Vantaggi e svantaggi dei viaggi in pullman Flixbus

Viaggiare con gli autobus di Flixbus è conveniente, ma bisogna sapere alcune cose per renderlo confortevole il più possibile: i consigli che avrei voluto ricevere io quando non sapevo come farlo.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Sappiamo tutti che ormai è possibile viaggiare in pullman a prezzi più che accessibile grazie alle offerte di Flixbus, la compagnia di trasporto passeggeri tedesca che permette attualmente di raggiungere 2000 destinazioni diverse in Paesi Europei con ben 300.000 collegamenti al giorno, ma, se stai leggendo questo post, vuol dire che ti stai chiedendo se vale davvero la pena salire sul famoso ed ecologico bus low cost dall’inconfondibile colore verde e che vorresti saperne di più e conoscere i pareri di chi ne ha usufruito per risparmiare non poco sui viaggi di piacere o di lavoro.

Avendo ormai una certa esperienza in proposito, voglio darti la mia opinione spassionata sul servizio, indicandoti quelli che, secondo me, sono i vantaggi e gli svantaggi di un viaggio con Flixbus e fornirti delle ” dritte ” affinché tu possa capire se fa al caso tuo o no e, nell’eventualità che tu decida d’intraprenderlo, ti spiego come fare in modo che sia il più possibile confortevole senza andare incontro a spiacevoli sorprese.

Non voglio annoiarti con nozioni che molto probabilmente hai già e spiegarti per filo e per segno cosa è e come funziona Flixbus Italia nei particolari (puoi trovare tutte le info del caso sul sito della compagnia), ma desidero esserti utile dicendoti tutto quello che avrei voluto sapere io prima di usufruire del suo servizio di trasporto e che non ho trovato da nessuna parte sul web, neppure nelle varie recensioni positive o negative che ho consultato a proposito della famosa azienda ” amata-odiata ” dai viaggiatori.

Ci si sposta con Flixbus e simili perché è conveniente e per il fatto che si possono raggiungere innumerevoli destinazioni, ma un viaggio deve essere comodo il più possibile e voglio indicarti i modi per evitare che possa diventare un incubo a causa di sbagli commessi perché non si è a conoscenza di alcune cose importanti che è fondamentale sapere e che ti espongo in questa ” recensione-tutorial ” basata sulla diretta esperienza e non sulla teoria.

Pro e contro del viaggiare con Flixbus e consigli per farlo al meglio

Il grande plus di Flixbus rispetto alla maggior parte delle autolinee italiane e europee e di altri mezzi di trasporto come treno, aereo e automobile privata è, senza ombra di dubbio, la convenienza economica.

E non è certo un vantaggio da poco, dato che, per  esempio, puoi andare da Milano a Monaco di Baviera anche spendendo solo 25 euro o da Genova a Torino con 4 euro, specie se segui spesso le promozioni e hai date flessibili.

Come acquistare il biglietto Flixbus più conveniente

Anche se il prezzo di un viaggio cambia di continuo a seconda del numero di prenotazioni dei posti a sedere disponibili sul bus, ho potuto appurare che i costi sono sempre contenuti rispetto ad altri vettori.

A me è successo di decidere di partire da un giorno all’altro lo scorso luglio e, nonostante mancassero solo 24 ore alla partenza, ho pagato il biglietto poco più di quanto avrei speso se avessi prenotato una settimana prima.

Certamente sono stata fortunata a trovare un posto libero a basso costo, ma devo ammettere che la convenienza c’è sempre ( tranne in pochi casi su tratte molto “gettonate”), anche se ti consiglio di prenotare ed effettuare l’acquisto del viaggio con largo anticipo in ogni caso.

Donna soddisfatta dopo aver concluso un acquisto conveniente online

Comprare il biglietto è semplice e puoi pagare Flixbus comodamente e velocemente da casa con carta di credito o PayPal (o anche con denaro contante se ci si reca presso agenzie di viaggi e biglietterie abilitate).

Potresti anche fare il ticket direttamente presso il conducente del mezzo, ma te lo sconsiglio perché potrebbe capitare di non trovare il posto se l’autobus fosse pieno al completo e perché pagheresti la tariffa standard del trasporto, senz’altro più costosa di quelle scontate che puoi ottenere in promozione online.

Per acquistare un biglietto Flixbus online devi solo:

  • andare sul sito ufficiale della compagnia;
  • inserire sul motore di ricerca interno la località di partenza e quella di arrivo e il giorno del viaggio;
  • compilare i form con tutti i dati richiesti;
  • seguire gli step per completare il pagamento.
  • stampare il biglietto e la targhetta di riconoscimento del bagaglio da ritagliare, compilare con i tuoi dati e applicare sulla valigia.

Documento di viaggio e targhetta ti arriveranno anche per email e, se scarichi l’apposita app, riceverai il biglietto con il codice QR direttamente sul tuo smartphone e potrai mostrarlo al conducente del bus senza doverlo stampare.

Ti consiglio di acquistare il viaggio per tempo, anche per il fatto che, se cambi idea o sopraggiungono imprevisti che ti costringono a rimandarlo, puoi cambiare data e nominativo del passeggero fino a 15 minuti prima della partenza.

Per poter effettuare una nuova prenotazione di un viaggio Flixbus, dovrai:

  •  annullare il viaggio originario acquistato;
  • aspettare di ricevere il voucher di rimborso;
  • scegliere la tratta desiderata e il giorno, indicando il numero del voucher per riscattarlo;
  • attendere la conferma con i nuovi dati di prenotazione.

Il cambio del nome del passeggero è gratuito, ma tieni comunque presente che l’annullamento di prenotazione comporta una spesa (dipende da quanto prima della partenza lo si fa ed ha un costo massimo di 5 euro), che il voucher non è rimborsabile con denaro contante e che lo puoi riscattare entro 1 anno dalla data di emissione.

Inoltre è previsto il pagamento dell’eventuale differenza di prezzo tra i 2 biglietti.

Per riuscire ad acquistare biglietti Flixbus a prezzi superstracciati e se non vuoi perdere un po’ di tempo nel visionare le offerte periodiche sul sito, il mio consiglio è quello di iscriverti alla newsletter per ricevere direttamente le promozioni nella tua casella di posta.

La newlwtter è utile per ricevere comodamente le info desiderate via email

Cosa bisogna sapere sul bagaglio da portare sui mezzi Flixbus

A determinate condizioni che ti indico in seguito, Flixbus offre un altro grande vantaggio per chi vuole o deve portare con sé parecchio bagaglio, perché, oltre ad essere previsto il trasporto gratuito di un bagaglio a mano (non superiore ai 7 kg e dalle misure non oltre 42 x 30 x 18 cm) e di uno da stiva ( non più pesante di 20 kg e non più ingombrante di 80x50x30), è anche possibile fare viaggiare in stiva un’altra valigia.

Tale bagaglio aggiuntivo deve avere caratteristiche uguali al primo e il costo del suo trasporto varia da 2 a 4 euro a seconda che la richiesta avvenga all’atto della prenotazione o che venga effettuata telefonicamente al servizio clienti (+39 02 947 59 208*).

E’ anche consentito il trasporto di biciclette (devono essere pieghevoli e sistemate nelle apposite custodie o di dimensioni standard senza sovrastrutture e dal peso massimo di 25 kg) e quello di bagagli speciali (non devono superare 30 kg e il volume complessivo non può essere superiore a 240 cm) al prezzo di 9 euro.

Devo però avvisarti che il trasporto di biciclette e bagagli speciali non viene effettuato su tutte le tratte e che la possibilità di portare con te un bagaglio aggiuntivo è nei limiti della disponibilità di spazio.

Effettivamente i costi del trasporto di bagagli aggiuntivi e speciali sono molto contenuti e ben più ragionevoli di quello delle compagnie aeree low cost e dei corrieri ( le tariffe degli spedizionieri sono particolarmente salate per destinazioni estere), ma ” non è tutto oro quel che luccica “, dato che, come accennavo prima, la convenienza effettiva c’è a determinate condizioni che ti espongo adesso.

Gli autisti non sono tenuti ad aiutare i viaggiatori nel mettere in stiva e a ritirare dalla stessa le valigie ed ho anche notato che alle varie fermate non controllano il bagagliaio con il conseguente rischio che qualcuno scenda dal bus portandosi via quella appartenente ad un’altra persona.

Quindi il tornaconto effettivo c’è solo se non hai la necessità di farti dare una mano nel sistemare la tua valigia nel bagagliaio e a prenderlo dallo stesso e se per te non è un problema scendere dal pullman ad ogni tappa per assicurarti che nessuno te lo porti via.

Cosa sapere su fermate e soste di Flixbus per non trovarti in spiacevoli situazioni e riuscire a risparmiare al massimo

Anche se in teoria sono previste fermate in prossimità di punti di ristoro con servizi igienici, a me è capitato di viaggiare su un bus della compagnia che non ha effettuato neppure una sosta da Genova a Verona e su un altro dal quale è stato permesso ai passeggeri di scendere per un break di 15 minuti nell’intero tragitto tra Bolzano e Genova.

A bordo degli autobus della compagnia c’è un vano toilette, ma è minuscolo e difficile da raggiungere (cosa peraltro comune a tutti i pullman da turismo) e penso che dovrebbe essere data ai passeggeri la possibilità di sgranchirsi le gambe ogni tanto per rendere loro il viaggio più confortevole, anche se capisco la necessità di rispettare gli orari delle fermate.

Non ho mai effettuato un viaggio notturno con Flixbus e proprio per questo non posso confermare quanto mi è stato riferito, ma chi lo ha intrapreso mi ha detto che durante gli stessi i pullman fanno varie soste.

Per quello che riguarda la puntualità, con Flixbus non ho mai avuto particolari problemi di ritardi (come invece lamentano altri), tranne una volta a fine agosto che ho dovuto aspettare l’arrivo del mezzo prenotato 65 minuti in più, ma capisco che nelle giornate di intenso traffico il rispetto dell’orario prestabilito sia particolarmente difficile e, del resto, convogli ferroviari e aeromobili accumulano spesso ritardi per guasti o lavori in corso.

Purtroppo non viene data la possibilità di salire a bordo del pullman e di scenderne a fermate differenti da quelle prenotate anche in una stessa città, ma questo non costituisce un grosso inconveniente, perché è sempre possibile modificare online il viaggio prima di intraprenderlo nel modo visto sopra.

Il vero problema del viaggiare con Flixbus e simili sono, secondo me, le ubicazioni di parecchie fermate in luoghi fuori mano, isolati e mal frequentati di sera e di notte.

Lo svantaggio non è certamente solo della compagnia tedesca, dato che è comune a tutte le autolinee che devono per forza fermarsi nelle stazioni degli autobus delle diverse località, ma la scomodità e pericolosità di alcune autostazioni costituiscono il deterrente principale ai viaggi in pullman.

A me è capitato di dovermi fermare per 2 ore a Verona per prendere la coincidenza per Innsbruck e sono rimasta allibita dalle condizioni di degrado dell’autostazione della bellissima città veneta: sporca, completamente priva di pensiline, panchine, servizi igienici e punto di ristoro.

Per raggiungere il bar della stazione ferroviaria ho dovuto camminare a piedi sotto il sole cocente, trascinandomi dietro un pesantissimo bagaglio e rischiando di essere investita nel pericolosissimo attraversamento pedonale senza semaforo e, dopo aver passato 1 ora e 1/2 al fresco nell’aria condizionata del self-service, non mi è restato altro da fare che prendere un taxi per raggiungere nuovamente l’autostazione e aspettare 45 minuti in piedi l’arrivo del bus senza protezione dal temporale estivo che nel frattempo si era scatenato.

Fermata di Flixbus nell'organizzata autostazione di Berlino

Auspicando che i responsabili delle autostazioni disastrate corrano al più presto ai ripari per renderle al passo coi tempi, accoglienti come quelle di Monaco e Berlino, facilitare la vita ai viaggiatori ed evitare la derisione dei turisti stranieri, non mi resta che consigliati, se non conosci le autostazioni delle tappe che dovrai fare, di effettuare viaggi in pullman diretti e non a tappe per non rischiare di ritrovarti ad aspettare le coincidenze per ore in luoghi degradati.

Nel caso non ti fosse possibile fare l’intero viaggio senza scendere dallo stesso bus e dovessi per forza cambiare mezzo, ti suggerisco di effettuare ricerche e informarti online sulle condizioni reali delle autostazioni in cui dovrai effettuare il  trasbordo e di modificare il tragitto in caso di dubbi.

Infatti, con Flixbus puoi scegliere linee e itinerari diversi ( per raggiungere Innsbruck partendo da Genova, ad esempio, è possibile attualmente cambiare autobus a Milano o a Verona).

Quando programmi un viaggio in bus, non guardare solo alla convenienza del biglietto e al tempo che passerai sul mezzo, ma scegli di partire da parcheggi di autolinee facili da raggiungere da casa tua e di arrivare in quelli più vicini alla tua destinazione finale, perché i trasporti costano cari e una corsa in taxi potrebbe costarti anche più del prezzo del tragitto in pullman.

Comfort a bordo di un pullman Flixbus

Anche se ho letto alcune recensioni negative in proposito, le mie esperienze sul comfort a bordo dei mezzi Flixbus sono state abbastanza positive: certo non si può pretendere gli stessi agi e servizi che si possono avere nella prima classe di treni ad alta velocità e di aeroplani, ma i sedili sono piuttosto comodi e reclinabili, l’aria condizionata e l’illuminazione regolabile hanno sempre funzionato bene e la pulizia e lo stato degli abitacoli e delle toilette erano tutto sommato accettabili, considerato il fatto che gli spostamenti low cost vengono effettuati da viaggiatori di tutti i tipi e più o meno educati.

Quello che non mi è piaciuto, invece, è stato il malfunzionamento del wi-fi gratuito e la mancanza delle presa di corrente per ricaricare tablet e cellulari su ben 3 bus sui 6 con cui ho effettuato trasferte in 5 mesi.

Quando ho chiesto spiegazioni agli autisti, mi è stato risposto che la connessione cade spesso perché sono troppi i dispositivi collegati contemporaneamente e che le prese mancavano per il fatto che si trattava di autobus sostitutivi di quelli di linea che effettuano regolarmente le tratte che avevano subito guasti ed erano in riparazione in officina.

Abitacolo di un pullman Flixbus

Su molte tratte non è possibile prenotare due posti vicini e, se a spostarsi insieme sono 2 persone che vorrebbero sedere l’una accanto all’altra, il fatto che  le poltrone non siano assegnate a priori costituisce uno svantaggio e, in questo caso, sulle linee con scelta libera dei posti si può:

  • cercare di salire sul mezzo tra i primi e ” accaparrarsi ” due posti affiancati.
  • Chiedere a un passeggero se è disposto a scambiare la sua poltrona con la tua, sperando che sia gentile e acconsenta.
  • Comprare un altro biglietto per riservare l’eventuale posto libero accanto al tuo nei casi in cui è data questa facoltà per avere più spazio a disposizione (ma il viaggio ti costerebbe il doppio).

Anche se è previsto un servizio ristoro su alcuni autobus internazionali Flixbus a lunga percorrenza, su quelli con i quali ho viaggiato io non era possibile acquistare snack e bevande:  ti consiglio di premunirti e portare con te acqua minerale e qualcosa da mangiare per non soffrire la fame e la sete se devi passare delle ore a bordo.

Simboolo di disabilità motoria

I disabili con mobilità ridotta ma in grado si scendere e salire sul bus autonomamente possono viaggiare su tutti i mezzi Flixbus, mentre le persone con disabilità permanente possono farlo solo se c’è l’accompagnatore o il cane guida per non vedenti.

Per questi ultimi il viaggio è gratuito, ma per il cane guida non viene riservata una poltrona e deve viaggiare stando seduto ai piedi del suo padrone,cosa non certo agevole per l’animale e per il suo proprietario ( cani non accompagnatori di disabili ed altri animali domestici non possono viaggiare con Flixbus).

Per approfondire questo punto e capire le modalità di prenotazione e i requisiti richiesti, ti rimando alla pagina dedicata del sito ufficiale, in quanto non ho nessuna esperienza in merito e non posso fare valutazioni sull’assistenza fornita dalla compagnia ai portatori di handicap.

Ma, anche se Flixbus permette di raggiungere, standosene comodamente seduti e con una spesa assai ridotta, moltissime destinazioni, ti posso già avvisare che un lungo viaggio in autobus, comunque gravoso per tutti, non mi sembra particolarmente indicato a chi ha notevoli difficoltà motorie, non solo perché sono pochi i mezzi Flixbus predisposti per salire nel vano passeggeri con la sedia a rotelle pieghevole, ma anche  per il fatto che raggiungere la toilette scendendo ripidi gradini sarebbe davvero arduo con il mezzo in movimento ( ma è poco agevole farlo anche se è fermo).

Vantaggi ambientali del viaggiare con Flixbus

Oltre all’aspetto economico di comune interesse di tutti e del comfort,  c’è anche da tenere in considerazione l’impatto ambientale causato da ogni mezzo di trasporto e decidere di viaggiare in pullman con questa compagnia è una buona scelta, perché i mezzi a 6 ruote della stessa, classificati in categoria Euro 5 o superiore, consumano poco e sono caratterizzati da basse emissioni di anidride carbonica ( i passeggeri hanno la facoltà di finanziare progetti per la protezione climatica in Europa certificati dall’ONU, pagando un piccolo supplemento del  costo del biglietto in forma totalmente volontaria).

Ti ho spiegato tutto ciò che ritengo possa esserti utile per aiutarti nel decidere se usufruire o meno dei servizi della azienda di autolinee low cost leader del Vecchio Continente e nel viaggiare al meglio sui suoi mezzi, ma, se mi chiedi se ho intenzione di usufruire di Flixbus ancora in futuro, ti posso rispondere che lo farò sicuramente per risparmiare, ma che sceglierò viaggi diretti senza cambi di poche ore.

Anche se con Flixbus si può andare quasi ovunque in Europa con poca spesa, i viaggi in autobus comportano necessariamente più ore di quelli effettuati con altri mezzi di trasporto e tieni presente pure il fatto che al giorno d’oggi si possono raggiungere molte destinazioni nel Continente a costi più che accessibili anche con le promozioni delle  ormai numerose compagnie aeree low cost in concorrenza tra di loro, che propongono in continuazione offerte molto vantaggiose per fidelizzare i clienti.

Se vuoi scoprire come altri modi per risparmiare soldi senza fare sbagli e prendere fregature, dai un’occhiata anche a:

Credit photo intestazione: Eddie for Flickr.com

Credit photo newsletter: Picryl.com

Credit photo autostazione di Berlino: Florian Fèvre for Wikimedia Commons

Credit photo abitacolo interno di Flixbus: Viaggio Routard for Flickr.com

Credit photo simbolo di disabilità: Geralt for Pixabay.com

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro