Come apparire più intelligenti e fare bella figura nel lavoro e in società

Apparire più provvisti d'intelligenza di quanto lo si è effettivamente, può essere di grande aiuto in un mondo che spesso antepone e premia l'apparenza piuttosto che la sostanza: cosa fare in pratica per sembrare di essere dotati di un elevato QI.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Parafrasando il Manzoni, l’intelligenza “se uno non ce l’ha, non se la può dare” e se l’essere intelligente e il sembrarlo sono 2 cose ben diverse, anche il solo apparire brillanti e dotati è importante per fare bella figura e carriera nella società attuale.

Devo dire che prima di decidere di scrivere questo post su come sembrare più intelligenti di quello che si è in realtà, ho riflettuto a lungo, dato che non mi piacciono le finzioni in genere e, secondo me, non è poi così fondamentale essere particolarmente acuti e provvisti di un alto quoziente intellettivo, quando sono i valori umani e morali a costituire il valore di una persona.

Ma nella civiltà odierna, che purtroppo sembra proprio voler anteporre la superficialità e l’apparenza alla sostanza, se vuoi sopravvivere ed affermarti nel sempre più competitivo mondo del lavoro e farti apprezzare ed apparire interessante nelle relazioni sociali, devi usare un po’ di furbizia ed adattarti anche a sembrare quello che non sei o che temi di non essere abbastanza.

Come essere brillantiPer questo, dopo aver letto alcune pubblicazioni sull’argomento (per essere in grado di consigliare mio nipote in procinto di affrontare i suoi primi colloqui di lavoro), ho concluso che qualche trucchetto per sembrare più intelligente possa esserti in qualche modo utile e che il valorizzare la propria immagine, anche quella intellettiva, rientri comunque nella cura della persona.

E allora ho pensato di far bene nello scrivere questo post, visto che il mio fine ultimo è portare un vantaggio al mio lettore, sia che si parli di  faccende di casa, sia che si tratti della vita di tutti i giorni e di benessere fisico e psichico.

Anche se ho studiato la materia, non voglio certo sottoporti un articolo di psicologia sociale, ma solo farti conoscere alcune piccole strategie di self marketing, scaturite dalle conclusioni complessive di ricerche scientifiche condotte da diverse università, in grado d’influire in modo positivo sulla percezione altrui delle nostre facoltà intellettive e che possono servire per non sembrare stupidi, “vendersi” al meglio e facilitare il lavoro e la vita di relazione.

Trucchi dall’effetto genio per “gonfiare” il QI e sembrare più intelligenti di quello che si è

Ragazza con occhiali dallo sguardo acutoTieni gli occhi aperti (non in senso figurato): secondo uno studio del Journal of Experimental Psychology, coloro che hanno gli occhi cadenti vengono percepiti dagli altri come poco svegli e dotati di basso quoziente intellettivo, dato che portare lo sguardo altrove e abbassare le palpebre comunica insicurezza, depressione e affaticamento.

Può sembrare una cosa bizzarra, ma gli psicologi hanno assodato che chi porta gli occhiali da l’impressione di essere un intellettuale: anche se non ne hai bisogno, indossa occhiali riposanti per non affaticare la vista ed evita l’uso delle lenti a contatto se vuoi sembrare tale.

Guarda sempre il tuo interlocutore negli occhi e sorridi per non sbagliare e dare agli altri una buona prima impressione: infatti, un maggior contatto visivo viene associato a sicurezza e capacità comunicative.

Parla in modo chiaro ed espressivo con volume costante ed enuncia bene le parole, senza alzare troppo il tono di voce, bisbigliare, borbottare o parlare troppo velocemente: può sembrare strano, ma “come lo dici” è più importante di quello che dici.

Padroneggia la conversazione e usa  grammatica e  sintassi corrette ( se non ne hai la padronanza, leggi dei libri ed ascolta parlare persone che le”masticano” bene), scendi nei dettagli, rendi espliciti e chiari i tuoi ragionamenti, articola i concetti in modo semplice, cerca di trovare soluzioni ai problemi ed evita parole da intellettuali complesse, artificiose o insolite e termini ricercati che conosci poco o di difficile comprensione per coloro con cui stai parlando: adeguarsi ai propri interlocutori e farsi capire perfettamente da loro è importantissimo per essere percepiti come persone brillanti.

Ascolta conferenze e i conduttori di programmi culturali in televisione e migliora la tua scrittura: per apparire intelligenti ed acuti bisogna fare attenzione anche a cosa e come si scrive ( usa un dizionario di sinonimi e contrari, il correttore ortografico per evitare refusi ed errori e, se non hai sufficiente sicurezza, puoi aiutarti con Google Doc, gratuito editor di testo online).

Aggiornati su quello che succede nel mondo, segui gli eventi attuali, informati sulle novità e fai ricerche sugli argomenti di tuo interesse in televisione, sul web e leggendo giornali e riviste specializzate: in questo modo sarai in grado di parlarne ed esprimere il tuo punto di vista durante una conversazione ed apparire brillante ed al passo con i tempi.

Non sottovalutare l’importanza del linguaggio del corpo e, anche senza fare un vero e proprio corso di programmazione neurolinguistica ( consiglio comunque di approfondire e leggere libri sull’argomento) cura l’ aspetto fisico, l’espressione del viso, i gesti e la postura: tieni la schiena dritta e la testa alta, gesticola con moderazione e solo per enfatizzare quello che stai esprimendo e sforzati di parlare con tono calmo e affabile anche se hai i nervi “a fior di pelle”per apparire persuasivo e carismatico.

Cura l’educazione personale e rispetta le regole del Galateo riguardanti lo stare a tavola e il ricevere gli ospiti come si deve (compresa l’apparecchiatura del tavolo e la compilazione del menù quando si vuole fare bella figura con persone di riguardo e colleghi di lavoro).

Non dire parolacce ed evita imprecazioni “colorite”, dato che un linguaggio scurrile è considerato sintomo di maleducazione, scarsa professionalità e mancanza di autocontrollo: Le persone che fanno ricorso al turpiloquio, secondo una ricerca effettuata dall’istituto specializzato Harris Interactive, appaiono poco argute e tale comportamento è assolutamente sconsigliabile in ambito lavorativo e se si desidera mettere in buona luce il proprio intelletto.

I risultati di un altro studio condotto dalla Pennsylvania University hanno portato alla conclusione che per dare un’ immagine di sé ottimale è preferibile non farsi vedere in pubblico con una bevanda alcolica in mano, dato che la teoria chiamata ” the imbibing idiot bias” (“percezione del pregiudizio dell’idiota”) stabilisce che le persone che bevono regolarmente alcol vengono percepite come poco affidabili e meno intelligenti rispetto a quelle che non lo fanno o che sono astemie.

centimetro e forchettaSe hai messo su dei chili di troppo ed hai il colorito della pelle spento, mettiti a dieta e segui un regime ipocalorico e disintossicante per perdere peso e riacquistare un aspetto salutare: Il consiglio è di un gruppo di ricercatori cecoslovacchi, la cui teoria afferma che nasi lunghi, fronti sottili, visi stretti con lineamenti affilati e pelle luminosa vengono associati alla capacità di suscitare attrazione nel prossimo.

Utilizza l’iniziale del tuo secondo nome: avere una lettera inserita tra il nome e il cognome pare, secondo l’European Journal of Social Psychology, che possa conferire la percezione di uno status superiore e aumentare la stima che gli altri hanno per una persona.

Da qualche parte ho letto che bisognerebbe anche diventare nottambuli, dato che la scienza ha constatato che le persone che vanno a letto tardi sono più dotate d’intelligenza di quelle che spengono la luce presto, ma trovo che sia un consiglio alquanto bizzarro e non te lo propongo, visto che da che mondo è mondo dormire poco fa male alla salute e non è certo d’aiuto all’aspetto fisico e alle capacità cognitive e intellettuali di una persona e neppure di giovamento nel sembrare più intelligenti.

Sarà un mio personale pensiero, ma non riesco proprio a capire come si possa percepire dotato di un QI più alto qualcuno che afferma di fare regolarmente le ore piccole (la mancanza delle canoniche 8 ore di riposo notturno non fa certo diventare più sveglia una persona ed accenderne il cervello).

L'intelligenza è una lampadina accesa nel cervelloPiuttosto circondati di persone con buone capacità di pensiero, discuti con loro e imitale, pensa due volte prima di parlare e taci nel dubbio se non hai cose intelligenti da dire, armati di modestia e simpatia, ascolta empaticamente le persone, lascia da parte ogni presunzione e dimostrati disponibile ad aiutare e a risolvere i problemi: i risultati non tarderanno ad arrivare e gli altri ti apprezzeranno come meriti.

E, soprattutto, evita le false dimostrazioni d’intellettualità, concentrati sulla tua persona, leggi, pensa e fai il possibile per mantenere in forma il cervello.

Anche se sembrare più intelligenti di quello che si è può essere utile nell’attuale realtà ed è bene usare i trucchi per dare agli altri una buona impressione, l’apparenza è meno importante della sostanza: possiamo sempre migliorare le nostre capacità intellettive con l’esercizio quotidiano e la curiosità, vero motore dello sviluppo psichico e intellettuale.

Se tieni alla tua persona e al benessere in generale, dai un’occhiata anche a:

  • Scopri gli alimenti che aiutano a mantenere giovane il cervello
  • Come respirare nel modo corretto per evitare malattie e stress
  • Seguire le fasi lunari nella cura della persona migliora l’efficacia di medicine e trattamenti e i risultati ottenibili
Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro