Aperitivo: come non ingrassare

Evitare d'ingrassare con aperitivi, apericene, happy hour e gli stuzzichini d'accompagnamento:accorgimenti e piccoli trucchi per non prendere peso e conservare la linea.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

E’ inutile negarlo: gli aperitivi fanno ingrassare e gli stuzzichini vari che li accompagnano….. fanno impinguare il doppio.  🙁

A me piace molto il rito dell’aperitivo, come, del resto, anche l’ “Happy Hour” e l’ “apericena“, ma sono spesso a dieta e, non volendo rinunciare del tutto all’abitudine cerco di limitarne le occasioni a un massimo di 2 volte alla settimana e metto in pratica degli accorgimenti per prendere l’aperitivo senza ingrassare, evitando di perdere la linea tanto….”sudata”. 😉

L’aperitivo fa ingrassare perché l’alcool e lo zucchero contenuti nei cocktail apportano 300 o più calorie vuote ( prive di elementi nutritivi ) per bicchiere, che si trasformano direttamente in grasso corporeo nel girovita e rallentano il metabolismo.

Inoltre gli snack non sono certo cibi dietetici, ma alimenti “ingrassanti” per eccellenza: solitamente sono salatissimi, ricchi di grassi e molto conditi.

Se siete voi ad avere ospiti in casa per l’aperitivo e non volete prendere peso potete adottare con una certa facilità degli accorgimenti utili per limitare le calorie ed evitare d’ingrassare, come quello di offrire agli invitati anche aperitivi light e  stuzzichini dietetici e sani che potrete consumare voi per primi.

Ma se siete stati invitati a un cocktail o vi trovate a un’ apericena, a un happy hour o a un semplice aperitivo in un bar le cose si complicano e ……resistere ai piacere della gola diventa veramente arduo.

Non parliamo poi dell’aumento di peso durante le feste natalizie, quando si è esposti a un vero e proprio bombardamento calorico: le calorie prese con aperitivi e stuzzichini si assommano a quelle assunte in pranzi, cene e con la pessima abitudine di sgranocchiare frutta secca, canditi e dolciumi vari nel suddetto periodo dell’anno.

Non prendere chili a Natale, o almeno limitare i danni delle abbuffate è possibile e vi consiglio di leggere il post linkato, in quanto può essere utile anche per quello che riguarda gli aperitivi.

Come non rinunciare all’aperitivo senza ingrassare?

Ecco alcuni consigli e trucchi utili per divertirsi e stare in compagnia senza mettere a repentaglio la linea e appesantire la silhouette.

prima di uscire di casa per andare a un cocktail o a prendere l’aperitivo è bene fare uno spuntino ( io mangio crudité o un uovo sodo ) per non avere lo stomaco vuoto e non avvertire lo stimolo della fame.

Appena giunti sul luogo dell’aperitivo, bevete un bicchiere d’acqua per tamponare la sensazione di appetito.

Se il cocktail è in casa vostra e volete desistere dall’assaggiare i manicaretti da voi preparati, fate un pasto leggero 1 ora prima che inizi l’evento.

Sempre se siete voi a preparare l’aperitivo proponete ai vostri ospiti anche alternative poco caloriche sia per le bevande che per gli snack.

L’aperitivo accompagnato dagli stuzzichini apporta le stesse e forse più calorie di quelle fornite da un pasto completo: cercate, pertanto, di sostituire al pranzo o alla cena seguenti un frutto o un centrifugato di verdure.

Se l’aperitivo è solo l’inizio di una serata e poi dovete cenare per forza, accompagnatelo con solo verdure, cibi ipocalorici sazianti  e “anti-fame“.

Assumete un solo bicchiere di aperitivo, astenetevi dal fare il bis o il tris e bevete acqua per il resto della serata.

Sorseggiate molto lentamente il vostro drink e, se possibile, chiedete al barman di prepararvelo….il più dietetico possibile.

Negli ultimi tempi bar e locali d’intrattenimento si stanno attrezzando per venire incontro alle esigenze della clientela a dieta, proponendo  all’ora dell’aperitivo e all’happy hour centrifugati di frutta e verdura di vario tipo: optate per questi, visto che ormai fanno anche tendenza e il sorseggiarli è considerato cool.  😉

Se possibile, scegliete aperitivi analcolici, tenendo però presente che, anche se privi di alcool, i cocktail alcohol free fanno  ingrassare, in quanto generalmente contengono sciroppi e sono molto zuccherati.

Io cerco di bere succo di pomodoro fresco o in bottiglietta  e mi oriento verso i cocktail analcolici a base di succo di pomodoro quando sono disponibili.

Preferite il vino, la birra ( in una birra chiara piccola ci sono circa 100 calorie ) e i cocktail da prosecco ( Rossini, Bellini, ecc. ) a bevande elaborate e contenenti superalcolici, dato che contengono meno calorie.

Tra gli aperitivi meno calorici contenenti alcool scegliete il Bloody Mary ( 80 calorie ), il Martini dry ( 110 ) il Gin Tonic ( 140 ) e il Margarita ( 110 ).

Se bevete alcolici, fatelo dopo aver mangiato qualcosa: bere a stomaco pieno fa in modo che l’alcool venga assimilato meno dall’organismo.

I cubetti di ghiaccio allungano le bevande, creano l’impressione di berne una maggiore quantità e dissetano: approfittatene (ma assicuratevi di prepararli in modo da renderli sicuri per la salute).

Non stazionate in prossimità del buffet: starne lontani aiuta a…..non allungare la vista e le mani. 😉

Evitate assolutamente di mangiare noccioline salate, patate fritte, popcorn e sfogliatine di mais, veri e propri cibi spazzatura, “super ingrassanti” e che fanno venire sete: gli snack salati in genere spingono a bere ancora e la loro assunzione favorisce la ritenzione idrica.

Sono da sfuggire anche le tortillas con le loro saporite salsine d’accompagnamento ( micidiali per l’ “ago della bilancia” ), i taralli, le tartine e i vol-au-vent contenenti maionese e salsa rosa: questi alimenti sono l’ideale per mettere su chili anche senza l’aperitivo.

Se è possibile, scegliete di sgranocchiare le cruditè spesso presenti tra gli stuzzichini dell’aperitivo, senza abusare delle salse che li accompagnano, optando per la senape.

Preferite anche le torte di verdura, le verdure grigliate e sottaceti di ortaggi e non abusate delle olive, onnipresenti sui banconi e buffet dell’aperitivo: pur essendo un alimento sano, le olive fanno ingrassare (  preferite quelle verdi e limitatevi a 3 ).

Se siete a un’apericena, preparatevi da soli il vostro piatto, scegliendo gli alimenti meno unti e a minore contenuto calorico e…..non “bissate” i primi. 😉

Se,  non siete riusciti a frenarvi nonostante le buone intenzioni , ma non volete ingrassare a causa di un aperitivo “tosto“, fate attività fisica il giorno dopo e osservate le regole alimentari per porre rimedio ai peccati di gola.

Credit photo: Matteo Paciotti for Flickr.com

 

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro