Come organizzare il beauty case perfetto da bagaglio a mano

Fare stare dentro al beauty case del bagaglio a mano tutto il necessario per la cura della persona e del proprio look è un'arte che si impara con il tempo: consigli scaturiti dall'esperienza per mettere insieme al meglio quello per lui e quello per lei con il minimo ingombro e senza infrangere le regole di sicurezza aeroportuali.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Anche se non sono una ” frequent flyer ” e non viaggio in aereo così spesso come le persone che lo fanno abitualmente per lavoro, negli ultimi anni ho volato di sovente e finalmente posso ritenermi capace di preparare un beauty case ” a prova di bagaglio a mano “  nel migliore dei modi e nel rispetto delle norme vigenti.

In passato, ogni volta che mi trovavo a dover intraprendere uno spostamento in aereo per fare una vacanza lontano da casa ragionavo per giornate intere su quali effetti personali era meglio portare con me per non rinunciare alle mie abitudini di igiene personale e di cura del mio look e, facendomi prendere spesso dal nervosismo, facevo e disfavo la mia trousse di cosmetici varie volte.

Essendomi stancata di perdere tempo ed energie inutilmente, a un certo punto ho deciso di non farmi prendere da crisi isteriche nel fare le valigie e di imparare una volta per tutte a mettere insieme un ” trolley intelligente” con razionalità e ormai sono un’esperta nel comporre la busta dei cosmetici da viaggio aereo in modo di riuscire a farci stare dentro tutto quello che mi potrà servire durante la trasferta.

Oggi desidero metterti a disposizione quanto ho acquisito con l’esperienza in questa guida pratica alla preparazione del tuo beauty case da aereo con suggerimenti che ti potranno tornare utili nella scelta e nell’organizzazione dei prodotti per l’igiene e la bellezza personale da portare con te nella cabina del velivolo, escludendo infrazioni alle regole ed evitando di dimenticarne di essenziali per il tuo comfort fisico durante la permanenza lontano da casa.

Se non hai dimestichezza con i viaggi in aeromobile e con le norme di sicurezza e relative limitazioni o, semplicemente, non sai ancora bene come fare per riuscire a portare con te tutti i prodotti per la cura della persona e da trucco dei quali avrai necessità durante il viaggio, non preoccuparti, dato che ” nessuno nasce imparato “: prenditi qualche minuto di tempo per leggere questo post che ti sarà di aiuto per capire quali cosmetici portare a bordo dell’aereo e come farlo per limitarne al massimo peso e dimensioni.

Sono sicura che, dopo averlo letto e seguendo i miei consigli derivati dall’esperienza ” sul campo ” e dagli sbagli che inevitabilmente ho fatto anche io in passato (come tutti quelli che hanno poca pratica e troppa fretta nel fare le valigie del resto), sarai in grado di viaggiare con un beauty case ben organizzato e provvisto di tutto quello che ti potrà servire.
Scriversi una lista del da farsi in sequenza è di valido aiuto in tutto

Prima di entrare nei dettagli, ti riassumo in breve il da farsi come prima cosa e nella sequenza indicata per poi essere in grado di preparare nel modo migliore il beauty case da bagaglio a mano, evitando dimenticanze e contestazioni ai controlli in aeroporto:

  • informati sulle norme generali di sicurezza vigenti e sulle regole specifiche del vettore con cui viaggerai.
  • Cerca in casa una trousse trasparente e richiudibile dalle misure idonee e contenitori per cosmetici dalla capienza massima di 100 ml ciascuno e, se non ne disponi, acquistali.
  • Fai una lista di tutti i prodotti per la cura della persona che ti servono e procurati quelli che non hai, scegliendoli, possibilmente, in formato travel.

Queste azioni preliminari potrebbero sembrarti superflue, ma non lo sono se si vuole davvero scongiurare la possibilità di essere costretti a lasciare a terra prodotti indispensabili e e di doverli ricomprare sul luogo di arrivo, perché necessari alla quotidiana routine di cura personale.

Infatti a me è successo, la prima volta che ho intrapreso un viaggio in aereo dopo l’entrata in vigore delle nuove norme di sicurezza nel 2014 e sulle quali non mi ero informata per pigrizia e per risparmiare tempo, di dover consegnare agli addetti all’ispezione dei bagagli a mano diversi cosmetici, due profumi e un necessaire per unghie.

Mi sono stati requisiti per il fatto che non erano conformi alle regole e, dato che ne avevo un effettivo bisogno, li ho dovuto poi riacquistare, spendendo ulteriore denaro e vanificando così il risparmio ottenuto con la scelta di un volo low cost.

Fatta questa sintesi sul da farsi in primis, veniamo ai dettagli.

Come comporre un beauty case da bagaglio a mano con tutto ciò che serve nel rispetto delle norme

Per poter mettere insieme un beauty case perfetto bisogna decidere fin dall’inizio se viaggiare con il solo bagaglio a mano o con anche quello da stiva più capente, considerare i vari aspetti delle norme (adeguandosi agli stessi con una certa elasticità) e adottare tutti gli stratagemmi per riuscire a ” riempire a tappo ” la trousse da viaggio, facendo allo stesso tempo in modo di limitarne dimensione e peso il più possibile.

Normativa vigente per la sicurezza dei voli e limitazioni per prodotti cosmetici fluidi e utensili taglienti

Secondo le attuali normative emanate dalle autorità aeronautiche internazionali e applicate in Italia secondo le direttive Enac ( per informazioni sull’autorità di vigilanza in campo aeronautico, vai direttamente sul sito dell’Ente nazionale per l’aviazione civile ) allo scopo di garantire la sicurezza dei viaggi aerei e di prevenire attacchi terroristici, il trasporto di liquidi e di sostanze fluide in cabina è limitato a 1 litro in tutto da suddividere in contenitori da 100 millilitri (100 cc o 1/10 di litro in pratica) ciascuno e non è possibile portarvi oggetti metallici ” taglienti e appuntiti ” come, per esempio, forbicine, coltellini tascabili e lime.

Controllo di sicurezza in aeroporto
Credit photo Oran Viriyincy for Flickr.com

Mentre nella valigia in stiva è possibile trasportare necessaire per unghie e la quantità di liquidi desiderata, purché gli stessi non abbiano un contenuto volumetrico di alcol superiore al 70%, non siano pericolosi e che non superino il peso complessivo ammesso per ciascun bagaglio, in cabina puoi portare con te prodotti fluidi il cui volume non può superare il litro in ogni caso, suddividendoli in flaconi e barattoli dalla capienza massima di 1/10 di litro ciascuno.

Il sacchetto, o la trousse, deve essere trasparente e chiuso e, al controllo, il proprietario deve estrarlo dal trolley e metterlo nel cestello a parte, assieme agli apparecchi elettronici, che passa sullo scivolo al metal detector.

La normativa aeroportuale degli Stati Uniti prevede che la trousse dei cosmetici debba essere senza scritte oltre che trasparente (ne esistono in commercio parecchie conformi al TSA e, se vai negli USA ti consiglio di sceglierne una provvista di tale autorizzazione), mentre in Gran Bretagna il personale addetto alla sicurezza dei voli fornisce gratuitamente un sacchetto simile a quelli per alimenti a chi ne è sprovvisto in modo che possa metterci dentro i propri prodotti di bellezza prima di passare il controllo.

Tieni ben presente che nel calcolo fa testo la capacità del contenitore e non la quantità effettiva del liquido che c’è dentro.

Questo significa che, per esempio, non sarà ammesso a bordo un flacone di bagnoschiuma da 300 cc e che un barattolo da 100 cc contenente crema idratante per 1/3 della sua capienza verrà considerato come se fosse riempito del tutto nel calcolo finale della determinazione della quantità complessiva di fluidi che ogni passeggero può imbarcare con sé a bordo.

I prodotti solitamente trasportati nel beauty case rientrano nella categoria dei liquidi in questione tranne alcuni solidi da trucco: creme, lozioni, oli, profumi, smalti, spray, gel per capelli, doccia schiuma, dentifricio, sono tutti soggetti alle suddette restrizioni.

Mentre nel bagaglio a mano si possono portare i trucchi in polvere tranquillamente, esistono dei prodotti che le norme attuali considerano di analoga consistenza a quella dei liquidi e che bisogna mettere negli appositi contenitori e considerare nel conteggio dei prodotti fluidi per non superare il limite consentito o evitare di tenerli nel beauty case per non correre il rischio di un possibile sequestro: quelli di uso più comune sono mascara, lucida labbra, fondotinta, detergenti liquidi o cremosi, gloss e deodoranti roll on.

Preferite, allora, matite, ombretti, cipria, terre e fard compatti, detergenti solidi e rossetti in stick.

Ammorbidente per labbra in stick

Di solito iI burro di cacao si può portare nel bagaglio a mano liberamente se è in bastoncino solido come il Labello e non in barattolo (ma mi hanno detto che easyJet  lo considera un liquido comunque anche in stick), mentre la questione è controversa per quello che riguarda salviette rinfrescanti in confezione già aperta e maschere: la cosa dipende fondamentalmente dalla flessibilità dei controlli al security check, ma il mio consiglio è quello di chiedere delucidazioni alla compagnia con cui si vola volta per volta per capire se sono considerate liquidi o no e regolarti di conseguenza.

Non è possibile, in ogni caso, portare sostanze infiammabili, come solventi per unghie e tinture per capelli,  nell’area del velivolo destinata ai passeggeri.

Cosa fare in pratica per comporre bene il beauty case

Se hai deciso di imbarcare una valigia in stiva, mettici dentro, proteggendoli adeguatamente (io uso trousse e sacchetti di plastica impermeabili ben chiusi), tutti i prodotti considerati liquidi, quelli che ti fanno sorgere qualche dubbio ed eventuali oggetti taglienti e metti nel bagaglio che porterai con te a bordo del velivolo solo i cosmetici solidi di prima necessità.

Nel caso tu voglia fare viaggiare il tuo beauty case nel deposito dell’aeromobile all’interno della valigia, organizzarlo bene sarà certamente più facile e potrai anche usarne uno salva-spazio di colore, materiale e dimensione che preferisci, ma, se invece viaggi solamente con il bagaglio a mano, devi fare molta attenzione nel comporre la toiletry bag  per non incorrere in problemi ai controlli di sicurezza.

Come ho già anticipato sopra, devi avere a disposizione sacchetti trasparenti di plastica richiudibili dalla capacità di 1 litro e fino a 10 contenitori muniti di tappo da 100 millilitri o 100 grammi l’uno al massimo quando ti accingi a fare la valigia.

Anche se attualmente molti marchi specializzati in prodotti di bellezza e per la cura della persona li propongono sul mercato in mini taglia da viaggio da 100 millilitri, io preferisco non acquistarli in formato mignon, perché sono più cari in proporzione degli stessi in formato standard, e travaso shampoo, tonico, creme, etc. negli appositi flaconi e barattoli contenuti nel kit di trasporto liquidi per aereo.

Ormai sul mercato esiste un’ampia possibilità di scelta di set da viaggio aereo, con trousse in pvc trasparente a cerniera o a zip di diverse dimensioni e con flaconi e barattoli inclusi, studiati in modo da ottimizzare peso e spazio e ridurre l’ingombro al minimo come quello che ho scelto io.

Truosse per cosmetici conbarattolini etichettati per capire cosa contengono

Ci sono anche kit da toilette per aereo provvisti di contenitori in colori diversi per facilitare la distinzione dei vari prodotti al momento di usarli, ma puoi anche scegliere quelli più economici con barattolini e flaconcini trasparenti o di unica colorazione sui quali puoi attaccare etichette che ti rendano semplice capire subito cosa c’è dentro.

Prima di indicarti cosa è necessario mettere dentro al beauty case di lei e cosa non deve mancare in quello di lui, ti faccio una doverosa premessa: tieni conto della meta di destinazione e della stagione corrente nella stessa, perché, ad esempio, non avrebbe senso lasciare a casa il repellente contro le zanzare quando si parte per una vacanza al mare o portarsi dietro la crema solare se si va ad Amsterdam in gennaio.

Io posso solo indicarti come organizzare un beauty case in generale, ma ogni viaggio è diverso e solo tu, riflettendoci sopra con calma, puoi capire se è bene mettervi dentro altri prodotti e utensili non menzionati nei due elenchi che trovi più in basso nell’articolo.

Cosa mettere nel beauty case del bagaglio a mano di una donna

Se preparare la borsa da toilette è abbastanza semplice per  gli uomini, non lo è altrettanto per le donne, costrette a trovare un compromesso tra la necessità di viaggiare in aereo con il minimo ingombro nel rispetto delle norme e il desiderio di poter conservare la loro routine di bellezza anche quando sono fuori casa.

Vediamo allora prima quali sono i prodotti e gli oggetti indispensabili per una viaggiatrice e gli accorgimenti da avere per riuscire a non rinunciare alle proprie abitudini, scegliendo formule multitasking e prodotti versatili il più possibile.

Non ha senso, infatti, portarsi dietro una crema apposita per la mani, una idratante per il corpo e un olio riparatore quando, se non si hanno particolari esigenze, si può usare un unico prodotto che svolga le tre funzioni.

I prodotti che non possono mancare per l’igiene del corpo e dei capelli femminili sono:

  • dentifricio e spazzolino
  • filo interdentale o scovolini
  •  pettine/spazzola
  • shampoo e balsamo ( puoi puntare su un prodotto 2 in 1 che unisca la funzione detergente a quella nutritiva e ammorbidente della capigliatura)
  • lacca/gel/schiuma
  • phon da viaggio
  •  elastici/ mollette
  • latte detergente e tonico
  • lima per unghie (scegline una non appuntita che possa passare i controlli)
  • pinzetta
  • crema idratante/nutriente (opta per una che svolga le 2 funzioni)
  • bagnoschiuma/saponetta
  • cotton fioc
  • struccante per occhi
  • deodorante in stick
  • ceretta o crema depilatoria o rasoio
  • crema solare ad alta protezione
  • stick da labbra con filtro anti UVA e UVB
  • profumo (mignon o travasato in contenitore idoneo)

Per quello che riguarda il make-up, ci sono donne a cui bastano matita, rimmel e rossetto e altre che usano una gran quantità di prodotti e, non conoscendo le tue abitudini, posso solo elencarteli e suggerirti di portare con te una paletta contenente più prodotti in uno, come quelle provviste di ombretti, ritocchi, mascara, matite, blush e cipria compatta che puoi visionare qui.

Se per te il demaquillage non è un rito in cui non intendi proprio rinunciare a latte detergente e tonico, rimpiazza entrambi con salviettine struccanti compatte: confezionate in modo da occupare poco posto, sono molto comode da portare in aereo e permettono di risparmiare spazio e peso.

Puoi anche scegliere un primer che vada bene sia per il viso sia per il contorno occhi, sostituire idratante da giorno e fondotinta con una BB cream provvista di filtro solare e il rossetto con un lucidalabbra colorato.

Cosa serve a una donna per truccarsi

Nell’elenco seguente ti indico i prodotti da make-up più usati, ma dovrai scegliere tu quelli da portare con te in base ai tuoi bisogni:

  • primer
  • fondotinta (scegline possibilmente uno compatto)
  • correttore/illuminante in polvere
  • ombretti in polvere
  • cipria
  • rossetto
  • eyeliner
  • matita per occhi/sopracciglia/ labbra/
  • blusher
  • smalto per unghie
  • levasmalto oleoso
  • spingicuticole
  • pennelli

Cosa mettere nel beauty case del bagaglio a mano di un uomo

Come scrivevo sopra, il beauty case per lui è più facile da organizzare al meglio rispetto a quello per lei, ma anche in questo caso dimensioni e praticità sono fondamentali per riuscire ad avere a portata di mano tutto quello che occorre per la cura della persona, qualunque sia il tipo di viaggio che si sta per intraprendere.

Anche la trousse di un uomo da sistemare nel trolley da cappelliera deve contenere il minimo indispensabile, dando la preferenza a prodotti multifunzionali, solidi e trasferendo i liquidi in contenitori idonei o portandoli con sé in mini formati.

Ecco quello che non può mancare in una trousse da viaggio maschile:

  • spazzolino e dentifricio
  • filo interdentale/scovolini
  • pettine/spazzola
  • asciugacapelli da viaggio
  • shampoo e balsamo (2 in 1)
  • lima per unghie non appuntita
  • rasoio
  • schiuma da barba e dopobarba (confezioni mignon)
  • salviette umide detergenti
  • acqua aromatica rinfrescante
  • gel di aloe vera (travasato in contenitore da 100 grammi) da usare come gel per capelli e alleviare rossori, infiammazioni della pelle e scottature
  • crema ad alta protezione solare
  • stick da labbra con filtro anti UVA
  • deodorante in stick
  • profumo in confezione da viaggio

Set per manicure

Forbicine, tagliaunghie e altri utensili per manicure taglienti costituiscono una ” nota dolente ” per chi viaggia in aereo e, se non hai un bagaglio da stiva dove metterli, posso solo consigliarti di comprarli sul posto al tuo arrivo se proprio ne hai bisogno.

Anche se due volte mi  hanno lasciato passare le forbicine nel bagaglio a mano di voli interni, solitamente il personale addetto ai controlli di sicurezza le requisisce (il metal detector può segnalarne la presenza) e non è il caso di rischiare portandole con te se stai via solo pochi giorni e non ne hai la necessità di usarle.

Trucchetti per organizzare il beauty case risparmiando spazio e peso

Ora che hai un’idea più chiara di cosa mettere nella tua busta da viaggio e di come farlo, desidero darti ancora qualche consiglio scaturito dalla pratica per partire con un beauty case ” come si deve ” che sia il meno possibile ingombrante senza rinunciare al comfort nel corso dello spostamento e della permanenza lontano da casa.

Fai incetta di campioncini omaggio di prodotti di bellezza e profumi: portali con te, perché, essendo monodose, occupano veramente uno spazio minimo e sono sigillati e pronti all’uso.

Nella maggioranza degli alberghi è ormai uso fornire agli ospiti il set di cortesia composto generalmente da shampoo, saponetta, bagnoschiuma e di altri articoli per la cura della persona in quelli di in certo livello: se intendi soggiornare in tali strutture, informati di cosa è formato tale kit e se nel bagno c’è il phon.

 Ricco kit di cortesia nel bagno di un buon albergo

Metti da parte la timidezza e chiedilo, perché è un tuo diritto e il farlo ti permetterà di lasciare a casa tutto quello che che avrai comunque a tua disposizione in loco e di sfruttare al meglio lo spazio limitato della trousse, sistemandoci dentro altre cose che potrebbero tornarti utili durante il viaggio.

Valuta attentamente quanto ritieni di poter consumare di ogni prodotto di bellezza nei giorni di permanenza fuori casa e, di conseguenza, regolane le quantità da portare con te: non ha senso, infatti, riempire un flacone di tonico da 100 millilitri se starai via solo 3 giorni.

Oltre che in formato da viaggio, molti cosmetici sono attualmente commercializzati in monodose e sono ideali per i viaggi brevi: io, ad esempio, non porto con me l’intero barattolo della mia maschera per viso anti-age se devo stare via solo qualche giorno, ma metto nella trousse solo le poche bustine monodose del prodotto che mi serviranno effettivamente in tale arco di tempo e ci infilo dentro anche la crema Prep multiuso in tubetto, utile contro punture e irritazioni cutanee di vario genere.

Al tuo ritorno, finisci ciò che è rimasto nei contenitori da viaggio per evitarne l’invecchiamento e il deterioramento e poi lava accuratamente i barattolini e i flaconcini adoperati per ritrovarteli puliti e senza incrostazioni quando, in occasione del prossimo volo in aereo, dovrai riusarli per riempirli ancora e disporli nel tuo beauty case, che ormai sai come organizzare bene con tutto ciò che ti servirà durante la trasferta.

Dato che non può esistere un kit perfetto per ogni meta, ogni volta dovrai prendere in considerazione il tipo di viaggio che stai per intraprendere e, a seconda dello stesso e della stagionalità, decidere se in vista di un soggiorno in tenda in mezzo alla natura è proprio necessario mettere nel beauty case la lacca per capelli o il fondotinta con i brillantini o se è meglio portarli con te assieme alla piastra lisciante quando stai per spostarti per lavoro e desideri presentarti agli altri con un look perfetto.

Se vuoi sapere come viaggiare in modo intelligente, dai un’occhiata anche a:

 

Credit photo intestazione: tratta dal video di Ariel Beauty&MakeUp per YouTube.com

Credit photo elenco scritto: Pixabay.com by inspirexpressmiami 

Credit photo busta per cosmetici: Flickr.com by Monchen Lin

Credit photo ammorbidente per labbra: Pixabay.com by StockSnap

Credit photo prodotti per make-up: Pixabay.con by simisi 1

Cerdit photo kit per manicure: Pixabay.com by PhotographerMan

Credit photo set di cortesia: Flickr.com by einalem

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro