Carote sott’aceto con aromi fatte in casa

Le genuine e gustose carote sott'aceto agli aromi si possono fare facilmente in casa in tutti i periodi dell'anno con poca spesa: la vecchia e sempre valida ricetta della nonna.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Le saporite carote sott’aceto agli aromi sono una sfiziosa, genuina ed economica conserva che si può fare in casa in ogni periodo dell’anno e che io sono solita aggiungere ad insalate miste, antipasti, stuzzichini e contorni vari o usare assieme ad altri ingredienti nella farcitura dei panini.

Carote piccole e tenere

La realizzazione di questa vecchia ricetta non presenta difficoltà alcuna, ma il segreto svelatomi da mia nonna per la sua perfetta riuscita sta nell’adoperare carote freschissime, tenere e possibilmente piccole e nell’uso di un aceto di vino bianco di ottima qualità.

Ingredienti:

2 kg di carote tenere e fresche

1,5 l di aceto di vino bianco +q.b per la cottura

3 cucchiai di sale

1 spicchio di aglio per ogni vasetto

semi di cumino q.b

pepe in grani q.b

Preparazione casalinga delle carote sott’aceto ai sapori

Come tagliare le carote a rondelle

Leva le due estremità alle carote, raschiale con lo spelucchino, sciacquale, asciugale e tagliale a rondelle o, se preferisci, a bastoncini piuttosto sottili come quelli delle crudité.

Metti sul fuoco una pentola con acqua e aceto di vino bianco in parti uguali e, quando sarà stata raggiunta l’ebollizione, tuffaci dentro le carote e falle scottare per 1 minuto circa (o anche minor tempo se le rondelle sono piuttosto sottili o se gli ortaggi si presentano particolarmente teneri), facendo attenzione a levarle dal fuoco quando sono ancora ben croccanti.

Acqua e aceto bianco in parti uguali nella pentola

Dopo aver fatto questo, scolale, asciugale con cura, mettendole tra due canovacci da cucina puliti e fregandole tra le mai in modo da eliminare ogni residuo di liquido.

Griglietta a pressino per conserve

Poi disponile, mescolate a un po’ di semi di cumino e grani di pepe, nei vasi di vetro sterilizzati in modo di lasciare uno spazio libero di circa 2 centimetri dal bordo, premile un po’, aggiungi 1 spicchio di aglio privato della pelle e tagliato in due per barattolo e sistemaci sopra il pressino fermaverdure a forma di griglietta.

Fai cuocere l’aceto con il sale per un paio di minuti dall’inizio del bollore e versalo, ancora caldissimo e quando il sale si sarà del tutto sciolto, nei barattoli in modo che copra del tutto il contenuto.

Lascia raffreddare completamente; poi avvita i vasi con tappi ermetici nuovi e sistemali in un luogo fresco, asciutto e buio.

Aspetta almeno 30 giorni prima di consumare le carote sott’aceto agli aromi e, una volta che avrai aperto il barattolo, conservale nel loro liquido e chiuse ermeticamente in frigorifero e consumale nel giro di 1 settimana.

Se ti  piace autoprodurre le genuine conserve,invece che comprare quelle industriali, dai un’occhiata anche a:

Credit photo intestazione: Rum Bucolic Ape per Flickr.com

Credit photo carote a rondelle: Zichrini per Pixabay.com

Credit photo carote fresche: Paul Brennan for Publicdomainpictures.net

Credit photo cottura acqua e aceto: stu_spivack for Flickr.com

Credit photo pressino per verdure: Jeppon.it

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro