Bere la giusta quantità di acqua senza sforzarsi

Consigli ed accorgimenti per riuscire a bere una giusta quantità d'acqua nell'arco dell'intera giornata per favorire il benessere dell'organismo.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

L’assunzione della giusta quantità d’acqua giornaliera è assolutamente necessaria al buon funzionamento del corpo umano che, peraltro, è composto  dal 75%  al 50%  della stessa secondo l’età anagrafica: non la si deve bere tanto per bere o solo quando se ne avverte la voglia, ma bisogna ingerirla regolarmente nel corso della giornata per evitare di mettere a repentaglio la propria salute ed evitare di creare danni, anche gravi, all’organismo.

Occorre sempre bere almeno1 litro e mezzo di acqua al giorno come minimo, ma, in caso di sudorazione, attività fisica, dieta disintossicante e dimagrante, clima caldo, alto tasso di umidità atmosferica, ritenzione idrica, ecc., bisogna aumentarne il dosaggio e bere più acqua, anche a costo di sforzarsi, assumendone dai 2 ai 3 litri nell’arco delle 24 ore.

Quanta acqua bisogna bere al giorno

Non ci sono regole valide per tutti: la cosa è spesso soggettiva e, comunque, in caso di patologie, è necessario consultare in proposito il proprio medico curante.

In ogni caso, a meno di soffrire di gravissimi disturbi specifici e di competenza medica, non si deve mai assumere meno di 8 bicchieri al giorno: questo è un must per tutti coloro che tengono al proprio benessere e seguono una corretta alimentazione e deve costituire la condotta abituale di anziani e bambini ( sempre che non soffrano di particolari patologie per le quali il consumo di liquidi deve essere limitato).

Il rimanere a lungo senza bere acqua o assumerla in maniera inadeguata, infatti, provoca carenze e danni anche seri e bisogna cercare a tutti i costi di evitare di correre rischi per la salute solo perché ci si dimentica o, non avvertendo sete, non si ha voglia di sorseggiarne un po’ ogni tanto nel corso della giornata.

Bere la giusta quantità d’acqua è necessario per mantenere l’idratazione dell’organismo, facilitare un buon livello di circolazione del sangue, facilitare il ricambio, favorire la bellezza di pelle, capelli e unghie,preservare la salute delle gambe e ad eliminare la cellulite.

Acqua, centimetro e mela: 3 alleati per perdere peso

Inoltre, bere acqua favorisce il dimagrimento, in quanto l’assunzione di 2 bicchieri d’acqua più volte al giorno fa aumentare il tasso metabolico e il drenaggio dei liquidi corporei.

In questo post voglio solo dare alcuni semplici consigli per bere più acqua alle persone che non avvertono lo stimolo della sete, dimenticandosi così di bere a sufficienza e rischiando in questo modo la disidratazione e danni alla propria salute da non sottovalutare assolutamente, specie in giornate afose e di caldo torrido come quelle d’estate, quando bisogna difendersi dal caldo in ogni modo ed aiutare l’organismo con tutti i mezzi possibili.

Bambina si disseta sorseggiando un bicchiere di acqua fresca

Cosa fare per riuscire a bere acqua a sufficienza per stare bene

Rientrando anch’io nella cerchia di chi ha raramente sete, ecco 11 accorgimenti validi per riuscire a bere più acqua che ho personalmente adottato e ormai diventati per me  un’abitudine: metteteli anche voi in pratica perché non costano alcun sforzo e posso assicurarvi che funzionano “alla grande”.  :-).

Seguendo i miei consigli vi sarà anche più facile riuscire a fare bere acqua ad anziani e bambini ( le persone in età avanzata tendono a non avvertire il bisogno fisico di ingerire liquidi, mentre i piccoli, se non accuditi, assumono spesso l’acqua in modo discontinuo) nella giusta quantità e in modo regolare.

Ecco cosa faccio per ricordarmi di bere più acqua e idratarmi nel modo giusto senza fatica:

  1.  bevo sempre un bicchiere la mattina al risveglio prima di fare colazione ed uno alla sera prima di andare a dormire.
  2.  Uso una caraffa filtrante o i tubetti di ceramica EM che, in mancanza di bottiglie di  minerale in casa, rendono l’acqua più pura e il sapore maggiormente piacevole.
  3.  Travaso il contenuto della caraffa o della bottiglia in una bottiglietta da 1/2 litro: trucco utilissimo per non “spaventarsi” di fronte a tutto quel liquido e, così, bere alla fine di più.
  4.  Tengo in frigo dell’acqua gasata che bevo a mo’ di “bibita gratificante” 2 volte al giorno con l’aggiunta di cubetti di ghiaccio esente da batteri e una fetta di lime o limone non trattati (ma cerco di non esagerare, in quanto l’acqua addizionata di anidride carbonica gonfia, fa male a chi soffre di gastrite o colite e, inoltre, l’acqua fredda è di più difficile digeribilità e può provocare spiacevoli costipazioni.
  5. Se vado fuori casa, porto sempre con me una bottiglietta da 1/2 litro e ne prendo un sorso ogni tanto, specie in estate, quando è maggiore il pericolo di disidratazione per l’inevitabile aumento del sudore.
  6.  Se ordino un caffè o una bibita al bar, chiedo sempre un bicchiere d’acqua di accompagnamento e non esco fino a quando ho finito di sorseggiarla tutta.
  7.  Nei primi tempi mi ero fatta un promemoria sul cellulare che, trillando, mi avvisava di bere ad ogni ora.
  8.  Non dimentico mai di mettere una bottiglia piena sul comodino, in quanto la notte avverto maggiormente la sete e mi è più facile bere, ma, se non ho l’acqua a portata di mano…può vincere la pigrizia. 🙂
  9.  Assumo tisane, tè, succhi di frutta e spremute d’arancia o di limone almeno 2 volte al giorno.
  10.  Mangio minestre di verdure, frutta e vegetali contenenti molta acqua (il pomodoro, ad esempio ne ha il 95% e l’ anguria il 92% circa).
  11.  Per fare in modo di non dimenticarmi mai di bere, metto una bottiglia in ogni stanza che vivo abitualmente, in modo da imbattermici per forza e di avere acqua sempre a portata di mano.


Spero che questi miei consigli siano utili a chi, non provando lo stimolo della sete, si scorda di bere o fatica a ingerire la quantità di acqua indicata e raccomandata dai dottori, ma facciamo comunque attenzione a non assumerne più di 3 litri al giorno (a meno che si tratti di una prescrizione medica) e cerchiamo di sorseggiarne poca e spesso nell’arco delle 24 ore.

Non abbeverarsi a sufficienza provoca danni all’organismo, ma non va bene neppure tracannarne una dose esagerata “tutta e subito” se si ha bevuto troppo poca acqua nel resto della giornata. 😉

Se vi interessa conoscere alcuni modi di usare l’acqua in modo da trarne benefici, date un’occhiata anche a:

Credit photo bambina che beve acqua: Flickr.com by Aqua Mechanical

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Un pensiero su “Bere la giusta quantità di acqua senza sforzarsi

  1. Ciao anche io ho “problemi” a bere l’acqua, ho provato con le bottiglie piccole come consigli tu ed è andata un po meglio oppure metto il mio nome su una bottiglia da un litro e cerco di sforzarmi di berla tutta ma quella del cellulare non l’avevo mai provata O_o grazie ci provo e poi ti dico 😀

I commenti sono chiusi.

Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro