Baccalà con peperoni e riso alla messicana

Il baccalà alla messicana prevede l'indovinato accostamento di merluzzo conservato sotto sale e peperoni con l'accompagnamento di riso a chicco lungo: la ricetta con ingredienti, dosi, modalità di esecuzione.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Solitamente il baccalà, carne di merluzzo conservata sotto sale e poi messa in ammollo in acqua fredda per eliminarlo, si usa portare in tavola bollito o cucinato in umido con le patate, ma ho da poco scoperto che si accompagna bene anche ad alcune verdure ed oggi ti voglio fare conoscere una specialità tipica del Messico, il baccalà con peperoni e riso, gustoso e sano piatto unico in cui i sapori del mare si fondono con quelli dell’orto grazie a questo abbinamento insolito e particolarmente “azzeccato”.

l’esecuzione della ricetta è molto facile e la cottura del baccalà in umido non presenta alcuna difficoltà, ma, per l’ottimale riuscita del piatto mare-terra, devi scegliere peperoni freschissimi, avocadi maturi al punto giusto, usare una passata di pomodoro di qualità ( scopri come farne in casa una genuina e dall’intenso profumo di ortaggi) e assicurarti che il baccalà sia dissalato a dovere.

Se compri il pesce ancora coperto di sale e non già pronto per essere cucinato, mettilo a bagno per 72 ore in acqua fredda, cambiandola 2 volte al giorno, prima di impiegarlo in questa e in qualsiasi altra ricetta con il baccalà.

Ingredienti per 4 persone:

400 grammi di riso a chicco lungo
800 grammi di baccalà ammollato o surgelato
400 grammi di passata di pomodoro
1 litro di brodo vegetale
1 carota grossa
2 cipolle
2 peperoni rossi
1 peperoncino fresco
2-3 cucchiai di olio extravergine di oliva
sale e pepe q.b

Preparazione del baccalà piccante con peperoni e riso alla messicana

Per prima cosa devi togliere la pelle ai peperoni e mondarli in questo modo (se non hai pratica, leggi il procedimento nei dettagli):

  • falli abbrustolire direttamente sulla fiamma;
  •  girali in modo che tutta la loro superficie diventi nera;
  •  trasferiscili in un sacchetto di carta chiuso fino a quando si saranno intiepiditi;
  •  elimina la pelle, I semini, I filamenti interni e il picciolo sotto il getto d’acqua del rubinetto.

Poi scolali, asciugali con la carta assorbente da cucina e tienili da parte.

Monda gli spicchi d’aglio e la cipolla, privandoli della pelle e delle estremità; lavali, asciugali e tritali insieme con la mezzaluna o con il tritatutto.

Trasferisci la metà del trito ottenuto in una grossa casseruola (se è possibile, adoperane una di terracotta per fare in modo che in questo materiale la cottura riesca alla perfezione) e falli imbiondire nell’olio EVO.

Poi aggiungi il peperoncino sminuzzato (senza semi) e i peperoni spellati tagliati a striscioline.

Versaci sopra 2 bicchieri di acqua bollente e fai cuocere a fiamma bassa per circa 5 minuti prima di insaporire con il sale e una macinata di pepe.

Taglia a tocchetti il baccalà, uniscilo ai peperoni, regola nuovamente di sale, metti il coperchio sulla casseruola e continua a cuocere per ancora una ventina di minuti circa a fuoco basso.

Nel frattempo, versa la passata di pomodoro e il brodo di verdure in una padella dai bordi alti, aggiungi le carote tagliate a dadini e il trito di cipolla ed aglio rimanente.

Porta al punto di bollore, unisci il riso, aggiusta di sale, coperchia, abbassa la fiamma e porta il riso a cottura al dente, mescolando di tanto in tanto con il cucchiaio di legno.

Una volta pronto, scolalo e trasferiscilo sul piatto di portata assieme al pesce e al suo condimento; decora, se vuoi, con spicchi di lime e servi in tavola il baccalà con peperoni e riso ben caldo con un vino bianco asciutto o, meglio ancora, con della birra fresca come si usa fare in Messico.

Se vuoi scoprire altre specialità della tradizione gastronomica messicana, dai un’occhiata anche a:

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro