Torta caprese salata con mozzarella e pomodoro fresco agli aromi

La torta salata a base di mozzarella e pomodoro fresco è una specialità dell'isola di Capri da cui prende il nome e molto diffusa in tutta la Campania: la ricetta originale della golosa quiche caprese per preparare un piatto adatto ad ogni stagione.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Tutti noi conosciamo l’omonimo e famoso dolce caprese al cioccolato bianco o fondente, ma sono in pochi ad aver assaggiato la quiche alla caprese, sfiziosa e fragrante torta salata a base di mozzarella, pomodoro fresco e aromi e indicata ad essere consumata anche nella stagione invernale, dato che può essere servita sia fumante sia tiepida.

Nell’esecuzione della ricetta originale, datami dal cuoco di un noto ristorante della magnifica isola dell’arcipelago campano e rinomato per i suoi piatti della cucina napoletana, è preferibile usare origano fresco ( ma, se non ne disponi, adopera quello secco) e il fiordilatte invece che la mozzarella di bufala.

Questo perché, se la seconda non è ” di giornata “, potrebbe conferire al piatto un retrogusto lievemente acido, mentre è possibile impiegare il fiordilatte anche se non è freschissimo.

Io, che faccio scorta di mozzarelle quando torno dalla Campania e conservo in freezer quelle che non riesco a consumare subito, adopero sovente nella preparazione della torta caprese salata del fordilatte congelato ( adatto ad essere usato solo in preparazioni che richiedono la cottura) e ti posso assicurare che il piatto riesce benissimo lo stesso.

Ingredienti per 4 persone:

2 rotoli di pasta sfoglia fresca
400 grammi di pomodori sodi e maturi
350 grammi di mozzarella del tipo fiordilatte
4 fette di pane a cassetta
2 cucchiai di origano
4 cucchiai di olio extravergine di oliva
foglie di basilico fresco  q.b
sale e pepe q.b

Preparazione della torta salata con mozzarella e pomodoro alla caprese

Srotola la pasta sfoglia e usala per rivestire l’interno di una tortiera foderato con la carta da forno in precedenza.

Ricopri con la carta da forno anche la pasta e sistemaci sopra uno strato di fagioli secchi o di riso.

Preriscalda il forno e, quando avrà raggiunto stabilmente la temperatura di 200°, inforna la tortiera e fai cuocere la sfoglia per circa una ventina di minuti.

Nel frattempo, taglia a fettine la mozzarella, lava i pomodori, asciugali, fai a fette anche loro e togli le croste esterne al pancarré (non buttarle via, dato che le puoi recuperare facendone degli stuzzichini fritti per accompagnare l’aperitivo).

Lava il basilico, asciugalo con cura, spezzettane grossolanamente le foglie e tienile da parte.

Quindi sbriciola il pane a cassetta, mettilo in una terrina assieme a metà dell’origano e al basilico, aggiusta di sale e di pepe e mescola delicatamente il tutto.

Una volta che la sfoglia sarà pronta, estraila dal forno (non spegnerlo, perché dovrai servirtene ancora), lasciala intiepidire, elimina i fagioli essiccati ( puoi recuperare anche loro, mettendoli in ammollo in acqua e poi facendoli lessare, ma non aspettare troppo tempo prim di cucinarli) e la carta usata.

Distribuisci il pane a cassetta aromatizzato sul fondo della torta; disponi sopra, alternandole se vuoi, le fette di mozzarella e quelle di pomodoro e condisci con l’olio etravergine di oliva, l’origano rimanente e con ancora un pizzico di sale e una presa di pepe.

Metti di nuovo la quiche caprese in forno e falla cuocere per una decina di minuti fino a quando i pomodori saranno “appassiti ” e la mozzarella sarà diventata filante prima di servirla in tavola calda o tiepida, accompagnata da un vino bianco fresco e secco e con un contorno di finocchi crudi affettati sottilmente e conditi con olio EVO, sale e pepe.

Se ti piacciono le quiche, dai un’occhiata anche a:

Torta di cipolle: la ricetta originale francese della buonissima quiche famosa in tutto il mondo

Come fare alla perfezione la sana e delicata torta salata alla ratatouille di verdure

Quiche allo speck, formaggio, patate e scalogni: la ricetta dell’Alta Savoia per la preparazione dell’indovinata variante della nota quiche Lorraine

Credit photo: Molly Elliott for Flickr.com

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro