Pollo in umido con peperoni e maggiorana: la ricetta dell’Istria

Come cucinare il pollo in umido coi peperoni secondo la ricetta tipica dell'Istria: ingredienti, dosaggio e suggerimenti per l'ottimale riuscita della saporita e nutriente pietanza.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Il pollo in umido all’istriana è un piatto tipico della cucina della Penisola che si affaccia sul Mare Adriatico e molto simile al nostro pollo alla contadina, ma con l’aggiunta di maggiorana e peperoni.

L’ho mangiato per la prima volta l’estate scorsa a Portorose e mi è piaciuto particolarmente, tanto che da allora l’ho cucinato spesso, seguendo la ricetta datami gentilmente da un cuoco locale che mi aveva anche autorizzato a divulgarla.

Era da tanto che mi ripromettevo di scriverla, ma rimandavo sempre per dimenticanza o per scarsità di tempo a disposizione, ma oggi ho 2 ore libere e voglio impiegarle per fartela finalmente conoscere. 🙂

E’ possibile anche impiegare un pollo intero fatto a pezzi o lo spezzatino di carne di pollo o di tacchino, ma io preferisco comunque usare le i fusi e le sovracosce, le parti più adatte secondo il mio parere per l’ottimale riuscita della pietanza.

Se non hai a disposizione la maggiorana fresca, puoi sostituirla con quella secca, ma in questo caso aggiungila tutta durante la cottura del pollo in umido ed evita di unirne la metà alla fine.

Esecuzione del piatto: difficoltà media
Tempo di preparazione: 50 minuti circa

Ingredienti per 4 persone:

8 pezzi di pollo ( cosce e sovracosce );
4 peperoni gialli integri e sodi;
2 bicchieri di vino bianco del tipo secco;
400 grammi di polpa di pomodoro in dadini;
2 cipolle piccole o 1 grossa;
4 cucchiai di olio extravergine di oliva;
3 rametti di maggiorana fresca;
sale e pepe q.b.

Preparazione del pollo in umido alla bagnetta di peperoni secondo la ricetta istriana

Monda la cipolla levandole la buccia, lavala, asciugala con cura e fanne un trito.

Togli la pelle al pollo in pezzi e puliscilo con la carta da cucina senza lavarlo ( la carne avicola cruda non deve essere mai lavata per non correre il rischio che i batteri contenuti si trasmettano ad altri alimenti ed utensili ).

Fai appena appassire la cipolla tritata in una casseruola di terracotta con l’olio evo, aggiungi le cosce e sovracosce di pollo, falle rosolare bene su tutta la loro superficie e poi aggiustale di sale e insaporiscile col pepe.

Quindi spruzzale col vino, lascialo evaporare parzialmente, aggiungi la polpa di pomodoro e la metà delle foglioline di maggiorana tritate.

Copri col coperchio e continua a cuocere il pollo all’istriana per una trentina di minuti mescolando di tanto in tanto col cucchiaio di legno e aggiungendo, se è il caso, un po’ di acqua calda ( evita di unire quella fredda che “fermerebbe”, rovinandola, la cottura.

Mentre l’umido cuoce, fai bruciacchiare i peperoni sulla fiamma fino a quando la loro superficie diventerà nera ( questo passaggio serve per poter levare la pelle ai peperoni in modo facile ), chiudili in un sacchetto di carta da pane lasciali riposare per qualche minuto.

Poi spellali sotto il getto d’acqua fredda, togli loro i semi, le parti bianche interne ( sono amare e vanno eliminate ) e il picciolo e, infine, tagliali a listarelle.

Aggiungili al pollo quando saranno trascorsi i 30 minuti di cottura, mescola con delicatezza il tutto e fallo ancora cuocere per ulteriori 10 minuti.

Disponi il pollo in umido all’istriana nel piatto di portata, spolverizzalo con la metà rimanente del trito di maggiorana fresca e servilo in tavola ben caldo, accompagnandolo con riso pilaf ( o semplicemente lessato ) e con un vino rosso maturo e corposo.

Credit photo: Luca Nebuloni

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro