati, a questo punto, più facili a digerire.

Questo è un vecchio metodo della nonna, sempre valido, di esecuzione molto semplice e ne posso garantire i risultati, visto che lo applico abitualmente.:-)

Secondo la mia esperienza, questo è, alla fine, il modo più semplice per levare la pelle ai peperoni, ma, se ce ne sono tanti da pelare, si può usare una bistecchiera o il forno.

Nel primo caso si mettono i peperoni sulla bistecchiera, invece che sulla fiamma diretta, a fuoco moderato, in modo che possano tutti prendere il calore, per 5 minuti circa, rigirandoli fino a che la pelle sia uniformemente bruciacchiata.

Peperone con pelle bruciacchiata

Se si vuole usare il forno, si pongono i peperoni, dopo averli massaggiati con l’olio, in una teglia capiente foderata con carta da forno e li si fa cuocere nel forno preriscaldato fino a che la pelle sarà annerita, girandoli affinché tutta la superficie diventi bruciacchiata: l’olio, col calore, fa rigonfiare la pelle, in modo da renderla più facilmente eliminabile.

In entrambi i casi si procede poi a fare riposare i peperoni nei sacchetti di carta.

Se non si hanno a disposizione abbastanza sacchetti di carta da pane, si possono mettere i peperoni  in una grossa ciotola di vetro, chiusa con carta da cucina fissata con un elastico o con pellicola alimentare.

I peperoni si spellano sotto l'acqua

Trascorsi almeno 15 minuti, si mondano come indicato sopra, facendo attenzione a non scottarsi: è meglio aspettare che i peperoni siano diventati tiepidi, anche se è possibile sbucciarli sotto l’acqua, ma….perdono un po’ dell’aroma. 🙂

Se si vuole levare la pelle ai peperoni da inserire nelle insalate crude e mantenerli croccanti al massimo, si può usare lo spelucchino con lama dentellata che non scivola sulle bucce lisce e che è molto utile anche per pelare i pomodori.

Altri metodi per eliminare la pelle dei peperoni, trovati su Internet,…. devo dire che mi lasciano molto perplessa: a volte, se non spessissimo, la gente scrive sui blog  ” a casaccio “, o solo per fare le famose tot parole e, invece di semplificare le cose, si confondono le persone e si fa perdere loro tempo con consigli più o meno discutibili. 😉

Perché, ad esempio, adoperare il forno a microonde  per togliere la pelle ai peperoni?

La cottura nel forno a raggi tende ad asciugarli troppo e non vale la pena rovinarne il sapore solo per spellarli in questo modo.

Ho fatto una prova, con le indicazioni trovate sul web: ho tagliato in 4 un peperone per il lungo, ho eliminato il picciolo, le nervature bianche e i semi, ho fatto cuocere a 700 watt per 5 minuti circa, ho lasciato riposare il peperone, coperto, per 15 minuti e poi l’ ho spellato.

Devo dire che non sono rimasta soddisfatta: la polpa è diventata troppo secca.

A mio avviso, il metodo migliore e più rapido resta la fiamma viva o l’uso della bistecchiera.

E poi…pulire il fornello è per me più veloce che pulire il forno a microonde. 😉

Negli ultimi tempi, visto che il mio adorato nipotino è ghiotto della caponata di melanzane e peperoni dietetica, ma digerisce poco il peperone, uso levare la pelle ai peperoni anche per fare questo piatto, mentre la tolgo sempre quando li preparo arrostiti con olio, aglio e origano.

Peperoni: i consigli di Sora Lella:

Credit photo intestazione: Ella for Flickr.com

Credit photo peperone bruciacchiato: Bernal Saborio for Flickr.com

Credit photo spellare peperone: SaraJane for Flickr.com

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

6 commenti su “Levare la pelle ai peperoni

  1. Quando mi servono a rondelle per insalate, piadine, guarnizioni di nachos ecc non levo la pelle.
    Mentre se devo toglierla uso il metodo classico anche io 🙂

    P.s. ma quanto sono buoni sulla brace?? XD

    Moz-

    1. Ciao Moz.Io li faccio arrostiti (purtroppo non ho la brace) e li condisco con olio, oriano e aglio.Buonissimi!

  2. Ciao Franci, premesso che non tolgo mai la pelle ai peperoni, io sapevo che bisogna farli sbollentare per qualche minuto nell’acqua bollente. Che ne pensi? Cavolata? =)
    Dani

    1. Ciao Dani.Ho provato con l’acqua bollente, ma i risultati non sono stati buoni

  3. Grazie infinite dei tuoi preziosissimi consigli. Oggi avevo voglia di peperoni e mi sei statadi grande aiuto poiche’ non avevo afferrato che la bruciacchiatura e’ la responsabile per questo ottimo risultato!!! Posso chiederti la ricetta della tua caponata dietetica poiche’ sento che e’ buona da morire? Grazie grazie grazie! Samanta.

I commenti sono chiusi.

Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro