Come riciclare il cioccolato delle uova di Pasqua: 10 modi

Come recuperare il cioccolato delle uova di Pasqua che avanza: con le pere, nella torta, nel gelato, come fonduta, Bicerin, col caffè ,nella crema pasticcera e in altri modi ancora.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

La Pasqua è passata e immancabilmente ci ritroviamo con quintali di cioccolato che non sappiamo come utilizzare?

Che sia al latte, fondente o bianco, con un po’ di creatività si può benissimo recuperare il cioccolato delle uova di Pasqua per realizzare sfiziose preparazioni dolci facili a farsi e da consumare a fine pasto, a colazione, a merenda o come goloso spuntino.

10 idee per riciclare il cioccolato in modo semplice e gustoso

Fetta di torta al cioccolato

1) Torta al cioccolato

Sono moltissime le ricette di torte con il cioccolato adatte al riciclo di quello rimasto inutilizzato dopo le festività, ma, dato che in questo post voglio darvi diverse idee, qui scrivo quella della torta che faccio più spesso, assieme al budino di cioccolato fondente e pane avanzato e al tortino con la panna viennese, per riutilizzarlo in modo goloso.

Ingredienti:

300 grammi di cioccolato (preferibilmente fondente)
100 grammi di burro
200 grammi di zucchero
1 cucchiaio di farina
6 uova

In una ciotola capiente sbattete con la frusta 2 uova e 4 tuorli assieme allo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso.

Fate fondere il burro e la cioccolata a bagnomaria e, una volta fusa, aggiungetela al composto, mescolando con un cucchiaio di legno.

Montate a neve i 4 albumi rimasti e aggiungete anch’essi assieme al cucchiaio di farina.

Amalgamate bene il composto e poi versatelo in una tortiera rivestita di carta da forno; infornate a forno già caldo e cuocete a 180° per circa mezz’ora.

Spolverate, a piacere, con zucchero a velo.

Fate attenzione che gli albumi montati a neve non si affloscino mentre amalgamate il tutto: mescolate quindi il composto con movimenti rotatori dal basso verso l’alto.

Controllate la cottura con uno stecchino: l’interno del dolce deve risultare morbido.

Pere intere intorno a cioccolato fatto a pezzetti

2) Cioccolato con le pere

Ingredienti per 4 persone:

4 pere
200 grammi di cioccolato
zucchero in proporzione alla quantità d’acqua usata

Lavate e sbucciate le pere senza eliminare il picciolo.

In una pentola stretta dalle pareti alte versate tanta acqua quanta è sufficiente per coprire interamente le pere (fate la prova immergendo le pere e poi toglietele).

Unite lo zucchero all’acqua, nella misura di 20 grammi per ogni decilitro, fate bollire e unite poi le pere facendo cuocere per circa mezz’ora fino a quando i frutti saranno teneri.

Fate a pezzi la cioccolata e fondetela in un pentolino a bagnomaria.

Sgocciolate le pere e disponetele nei piatti singoli; mescolate il cioccolato fuso, colatelo sulle pere e servite.

Frutta da intingere nel cioccolato fuso

3) Fonduta di cioccolato e frutta

Ingredienti:

200 grammi di cioccolato
14 fragole o l’equivalente  in dimensione di pezzetti di altri tipi di frutta
100 ml di panna

Si possono usare vari tipi di frutta come fragole, banane, kiwi, mele e pere o biscottini vari, ma bisogna avere l’accortezza di immergere nel succo di limone la frutta che tende a scurire.

Lavate, asciugate la frutta e fatela a pezzi ( se adoperate le fragole, lasciatele intere e con il picciolo).

Fate a pezzi anche la cioccolata e mettetela a fondere in un pentolino a bagnomaria assieme alla panna, mescolando il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo e ben fuso.

Versatelo poi in un pentolino da fonduta e accendete il fornelletto sottostante affinché la cioccolata rimanga calda.

Intingetevi dentro la frutta utilizzando lunghi stecchini o le apposite forchettine da fonduta.

4) Bicerin

Come presentare il Bicerin agli ospiti
Credit photo: Orion Montoya

Questa bevanda calda tipica di Torino è la risposta italiana all’ Irish Cofee.

Ingredienti per 4 persone:

4 caffè espressi o fatti con la moka
100 grammi di cioccolato
10 cucchiai di zucchero
1/2 litro di latte
300 grammi di crema di latte

Spezzettate il cioccolato e fatelo fondere in un pentolino assieme al latte e allo zucchero portando lentamente ad ebollizione e shakerate la crema di latte.

Mettete in 4 bicchieri distinti dapprima la cioccolata, poi versate lentamente il caffè bollente, facendolo  scendere da un lato solo, in modo da non  mescolarlo alla cioccolata e, infine,aggiungete la crema di latte  poco per volta e con delicatezza , facendo in modo che non si mischi agli altri 2 ingredienti.

Infatti, in questa preparazione gli ingredienti non si devono mescolare, ma sovrapporsi a strati.

Se non si ha la crema di latte, è anche possibile fare una sostituzione con panna montata senza zucchero.

Golosa crespella al cioccolato con zucchero a velo

5) Crepes al cioccolato

Ingredienti:

250  grammi di farina
60 grammi di burro
1/2 litro di latte
3 uova
20 grammi di burro fuso
1 pizzico di sale
30 grammi di zucchero
500 grammi di cioccolato fondente
100 grammi di panna liquida
gelato di crema o di vaniglia q.b

Mescolate in una ciotola capiente la farina setacciata, lo zucchero e il sale e poi fate un buco “a fontana” al centro dove metterete le uova precedentemente sbattute a parte.

Amalgamate il tutto con una frusta, versando il latte lentamente a filo e facendo attenzione che non si formino grumi.

Aggiungete poi il burro fuso e lavorate il tutto fino all’ottenimento di un impasto omogeneo, che farete riposare in frigorifero per 1 ora circa.

Riscaldate la crepiera o una padella antiaderente unta di burro; versatevi un mestolino del composto e distribuitelo su tutta la padella per ottenere una crepe sottile.

Cuocete da entrambi i lati e poi adagiate la crepe su una superficie piana antiaderente ( un piatto va benissimo) e fate le altre crepes allo stesso modo, fino a quando avrete pastella a disposizione.

Se desiderate un sapore meno dolce, visto che la farcitura è di cioccolato, potete ridurre o eliminare lo zucchero e, se lo desiderate, potete aggiungere al composto 1 o 2 pizzichi di cannella in polvere.

Fate fondere a bagnomaria il cioccolato e la panna, mescolando  con un cucchiaio di legno per fare ben amalgamare i due ingredienti; farcite le crespelle con il gelato di vaniglia e poi chiudetele.

Versateci sopra la crema di cioccolato calda e servite immediatamente.

Naturalmente le crepes si possono farcire anche solo con la crema di cioccolata fusa  con la panna.

Fragranti muffins al cioccolato sulla griglia a raffreddare
credit photo: seelensturm

6) Muffin di cioccolato al latte

I muffin si fanno di solito col cioccolato fondente, ma, se abbiamo a disposizione solo quello al latte, ecco la ricetta:

Ingredienti per 14 muffins:

100 grammi di cioccolato al latte
210 grammi di farina setacciata
120 grammi di burro
2 uova
200 millilitri di latte
150 grammi di zucchero semolato
1 bustina di lievito per dolci
1 pizzico di sale
1 punta di cucchiaino di bicarbonato

Mettete in una ciotola la farina, lo zucchero, il bicarbonato e il sale e mischiateli bene.

Sbattete le uova in una terrina; fate sciogliere a bagnomaria il cioccolato assieme al burro e poi aggiungete il composto nella terrina con le uova assieme al latte intiepidito.

Lavorate bene il tutto affinché si amalgami bene e poi versatelo nella ciotola degli ingredienti solidi.

Mescolate fino ad ottenere un composto poco duro.

Preriscaldate il forno e, nel frattempo, inserite dei pirottini nella teglia per muffin e riempiteli con l’impasto fino al 60% dell’altezza.

Cuocete per circa 15-20 minuti a 180 gradi e lasciateli raffreddare prima di levarli dalla teglia.

7)  Ciocorì casalingo

Ingredienti per 4 persone:

200 grammi di cioccolato al latte
4 cucchiai di miele
50 grammi di burro
80 grammi di riso soffiato

Sciogliete li cioccolata a bagnomaria e, una volta che si è fusa, aggiungete il miele e il burro, girando con un cucchiaio di legno fino ad ottenere un composto omogeneo.

Levate dal fuoco e incorporate il riso soffiato, mescolando delicatamente.

Prendete una teglia di alluminio ( tipo quelle della Cuki) e versateci il composto, che dovrà avere uno spessore di 1 centimetro circa.

Mettete il Ciocorì a raffreddare nel frigo e, una volta che l’impasto si è solidificato, tagliatelo a pezzi.

Bigné con crema di cioccolato
credit photo: Anna@74

8) Crema pasticcera al cioccolato

Ingredienti:

150 grammi di cioccolato
250 ml di panna
250 ml di latte
125 grammi di zucchero semolato
1 bustina di vaniglina
2 cucchiai di farina
1 cucchiaio di maizena;
2-3 tuorli d’uovo a  seconda della grandezza (125 grammi)

Tritate il cioccolato in piccole scaglie.

Mettete i tuorli d’uovo in una ciotola assieme allo zucchero, lavorateli finché non saranno amalgamati e poi aggiungete la farina e la maizena setacciate, continuando a lavorare con la frusta affinché non si formino grumi e si ottenga un composto liscio ed uniforme.

Versate la vaniglina, il latte e la panna in un pentolino, mescolate e portate a  sfiorare il bollore a fuoco medio.

Levate il tutto dal fuoco e, ben caldo, unitelo a filo nel composto di uova, mescolando velocemente.

Versate il composto nella pentola e portate a bollore, mescolando in continuazione.

Quando vedrete che inizierà ad addensarsi, toglietelo dal fuoco e aggiungete le scaglie di cioccolata, mescolando con un cucchiaio di legno fino a quando non si saranno sciolte e amalgamate alla crema pasticcera.

Versate il tutto su una placca d’acciaio bassa e larga e coprite col la pellicola alimentare in modo da farla aderire bene alla crema, affinché non si formi la crosticina in superficie.

Mettete la crema pasticcera al cioccolato in frigo per un’ora a raffreddare prima di utilizzarla.

La crema pasticcera al cioccolato più essere impiegata in molteplici modi: come farcitura di bignè e torte varie, come decorazione e, accompagnata da biscottini e cialde, questa crema è anche un delizioso dolce a cucchiaio.

Gelato di crema con cioccolato caldo sopra
credit photo: Le foto di Grimmo

9) Gelato al cioccolato caldo

Un metodo semplicissimo, ma molto valido e di grande effetto, per riciclare il cioccolato avanzato, è quello di farlo fondere, sempre a bagnomaria, e versarlo caldo sul gelato già messo nelle coppette di servizio.

Col cioccolato fuso in questo modo si possono anche farcire croissant e brioche vuote.

caffè espresso arricchito di cioccolato in polvere
credit photo: Pixabay.com by Ecowa

10) Caffè al cioccolato

Questa ultima idea di recupero della cioccolata è anch’essa molto semplice, ma velocissima e confesso che è la mia preferita: riduco in  piccole scagliette il cioccolato avanzato, o lo faccio fondere a bagnomaria con il solito sistema, e lo uso nel caffè caldo al posto dello zucchero.

Aggiornamento del 7 marzo 2016:

La Pasqua si avvicina e voglio oggi darvi un altra idea per il riciclo del cioccolato delle uova:

  Tiramisù al cioccolato

Tiramisù fatto con cioccolato avanzato guarnito con panna
Credit photo: kevin

Ingredienti:

230 grammi di uovo di cioccolato al latte,
280 grammi di burro
150 millilitri di miele
400 grammi di biscotti secchi
zucchero a velo ( facoltativo ) q.b

Foderate uno stampo da plumcake con la pellicola da cucina e mettetelo in frigorifero a raffreddare.

Nel frattempo, sbriciolate grossolanamente i biscotti e fate sciogliere in un pentolino sul fuoco il burro, il miele e il cioccolato fatto a pezzetti, mescolando in continuazione.

Versate poi il composto nello stampo freddo, premendo accuratamente per evitare la formazione di buchi e fatelo riposare nel frigorifero per almeno 4 ore.

Il tiramisù di cioccolato riciclato va servito freddo, dopo averlo tagliato a fette e cosparso di zucchero a velo.

articoli correlati:

Credit photo intestazione: Taken for Pixabay.com

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

18 commenti su “Come riciclare il cioccolato delle uova di Pasqua: 10 modi

  1. Che meravigliosa carrellata di delizie! Tornerò a leggerle con calma, ora passo al volo per augurarti Buona Pasqua, poi ci prepariamo tutti per andare adai miei suoceri a pranzo 🙂
    Un abbraccio!

  2. Ciao, carissima Maris.Buona Pasqua a te, ai monelli, a tuo marito e a tutta la tua famigla!

  3. Ciao Franci. Ma cosa ci combini? C’è l’imbarazzo della scelta davanti a tutte queste bontà. Io già domattina proverò il caffè al cioccolato.

  4. Patrizia cara, ti confesso che è due giorni che vado di caffè al cioccolato…anticipando il riciclo della cioccolata:-))))

  5. Ciao Francy, la curiosità di provare la tua ricetta stamattina, mi ha buttato giù dal letto prima della sveglia. Ho preparato il caffè al cioccolato, profumino invitante in cucina e…tazza pulita.

  6. Ciao Patrizia cara, si, lo faccio lo bevo, riscciaquo la tazza..e ridomicchio.Vita da vacanzieri:-))))

  7. I like this web blog very much, Its a rattling nice situation to read and obtain info .

  8. Idee superlative e per niente difficili da realizzare. Le mie preferite? (che poi sono quelle che utilizzo anche io per utilizzare gli avanzi di uova di Pasqua): torta, fonduta con frutta e crepe 🙂

  9. Ciao!
    devo assolutamente provare il tuo “bicerin”! sembra squisito!!!:)
    io per riciclare l’uovo di solito preparo la cheescake al cioccolato… (così uso sia il fondente che quello al latte)

  10. Interessante questo post!! In questo periodo siamo un pò tutti sommersi di cioccolata
    Terrò a mente questa pagina perchè ne avrò senza dubbio bisogno.

  11. Che belle idei io non un bimbo di 13 mesi, ho ricevuto tantissime uove, mi hai dato tante idee per riciclarle

  12. Ottime ricette! Se le provo tutte faccio fuori tutte le uova di mio figlio! Questo sito mi piace perchè offre delle idee semplici che tutti possono mettere in pratica, anche quelli che come me non sono tanto bravi in cucina e in casa.
    Grazie a te anche noi maldestri abbiamo un futuro …

I commenti sono chiusi.

Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro