Macchie d’inchiostro e di biro: come rimuoverle

Pratici consigli utili per rimuovere le macchie d'inchiostro, penna biro e pennarelli da tessuti bianchi e colorati, dalla pelle e dai tappeti.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Le macchie d‘inchiostro e di biro sono antipaticissime, ma pure….frequentissime ūüôĀ

Sui vestiti dei bambini direi che sono “giornaliere”, ma a chi non capita di macchiare saltuariamente abiti e arredi con l’ inchiostro della penna a sfera¬† con quello della cartuccia della stampante o di un pennarello indelebile?

Credo che si tratti di un avvenimento praticamente inevitabile e, allora,  vediamo adesso come trattarle ed eliminarle dai tessuti e dalla pelle, salvando così indumenti e oggetti vari imbrattati.

Modi e rimedi efficaci nel mandare via le macchie di inchiostro e di penna biro

Per quello che riguarda i tessuti, bisogna sempre cercare di contenere la macchia, in modo che non si allarghi e passi sulle stoffe sottostanti: a questo scopo si usa un panno pulito e lo si mette sotto la parte sporcata.

Genericamente le macchie fresche d’inchiostro su tessuti bianchi si eliminano mettendoli a bagno in acqua bollente o latte intiepidito.

Se invece si tratta di stoffa colorata la s’immerge in acqua e aceto.

Ma gli inchiostri non sono tutti uguali e  presentano composizioni e caratteristiche differenti, per cui consiglio di provare coi vari sistemi che elenco su angoli nascosti del tessuto da smacchiare.

Un ottimo metodo per smacchiare capi bianchi di cotone e di tessuti resistenti consiste nell’immersione per 15 minuti circa in candeggina a base di ossigeno (da non confondere con la varechina pi√Ļ comune a base di cloro), i cui perossidi sviluppano ossigeno nell’acqua, in grado di rimuovere l’inchiostro senza danneggiare la trama del tessuto.

Se la macchia √® fresca, la si pu√≤ trattare con latte freddo, ponendo un panno sotto la stessa che possa assorbire l’inchiostro: si lascia agire il latte qualche minuto e poi si strofina delicatamente.

Sempre se la macchia √® recente, anche l’ammoniaca pu√≤ essere utile.

Possiamo anche tamponare la macchia con alcol denaturato, ripetendo l’operazione fino al dissolvimento della stessa.

Macchia d'inchiostro di china

 

Se si tratta d‘inchiostro di china, purtroppo si pu√≤ tentare di farla venir via solo se √® fresca, tamponandola con¬† una miscela di ammoniaca ed acqua (1 parte di ammoniaca e 10 di acqua): bisogna agire il prima possibile, dato che questa sostanza diventa indelebile col passare del tempo.

Anche l’inchiostro di cartucce della stampante, toner e timbri √® di tipo indelebile: anche in questo caso bisogna intervenire tempestivamente, trattando il tessuto macchiato col succo di limone.

Tamponature di succo di limone fresco sono efficaci per le macchie su cuoio e pelle che vanno poi lucidati con gli appositi prodotti, una volta che sono state rimosse.

Le macchie di biro si eliminano strofinandole delicatamente con una soluzione di latte e aceto bianco in parti uguali, oppure si può utilizzare la comune lacca per capelli: la si spruzza abbondantemente sulla parte macchiata, la si lascia agire qualche minuto e poi si deve strofinare con un panno pulito fino alla totale scomparsa della macchia.

In commercio poi è possibile reperire un ottimo smacchiatore specifico: il Mago delle macchie della Grey.

Dopo aver eliminato la macchia si deve sempre alla pulizia del tessuto, ricordandoci comunque sempre che, col lavaggio, le macchie d’inchiostro e di biro non rimosse in precedenza diventano indelebili nella maggior parte dei casi.

Aggiornamento del 7 luglio 2016

E’ passato un po’ di tempo ( ahim√®, come volano i mesi e gli anni ) da quando ho scritto questo articolo ed oggi lo voglio aggiornare per aggiungere quello che ho imparato nel frattempo anche grazie ai consigli della titolare della mia lavanderia, che di macchie d’inchiostro o di biro ha una ” certa ” esperienza. ūüėČ

Il mese scorso ho fatto lo stagionale lavaggio delle tende, ma alcune macchie di pennarello su un drappeggio di cotone bianco erano davvero tenaci e gli sgorbi non volevano proprio venire via nonostante i miei tentativi.

Scarabocchio di pennarello

Ho mostrato la tenda all’esperta: lei mi ha detto che l’inchiostro dei pennarelli indelebili ha generalmente una base oleosa e che √® inutile cercare di mandarlo via con candeggina e saponi vari, ma occorre pretrattarlo con prodotti contenenti alcol e poi bisogna procedere al lavaggio prima che evapori.

Seguendo i suoi suggerimenti, ho versato del comune alcol denaturato su un dischetto di cotone, ho tamponato accuratamente le parti macchiate, ho lasciato agire 2 minuti ed ho poi lavato la tenda in lavatrice col sapone di Marsiglia e il  programma apposito e, con mio grande piacere, le macchie sono venute via al primo lavaggio.

Se non si riuscisse a toglierle del tutto, bisogna ripetere il procedimento.

Nel mio caso si trattava di cotone resistente bianco e non ho avuto problemi di sorta, ma bisogna agire con molta cautela e fare prima una prova su una parte nascosta del tessuto, in quanto l’alcol pu√≤ danneggiare fibre e colori.

Se invece l’inchiostro del pennarello¬† fosse a base d’acqua ( ma √® raro ) lo si pu√≤ eliminare coi comuni detersivi, smacchiatori e i vari metodi indicati sopra.

Un indumento macchiato d’inchiostro e di biro deve essere lavato a parte per non correre il rischio di “contagiare ” altri tessuti e non bisogna mai fare il risciacquo con l’aceto e usare l’asciugatrice se non si √® sicuri di aver eliminato del tutto le macchie ( il calore e l’aceto le potrebbero fissare ).

Un altro metodo per togliere sgorbi e patacche d’inchiostro dai tessuti bianchi √® quello d’immergere il capo preventivamente in una miscela fatta con 1 parte di acqua ossigenata a 12 volumi e 6 di acqua e lasciarlo in ammollo per una quindicina di minuti prima dell’abituale lavaggio.

Pare anche che si possa tentare di¬† rimuovere le macchie pi√Ļ ostinate, tamponandole a rovescio con la trementina o col solvente per lo smalto da unghie ( quello privo di acetone ): io, personalmente, non ho ancora provato ad usarli perch√© temo che rovinino i tessuti e consiglio di ricorrere a questi rimedi solo quando il capo √® irrimediabilmente macchiato e lo si dovrebbe buttare via comunque.

Per pulire tappeti e moquette √® bene sempre agire con cautela ed √® bene strofinare delicatamente la parte imbrattata con una spugna ben imbevuta con una soluzione di acqua calda e sapone di Marsiglia ( o con solo acqua minerale frizzante) e lasciare agire una quindicina di minuti prima di sciacquare: i tessuti di questi componenti d’arredo possono essere molto delicati e non √® il caso di usare prodotti aggressivi per eliminare le macchie d’inchiostro e rischiare che scoloriscano e perdano in estetica e pregio.

articoli correlati:

 Come togliere le macchie di biro dal tessuto del divano (credit video: Soluzioni di Casa)

Credit photo intestazione: J B for Flickr.com

Cedit photo macchia d’inchiostro di china: TheRokon for Pixabay.com

Credit photo pennarello: Bru-nO for Pixabay.com

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

10 commenti su “Macchie d’inchiostro e di biro: come rimuoverle

  1. le macchie di inchiostro si toglie con gel disifenttante mani.Si mette sulla macchia puoi in lavatrice risultato sicuro.

  2. per favore, qualcuno mi aiuti. Devo togliere le macchie di Birro su un capotto montone(vera pelle)sono in disperazione totale. aiutatemi, è importante. Grazie, chi mi darà la soluzione migliore.

    1. Ciao Lara.Non hai specificato il colore e se la pelle di montone è scamosciata o liscia.Se è liscia puoi provare con il latte e poi con la mistura che indico nel post(prova prima in un punto nascosto per vedere come reagisce la pelle ed evitare di danneggiarla, ma non dovrebbero esserci problemi).Se è scamosciata, la cosa si complica.Fai sempre la prova in un punto non visibile e prova solo con il latte.Fai, comunque, sempre attenzione a non espandere la macchia di biro.Se il capo è chiaro e la pelle è delicata e tu ci tieni in modo particolare, forse la cosa migliore è rivolgerti a una lavanderia professionale specializzata nella pulizia della pelle.Auguri e dimmi come è andata.

      1. Ciao Fendi. Sei gentilissimo. Ma come ho capito non c’√® una soluzione per il mio montone. Perch√© √® scamosciato di colore chiaro beige. Mi sono gi√† anche rivolta ad una lavanderia non sono riusciti aiutarmi. Speravo che comunque esistesse un modo. In quanto non riesco accettare il fatto che non si pu√≤ fare niente. Grazie

        1. Se ti hanno detto che non si pu√≤ fare niente, ma sa tanto che abbiano ragione (loro, a pulirtelo, ci avrebbero guadagnato e non √® nell’interesse della lavanderia dirti che non c’√® una soluzione.Anche io ho un montone scamosciato molto chiaro che si sporca in continuazione e sto pensando seriamente a farlo tingere di un colore scuro.Hai preso in considerazione questa possibilit√†? Una tinta adeguata potrebbe coprire la macchia. Ancora auguri!

          1. ho cmq anche pagato la lavanderia, mi avevano detto comunque che non mi garantiscono che la macchia andrà via. Non posso tingere. è una storia lunga, devo rassegnarmi che ho buttato via un casino di soldi. Grazie e tanti auguri

          2. Forse non ho capito io prima, ma adesso mi sembra di capire che non possono darti garanzie, ma che ci provano a mandarla via comunque.Intrecciamo le dita e speriamo!

  3. Buongiorno, ho una borsetta di Alviero Martino 1a classe. Di tela cerata. Mi si √® macchiata di blu con un volantino pubblicitario perch√© l’ho appoggiata sopra. Ho cercato di pulirla con sapone, alcool ma non c’√® nessun risultato. √ą un ricordo affettivo. Qualcuno sa dirmi cosa potrei utilizzare per togliere la macchia? Vi ringrazio in anticipo. Giusy

    1. Ciao Giusy. La macchia non è venuta via perché è probabile che si tratti di un inchiostro di stampa indelebile.
      Prova ancora con il latte e poi con latte e aceto come indicato nel post e, se ancora rimane, fai un tentativo con il prodotto menzionato nel post (fai prima una prova su una parte nascosta per assicurarti di non danneggiare la tela). Per ultimo, chiedi consiglio a una lavanderia specializzata, ma fai pulire la borsa dal personale della stessa solo se ti assicurano che ci sono buone speranze di salvare la tua borsa.Fammi poi sapere.

I commenti sono chiusi.

Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro