Conserva di zucchine fritte marinate

Ricetta per la preparazione delle zucchine fritte e marinate nell'aceto con ingredienti, dosaggi e consigli per fare questa ghiotta conserva.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Le zucchine fritte, e poi fatte macerare nell’aceto, esaltano il delicato sapore di questo frutto appartenente alle Cucurbitacee e sono particolarmente adatte ad essere consumate nella stagione estiva, quando si privilegiano piatti freddi, ma “sfiziosi“.

La conserva, una specie di carpione semplificato, può essere servita in tavola come gustoso antipasto, come contorno a carni varie e può anche essere presentata sulle bruschette o come farcitura originale di baguettes e panini vari.

Le zucchine, prima fritte e poi fatte marinare in aceto, sono molto simili alle zucchine alla scapece, ma si differenziano principalmente dal taglio della verdura e dall’assenza di menta e mentuccia, a volte difficili da reperire in molte zone d’Italia.

Ingredienti:

  • zucchine piccole;
  • farina;
  • filetti di acciuga sottolio;
  • olio per friggere;
  • 1/2 litro di aceto di vino rosso;
  • 1/2 litro di vino rosso del tipo secco.

Preparazione delle zucchine fritte e marinate

Pulite le zucchine, levando loro gli estremi, lavatele, asciugatele e fatele a fette per il verso lungo.

Come tagliare le zucchine
credit photo: Michael Napoleon

Se dovessero essere molto sottili, tagliatele a metà.

Passatele nella farina e fatele friggere nell’olio bollente.

Poi scolatele, mettetele distese e distanziate tra loro sulla carta da cucina e tamponatele delicatamente, sempre con altri “strappi” di carta assorbente, facendo in modo che che venga eliminato l’unto in eccesso.

Una volta che si sono raffreddate, disponete le zucchine a strati in vasetti di vetro o di terracotta sterilizzati, cospargendo ogni strato con un trito di prezzemolo e timo, pezzetti di acciuga sottolio sminuzzati grossolanamente e aglio tagliato a filetti ( per ottenere un gusto e odore dell’aglio meno forte, potete mettere nella marinatura degli zucchini uno spicchio sbucciato e intero ).

Lasciate un po’ di spazio dal bordo e sistemate le apposite grigliette fermaverdura.

Versate in una pentola di acciaio inox il vino rosso e l’aceto in parti uguali, fate bollire brevemente il miscuglio e versatelo poi sulle zucchine, facendo attenzione : la marinatura deve coprirne del tutto la superficie.

Lasciate che le zucchine marinate si raffreddino completamente, coprendo i contenitori con un canovaccio da cucina pulito e, una volta che saranno giunte a temperatura ambiente, chiudete ermeticamente i vasi contenitori con tappi nuovi e perfettamente puliti.

Conservate in un posto fresco, buio e asciutto.

Consiglio di controllare la conserva spesso, visto che il tempo di mantenimento della marinata di zucchine è piuttosto breve.

Ma, se non si è sicuri che il luogo dove avete riposto i vasetti sia abbastanza fresco e privo di umidità, è meglio riporli direttamente nel frigorifero, al riparo da colpi di calore e sbalzi di temperatura che potrebbero pregiudicarne l’integrità e le proprietà nutritive.

La conserva di zucchine fritte va consumata dopo 7 giorni, tempo necessario per darle il tempo di marinare ed insaporirsi nell’aceto.

credit photo: Chris Pople for Flickr

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro