Detersivo naturale per piatti fatto in casa

Come preparare in casa il detersivo per i piatti e il detergente per la lavastoviglie, prodotti fai da te che permettono di risparmiare in modo ecologico.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Da parecchio tempo ho preso la sana abitudine di fare in casa il detersivo naturale per i piatti e il detergente per lavatrice, preparandoli in modo facile e senza l’uso di ingredienti che possono essere tossici.

I prodotti per la pulizia industriali, lo sappiamo bene, contengono sostanze chimiche inquinanti per l’ambiente e nocivi per la salute, specie se si tratta di detersivi per i piatti preparati con prodotti di sintesi.

A volte è giocoforza adoperarli, ma io cerco di farne uso il meno possibile, cercando di sostituirli con prodotti il più possibile naturali e preparandomi da sola dei detersivi  naturali fai da te in casa.

Preparazione del detersivo naturale per lavare i piatti a mano

Ottengo un ottimo detergente per i piatti di auto produzione, facendo frullare 3 limoni tagliati a pezzi, 200 grammi di sale fino e 1400 milligrammi d’acqua.

Poi faccio bollire in una pentola la poltiglia ottenuta per 10 minuti, mescolando di tanto in tanto.

Alla fine spengo il fuoco, aggiungo 100 milligrammi di aceto, mescolo ancora, lascio raffreddare e dopo metto il tutto in un vasetto e lo chiudo.

Preparazione del detersivo per piatti per il lavaggio in lavastoviglie

Per l’uso in lavastoviglie, invece, seguo lo stesso procedimento, con la differenza che, al posto dei limoni tagliati a pezzi, adopero solo il succo.

La dose indicata per un ciclo di lavaggio è di 2 cucchiai da minestra e, al posto del brillantante, uso dell’aceto bianco, che è anche un ottimo anticalcare ecologico.

Questi preparati fai da te non vanno assolutamente impiegati insieme ai detersivi di produzione industriale.

Sempre utili per il lavaggio a mano dei piatti  sono l‘acqua di cottura della pasta e del riso ( che contengono amido) e acqua calda con aceto bianco: questi detergenti naturali e a basso costo vanno preferibilmente usati a caldo, in modo da ottenere un risultato soddisfacente in modo ecologico.

Non buttate via il limone spremuto, ma usatelo come spugnetta o aggiungetelo all’acqua del lavaggio: ha un ottimo potere sgrassante ed è molto utile per eliminare efficacemente puzze varie rilasciate dai cibi e difficili da mandare via dalle stoviglie, come l’odore di pesce e l’odore di uovo.

Le incrostazioni delle pentole si possono trattare facendovi bollire dentro un cucchiaio di bicarbonato sciolto nell’acqua per 10 minuti, per poi insistere su quelle più ostinate con ancora polvere di bicarbonato.

Producendo in casa in modo facile ed economico il detersivo per piatti fai da te, ecologico e del tutto naturale, non solo si risparmia, ma si preserva la salute e si tutela l’ambiente. 🙂

articoli correlati:

Credit photo Marco Verch for Flickr.com

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro