Odore di uovo: come si elimina dalle stoviglie

Come è possibile togliere lo sgradevole odore dell'uovo dai piatti e dalle stoviglie seguendo semplici accorgimenti e consigli della nonna.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Chi di noi non si è trovato a sentire un “olezzo” di uovo non proprio piacevole proveniente da piatti e bicchieri anche dopo il lavaggio?

Oggi, su richiesta di alcuni lettori, voglio scrivere a proposito di come faccio io ad eliminare  l’odore di uovo dalle stoviglie.

Questa puzza, dovuta ai solfuri contenuti specie nelle uova crude, è senza dubbio quella maggiormente sgradevole (noi liguri chiamiamo odore di “refrescumme” questo antipaticissimo olezzo) assieme all’odore del pesce e più difficile da mandar via.

Ecco cosa fare per sconfiggere la puzza di uovo “ristagnante” su piatti e bicchieri:

  • E’ bene levare il prima possibile le tracce rimanenti  d’ uovo e sciacquare con cura  sotto l‘acqua fredda, in quanto quella calda “fisserebbe” il cattivo odore e lo renderebbe ancora più difficile da eliminare.
  • Mettete poi le stoviglie a bagno ancora in acqua fredda in cui avrete diluito il detersivo per piatti con aceto bianco o succo di limone ( 1 bicchiere circa per 1 lavello ) e lasciate in ammollo per almeno 5 minuti: durante questa operazione separate eventuali bicchieri che siano entrati in contatto con l’uovo.
  • Procedete poi al lavaggio accurato in acqua e detersivo, sfregando con una spugnetta su cui avrete versato un po’ di succo di limone o di aceto bianco: io mi trovo molto bene col detersivo per piatti fai da te, che è economico, efficace e, cosa di non poca importanza,è del tutto naturale, in quanto non contiene ingredienti chimici, ma solo limone, aceto e sale fino.
  • Lavate poi bene la spugnetta con l’aceto prima di un nuovo utilizzo della stessa, in modo di togliere l’odore dell’uovo del tutto.
  • Se proprio non volete fare a meno dell’uso della lavapiatti, inserite le stoviglie dopo la fase di ammollo e aggiungete sul fondo del cestello un bicchiere di aceto bianco, utilissimo per mandare via il “freschin“.
  • Alcuni consigliano di mettere a bagno le stoviglie in acqua e candeggina prima del lavaggio, ma io non lo faccio per 2 motivi: il primo è che non amo le sostanze chimiche e il secondo è costituito dal fatto che si possono formare su alcuni materiali macchie di candeggina, che, nel caso di stoviglie particolari, si presentano come zone lievemente opacizzate.

Con un po’ di pazienza e seguendo questi semplici “consigli della nonna“, non è poi così difficile eliminare l’ odore di uovo dalle stoviglie. 🙂

articoli correlati:

Credit photo: Ring ( Food Photographer) for Flickr.com

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

18 commenti su “Odore di uovo: come si elimina dalle stoviglie

  1. La cosa più brutta è quando c’è quel puzzo nei bicchieri… al ristorante!! 🙂
    Io comunque sono abituato, quando lavo a mano, a metterci un goccio di Ace… è così che fa mia nonna (che non ha mai usato la lavastoviglie XD)

    Moz-

  2. Interessanti i tuoi suggerimenti sopra tutto per chi è alle prime armi o non ha tempo di andare a cercare. L’uovo ne uso pochi ma olezzi mai sentiti da noi diciamo odore de “freschin” infatti qualche crema che si acquista ha questo odore. Buona giornata.
    PS. A me l’aglio piace tagliato sottile e croccante.

    1. Ciao Edvige e grazie di essere passata ancora.Come scrive Albertina, da noi è “refrescume” , da voi “freschin”, ma….il concetto e l’odorino è lo stesso 🙂

  3. A Genova diciamo che, dopo essere venute a contatto con l’uovo, le stoviglie sanno di refrescume!
    Sarà per quello che cerco di togliere bene l’odore … Io la varichina non l’ho mai usata ma solo l’acqua fredda che, comunque, non basta. Ottimo invece l’uso dell’aceto, anche per la lavastoviglie. Comunque hai ragione tu che bisogna sciacquare bene prima di infilare i piatti in lavatrice.

  4. Verissimo: è un olezzo nauseante e come ha scritto Mikimoz la cosa peggiore è quando al ristorante ti trovi i bicchieri puzzolenti 🙁
    Grazie delle dritte 😉
    Buona domenica, cara!

    1. Ciao Carla.Io uso di solito il detersivo naturale per piatti (lo trovi su questo blog) che contiene anche aceto 🙂

  5. Mi vado sempre più convincendo che aceto e limone servano più per la cucina che per cucinare! I tuoi consigli sono sempre preziosi. Un abbraccio

  6. Finalmente ho trovato come fare per togliere quella puzza insopportabile di uovo dalle stoviglie….. Mettete il detersivo (io uso le caps) sulla base della lavastoviglie e 3 gocce di tea tree nella vaschetta…… e’ fantastico!!!!!!

    1. Grazie Loredana della visita e del consiglio: non conoscevo il rimedio del tea tree per togliere l’odore dell’uovo dalle stoviglie e voglio provarlo prestissimo.Grazie e torna a trovarmi 🙂

  7. Ho letto i consigli di tutte ma volevo sapere cosa è il tea tree grazie mille per la risposta saluti

    1. Buonasera Maria e grazie della visita al mio blog.Per quello che riguarda il Tea Tree, da mesi avevo in testa di fare un articolo in proposito, ma, visto che con me il tempo è tiranno (e non credo certo di essere un caso isolato), non ho ancora trovato le ore necessarie per scriverlo.Spero di riuscirci in seguito (e la avviserò), ma, nel frattempo, può trovare info a questo link: https://goo.gl/XNvKC2.
      Mi faccia sapere, per favore, se le spiegazioni trovate sono state esaurienti.
      Grazie ancora e buona serata

I commenti sono chiusi.

Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro