Zucchine a scapece non fritte: la ricetta light

Le zucchine cotte al forno e marinate in scapece sono appetitose e adatte particolarmente a chi è a dieta o non può mangiare fritti: la sana ed economica versione light procidana.

Non avrei mai creduto che le zucchine alla scapece non fritte potessero essere altrettanto gustose di quelle classiche fatte “ sfrigolare ” e dorare nell’olio bollente, ma mi sono dovuta ricredere quando un’ amica di Procida mi ha fatto assaggiare quelle che fanno nell’ “ Isola di Arturo ” con l’impiego di zucchine cotte al forno e, poiché sono buonissime e penso proprio che valga la pena provarle,  adesso che siamo al culmine della stagione dell’ortaggio voglio dartene la ricetta light.

Molto simile al carpione e al veneto saor e da non confondere con lo Scapece di Gallipoli (pesce azzurro fritto e conservato tra strati di mollica di pane bagnata di aceto),“ a scapece ” è una marinatura nell’aceto tipica campana che prende il nome dall’ispanico “ escabeche ” (“ pesciolini in aceto ” in italiano) ma che ha antiche origini arabe.

La ricetta della sfiziosa preparazione, adatta in particolare a chi segue un regime alimentare ipocalorico o vegano e da servire come contorno o antipasto e che io adopero anche per farcire panini dietetici, è semplice e piuttosto rapida, ma ti consiglio di usare zucchine lunghe freschissime, di buona qualità, grosse e sode per realizzarla al meglio.

Zucchine lunghe freschissime in mano a una donna

Le dosi di aceto e di aglio sono quelle che sono solita impiegare io, ma puoi benissimo aumentarle o diminuirle a seconda del  tipo di aceto che andrai ad impiegare e delle tue preferenze personali.

Esecuzione della ricetta: facile

Tempo occorrente: 10 minuti + 20 minuti di cottura + 4 ore di riposo

Costo: basso

 

Ingredienti per 4 persone:

600 g di zucchine

2 spicchi di aglio

1 tazzina di aceto di vino bianco

qualche foglia di menta

peperoncino q.b (facoltativo)

olio extravergine di oliva q.b

sale q,b

Preparazione delle zucchine alla scapece light cotte al forno

zucchine crude affettate per il lungo

Per prima cosa sciacqua le zucchine sotto il getto di acqua fredda, scolale, asciugale, leva loro le estremità e tagliale con l’aiuto di una mandolina a rondelle o per il lungo a strisce dallo spessore di circa 1/2 cm, come faccio io per ottenere un piatto più piacevole dal punto di vista estetico.

Trasferiscile, quindi, in una ciotola capiente, aggiungi poco olio EVO e il sale e mescolale delicatamente.

Fodera la placca del forno con un foglio di carta oleata (o da forno), sistemaci sopra le zucchine leggermente distanziate tra di loro e falle cuocere nel forno preriscaldato e ventilato per una ventina di minuti a 180° fino a quando avranno preso un leggero colore dorato e saranno diventate tenere.

Lascia che si raffreddino a temperatura ambiente e poi disponile in una terrina, aggiungi le foglie di menta, l’aglio sbucciato e fatto grossolanamente a pezzi e, volendo, il peperoncino sminuzzato.

Dopo averle aromatizzate in questo modo, irrora le le zucchine cotte al forno con l’aceto e con l’olio (usa il secondo con moderazione se vuoi ottenere un piatto davvero light come deve essere), mescolale con delicatezza, coprile con la pellicola trasparente, lasciale riposare in  frigorifero per almeno 4 ore per fare in modo che s’insaporiscano a dovere e, infine, servile in tavola.

Le zucchine alla scapece non fritte sono più buone il giorno dopo e, grazie al potere antibatterico dell’aceto, si possono conservare coperte in frigorifero fino ad una settimana.

Altre idee di piatti a base di zucchine:

Credito foto intestazione: cristina.sanvito per Flickr.com

Credito foto zucchine fresche: Pexels per Pixabay.com

Credito foto zucchine affettate: Gloria Cabada-Leman per Flickr.com

Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Commenta con il tuo profilo Facebook