Torta salata di peperoni rossi e gialli alla ligure

La torta di peperoni gialli e rossi è una delle torte salate liguri meno conosciute (e a torto, visto che è buonissima): l'antica ricetta genovese in cui è previsto l'uso della maggiorana fresca, pianta aromatica onnipresente nella cucina della Regione.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

La torta di peperoni , preparazione particolarmente adatta alla stagione estiva e “buona da mangiare e bella da vedere, grazie all’effetto cromatico degli ortaggi gialli e rossi alternati, è una torta salata classica presente nella cucina di parecchie regioni italiane dove viene preparata in diverse varianti.

La ricetta che mi piace di più (non lo affermo per campanilismo, credimi) è quella genovese per il tocco particolare e diverso dovuto alla presenza della “persa” (maggiorana) fresca, onnipresente  in moltissime preparazioni regionali.

In Liguria la coltivazione della maggiorana nell’orto, sul terrazzo e perfino sul davanzale è da sempre diffusissima e a giusta ragione, perché è proprio la maggiorana fresca il segreto per esaltare al massimo il sapore di torte di verdure, pasta ripiena e molte altre preparazioni.

Dato che non è facilissimo riuscirsi a procurare le foglioline fresche di questa pianta aromatica in modo continuativo durante il corso dell’anno (in alcuni periodi dell’anno la maggiorana “sparisce” letteralmente anche dai mercati della Liguria, dove se ne fa un largo uso) io la coltivo in vaso abitualmente e ti consiglio di farlo anche tu se te ne piace l’aroma e  vuoi averla sempre a disposizione per insaporire i tuoi piatti.

Passiamo ora alla ricetta in cui impiego la sfoglia già pronta per comodità, anche se la vecchia tradizione culinaria genovese prevede tassativamente l’uso della pasta sfoglia tirata a mano nella preparazione delle torte di verdure (la famosa Pasqualina viene tuttora coperta con 7 sottilissime sfoglie quando viene fatta in casa per le occasioni importanti).

Ma il tempo è quello che è e, se come me ne hai sempre poco a disposizione, usa quella pronta: ti posso assicurare che la torta di peperoni riesce benissimo lo stesso.

Tempo di preparazione: 1 ora e 10 minuti

Esecuzione della ricetta: facile

Ingredienti per 6 persone:

2 peperoni gialli

1 peperone rosso

1 cipolla piccola

1 rotolo di pasta sfoglia già pronta

2 uova

1 cucchiaio di Parmigiano grattugiato

200 grammi di ricotta

3 cucchiai di olio extravergine di oliva

maggiorana fresca o origano q.b

sale q.b

Preparazione della torta di peperoni secondo la ricetta originale ligure

Sciacqua velocemente la maggiorana, asciugala molto bene, elimina il gambo e tieni da parte le foglioline.

Taglia a metà i peperoni, leva loro il torsolo, i semini e i filamenti bianchi interni, lavali sotto l’acqua del rubinetto, asciugali con cura e tagliali a listarelle.

Togli la pelle esterna alla cipolla, puliscila, tritala finemente e falla lievemente imbiondire in padella con l’olio extravergine di oliva.

Appena sarà appassita, aggiungi le striscioline di peperoni, gira con cucchiaio di legno e  cuoci per una quindicina di minuti a fiamma bassa, unendo, se vedi che è il caso, poca acqua bollente per non fare asciugare troppo il tutto.

Poi togli la padella dal fuoco e lascia intiepidire i peperoni nella stessa.

Sguscia le uova in una ciotola capiente, aggiungi la ricotta schiacciata, il Parmigiano grattugiato e la maggiorana; aggiusta di sale e mescola accuratamente il composto per fare in modo che gli ingredienti si amalgamino bene tra di loro.

Elimina la confezione della pasta pronta, srotola la sfoglia e adagiala direttamente in una teglia dal diametro di circa 22 centimetri, che avrai precedentemente foderat con la carta da forno, facendola lievemente sbordare.

Bucherella la superficie della pasta coi rebbi della forchetta, aggiungi il composto di uova e formaggi, distribuendolo uniformemente, e sistemaci sopra le listarelle di peperoni, alternandole per colore.

Preriscalda il forno e, quando questo avrà raggiunto una temperatura di 180°, ripiega i bordi della pasta sul ripieno, inforna la teglia e fai cuocere per circa 30 minuti.

Quando la torta salata sarà cotta, lasciala lievemente intiepidire prima di servirla, accompagnata possibilmente a un vino bianco secco e giovane, come il Pigato della Riviera Ligure.

Puoi conservare la torta di peperoni in frigorifero per 3 giorni, ma, come tutte le torte salate e le focacce, al fresco perde in aroma e croccantezza e, se te ne avanzasse, puoi tenerla a temperatura ambiente per 24 ore e ripresentarla in tavola in una nuova veste, adagiandone degli spicchi freddi a raggiera su un piatto in cui avrai disposto un letto di cicorino fresco tagliato sottilmente e condito a piacere.

 

Se vuoi  conoscere 3 modi diversi di cucinare i peperoni, dai un’occhiata anche a:

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro