Frittata di avanzi di verdure veloce in padella

La frittata di verdure avanzate è uno dei modi migliori e gustosi per impiegare piccole quantità di ortaggi e di altri ingredienti che non si sa come utilizzare in cucina: la ricetta svuotafrigo per eccellenza.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

A me succede spesso di ritrovarmi nel frigorifero dei ” rimasugli ” di ortaggi crudi o cotti che non sono in quantità sufficiente per essere impiegati nella realizzazione di ricette o per farne un contorno per più persone e allora, dato che penso che sia un peccato buttare via alimenti ancora commestibili, li uso per fare una frittata di verdure avanzate svuotafrigo, preparazione tra le più indicate per riciclare gli avanzi in cucina in modo furbo e appetitoso.

Se mi rimangono anche piccole quantità di formaggi, affettati e scarti riutilizzabili adatti ad essere cucinati con le uova, come un pezzetto di emmental, una fetta di prosciutto cotto o le foglie dei ravanelli, li inserisco tra gli altri ingredienti della frittata e uso eventuale insalata rimasta inutilizzata per farne il contorno o la decorazione del piatto.

Qualche mattina fa, ad esempio, prevedendo di partire nel primo pomeriggio, volevo staccare la spina del frigorifero, come faccio abitualmente quando mi allontano da casa per più giorni, ma, anche se la settimana prima avevo cercato di consumare tutto quello che vi era contenuto, rimanevano sui ripiani 5 uova, 1 pezzetto di mozzarella, 1/2 cipolla, 1 pomodoro, 1 cipollotto, 1 mazzetto di radicchio verde, 1 carciofo lessato, un rimasuglio di bietole avanzato dal tortino e uno di agretti (barba di frate) cotti.

Ben poco, lo so, ma, impiegandoli nella realizzazione della frittata di verdure avanzate che vedi in fotografia, ho servito in tavola un pasto genuino, veloce e leggero di mezzogiorno per 3 persone, evitando sprechi inutili e ” scansando ” il solito panino gommoso e costoso delle stazioni di servizio autostradali.

Non posso, ovviamente, indicarti tra gli ingredienti i tipi di verdure da impiegare (vanno bene tutte quelle che si usano abitualmente per fare la frittata) e le dosi, perché nella realizzazione delle vere ricette svuotafrigo  bisogna arrangiarsi con quello che c’è (se non basta, puoi aggiungere una patata cotta e tagliata a dadini o a listarelle sottili), ma sappi che bisogna calcolare 1 e 1/2- 2 uova, a seconda della dimensione,a persona se vuoi consumare la frittata di avanzi come pietanza, mentre ne basta 1-1 e 1/2 a testa se ne fai un antipasto.

Ada Boni, mitica gastronoma del secolo scorso autrice del famoso ricettario Talismano della Felicità e insegnante di cucina di Maria Josè di Savoia, sosteneva che, anche se il suo uso è consigliato per accrescere il gusto e il valore nutritivo di un piatto come questo, il formaggio è un optional nelle frittate e io sono pienamente d’accordo con lei.

Se non lo hai e non vuoi precipitarti fuori a procurarti parmigiano o grana grattugiato o un altro tipo adatto, puoi benissimo non usarlo, ma tieni presente che le verdure, precedentemente bollite o scottate, si devono saltare in padella per rendere saporita al punto giusto l’economica ma buonissima preparazione se la si fa ” come si deve “.

Esecuzione della ricetta: facile

Tempo occorrente: 10 minuti + 10 di cottura

Costo: basso

Ingredienti per 4 persone:

4-8 uova fresche

verdure avanzate cotte o crude q.b.

parmigiano o grana grattugiato o altro formaggio adatto: 50 grammi (facoltativo)

2 cucchiai di latte (facoltativo)

olio extravergine di oliva q.b

prezzemolo o basilico o origano q.b

sale e pepe q.b

Preparazione veloce della frittata di verdure avanzate in padella

Nel caso che le verdure che vuoi impiegare nella frittata siano ancora  crude, mondale, lavale e falle bollire in acqua salata o cuocere a vapore, sempre con l’aggiunta di un pizzico di sale, fino a quando saranno arrivate al dente e poi scolale, facendole sgocciolare bene (se è il caso, lasciale intiepidire e poi strizzale con le mani).

Taglia a cubetti piccoli o a striscioline le verdure cotte o quelle fatte appena lessare sul tagliere, trasferiscile in una padella antiaderente dalle dimensioni adeguate a cucinarci poi dentro la frittata ( se ne hai una a doppio fondo apposita per facilitare il “ribaltamento” delle frittate, usa quella)  e falle saltare brevemente a fiamma viva in poco olio con uno spicchio di aglio privato della pelle per farle insaporire, mescolando con il cucchiaio di legno.

Come saltare le verdure in padella

 

Poi spegni il fuoco, togli l’aglio e lasciale intiepidire.

Nel frattempo, monda il prezzemolo (o il basilico), lavalo, asciugalo accuratamente e tritane una quantità sufficiente a riempire un cucchiaio (se non ne disponi, potrai usare l’origano essiccato al suo posto).

Sguscia le uova in una terrina, aggiungi 2 cucchiai di latte (se non lo hai, sostituiscilo con 1 cucchiaio di acqua), regola di sale e di pepe e sbattile con la frusta da cucina o con i rebbi della forchetta.

Come sgusciare le uova

 

Poi unisci il trito di erba aromatica o una generosa spolverata di origano e aggiungi l’eventuale formaggio grattugiato o tagliato a piccoli dadini o a scagliette poco alla volta per fare in modo che s’incorpori bene alle uova, continuando a mescolare per ottenere un composto ben amalgamato e omogeneo.

Rimetti sul fuoco la padella contenente le verdure fatte precedentemente saltare, aggiungi un po’ di olio EVO per fare in modo che la frittata non si attacchi al fondo durante la cottura e quando questo si sarà ben scaldato, versaci dentro il composto di uova sbattuto, muovendo leggermente lo strumento di cottura in modo da incorporarlo bene agli ortaggi.

Copri con il coperchio e fai cuocere il tutto a fiamma medio-bassa per 5-6 minuti fino a quando la parte superiore della frittata avrà assunto una consistenza piuttosto compatta ma non del tutto asciutta.

Appoggia, quindi, un piatto capiente sui bordi della padella e, tenendolo ben fermo con una mano, con l’altra afferra saldamente il manico della padella e capovolgila in modo di riuscire a girare la frittata facilmente senza rischiare di romperla.

Frittata in padella cotta bene

 

Poi rimettila di nuovo nella padella e lasciala cuocere, stavolta senza coperchiare, sull’altro lato per ulteriori 2-3 minuti.

Usando molta delicatezza per evitare di danneggiarne l’aspetto, fai scivolare la tua frittata di verdure avanzate sul piatto di portata e servi in tavola la dorata e appetitosa pietanza svuotafrigo tiepida e possibilmente accompagnata da un’insalata verde o da una di ortaggi crudi misti.

 

Se ti piacciono le uova con le verdure, dai un’occhiata anche a:

Frittata di zucchine e cipolle: la ricetta tipica ligure

Caesar salad: come fare alla perfezione l’insalata più famosa del mondo

Come cucinare le buonissime uova strapazzate con gli asparagi

Credit photo verdure saltate: Flickr.com by Martin Cathrae

Credit photo sgusciare uova: Flickr.com by 5112

Credit photo cottura frittata: Flickr.com by The Marmot

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro