Tagliatelle con patate, fagiolini e formaggio alla genovese

Le tagliatelle con fagiolini, patate e parmigiano alla genovese sono una gustosa, sana e economica pastasciutta veloce e facile a farsi e che, essendo nutrizionalmente equilibrata, può costituire un piatto unico sfizioso.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

L’idea di creare la ricetta delle tagliatelle con patate e fagiolini alla genovese, pastasciutta ai sapori e profumi dell’orto gustosa, salutare e che può anche essere un piatto unico nutrizionalmente equilibrato aumentandone la quantità, mi è venuta per caso un giorno che non potevo uscire per fare la spesa, perché avevo ancora postumi dell’influenza che mi ero presa, e dovevo arrangiarmi con quello che avevo in casa.

Non avevo fame, ma, dato che quando si è colpiti da forme influenzali si devono mangiare cibi sani e nutrienti per combatterle, mi sono ingegnata per fare un piatto appetitoso e genuino con le tagliatelle di semola, le patate, i fagiolini surgelati, l’avanzo di Parmigiano Reggiano e il poco basilico fresco di cui disponevo al momento.

Sono riuscita ad ottenere un ottimo risultato e adesso voglio darti la mia ricetta della pasta con patate e fagiolini che definisco ” alla zeneize ” per il fatto che mi sono  ispirata alle famose e buonissime trenette al pesto, in cui i 2 ortaggi sono ingredienti immancabili per antica tradizione ligure, e anche perché….anche io sono genovese. 😉

Il segreto per la perfetta riuscita del piatto, di facile e veloce esecuzione (io lo realizzo in 20 minuti in tutto), sta nell’usare ingredienti di ottima qualità, olio extravergine di oliva genuino, profumato e possibilmente ligure, nel scegliere patate che non sfarinino e nel non abusare nel loro dosaggio.

Sebbene sarebbe meglio impiegare fagiolini freschi, puoi adoperare quelli surgelati, come ho fatto io quella volta, e puoi anche usare formati di pasta diversi a tuo piacere, ma, se vuoi utilizzare le tagliatelle, opta per quelle secche di semola o di sola acqua e farina ed evita la pasta all’uovo, per nulla adatta alla realizzazione del piatto, dato che non si sposa bene con patate, fagiolini e basilico.

Tagliatelle secche senza uova adatte per fare la pastasciutta con patate e fagiolini vegana

Il piatto è vegetariano,ma,se vuoi fare le tagliatelle con fagiolini e patate vegane, elimina il formaggio e aggiungi qualche gheriglio di noce spezzettato grossolanamente per rendere più saporita e nutriente la preparazione priva di ingredienti di origine animale.

Ingredienti per 4 persone:

320 grammi di tagliatelle di semola secche
300 grammi di patate a pasta soda
200 grammi di fagiolini
1 spicchio di aglio
1 mazzetto di basilico
4 cucchiai colmi di Parmigiano Reggiano grattugiato
olio extravergine di oliva q.b
sale q.b

Preparazione delle tagliatelle con patate, fagiolini, basilico e parmigiano alla genovese

Monda i fagioli, lavali, asciugali e tagliali a metà; sbuccia le patate, sciacquale, scolale e falle a tocchetti.

Pulisci il basilico, lavalo, asciugane le foglie accuratamente, tritale e tienile da parte.

Spella lo spicchio di aglio, toglili l’anima interna se hai difficoltà nel digerire l’ Allium sativum e tritalo finemente.

Metti sul fuoco una pentola con abbondante acqua fredda e, quando sarà iniziata l’ebollizione, aggiungi il sale.

Dato che pasta, patate e fagiolini devono cuocere insieme, a questo punto bisogna tenere presente che le patate vanno lessate per circa 12-14 minuti ( dipende dalla varietà e dalla conservazione delle stesse), che i fagiolini richiedono un tempo leggermente minore per essere pronti e calcolare quando è il momento in cui va calata la pasta in base al suo tempo di cottura riportato sulla confezione e che è variabile a seconda del tipo e del formato.

Non posso darti tempi esatti, perché non so che pasta andrai ad usare, ma ti posso fare un esempio.

Se le tagliatelle che adoperi hanno un tempo di cottura di 8 minuti, versa nell’acqua bollente e salata le patate, aspetta 2 minuti prima di aggiungere i fagiolini e butta la pasta dopo altri 2 minuti.

Nel caso che pasta che impieghi dovesse richiedere un maggior tempo di cottura, tuffala prima e tieni presente che deve essere cotta al dente.

Se ti è difficile seguire questo procedimento, puoi lessare prima le patate e i fagiolini in modo di assicurarti che rimangano anch’essi al dente e usare poi la loro acqua di cottura per cuocere le tagliatelle e per scaldare gli ortaggi diventati tiepidi, rituffandoceli dentro all’ultimo per pochi istanti prima di scolare il tutto.

Facendo in questo modo, il piatto non perde il tipico ” profumo di orto “, ma ci metterai inevitabilmente più tempo nel realizzarlo.

Una volta che tagliatelle, patate e fagiolini saranno lessati al punto giusto, scolali, trasferiscili nel piatto di portata (io uso una zuppiera capiente) e condisci con l’aglio e il basilico tritati e con un filo di olio EVO.

Mescola bene il tutto, aggiungendo un po’ di acqua di cottura se è il caso e spolvera le tagliatelle con patate e fagiolini con abbondante parmigiano grattugiato prima di servirle subito in tavola in tutta la loro fragranza.

Se vuoi provare altri piatti liguri, dai un’occhiata anche a:

Credit photo intestazione: Flickr.com by e.peculio.us

Credit photo tagliatelle di semola: Wikimedia.org by Popo le Chien

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro