Zuppa di lenticchie rosse alle spezie vegetariana

La zuppa di lenticchie rosse alle spezie è un piatto sano, gustoso, economico, ideale quando fa freddo e adatto anche a vegetariani e vegani: come prepararla facilmente e come riciclare in modo appetitoso quella che eventualmente rimane.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

La zuppa di lenticchie rosse vegetariana alle spezie è uno dei primi piatti che amo di più consumare in autunno e in inverno quando piove o fa freddo e sento il bisogno di minestre e zuppe riscaldanti e saporite allo stesso tempo.

Il sano e genuino piatto della tradizione culinaria indiana (gli indiani sono ” fortissimi ” nel cucinare le lenticchie con le spezie in modi appetitosi) è di facile e rapida realizzazione, anche per il fatto che i legumi di varietà rossa non hanno bisogno di ammollo prima della cottura, ed è l’ideale quando si hanno ospiti a tavola che seguono regimi alimentari privi di carni e di alimenti di origine animale e che amano i cibi speziati e comfort.

In India si usa accompagnare il piatto intensamente speziato con il Chapati, pane tradizionale del Paese dalla forma tondeggiante e piatta simile a quella di una piadina e fattibile in casa, ma, dato che sono sempre di fretta e mi manca il tempo per prepararlo, lo sostituisco con pane casereccio abbrustolito che ci sta benissimo lo stesso.

Questa zuppa, al contrario di quella vegetariana tipica della Corsica priva di legumi che si abbinano bene ai prodotti del mare, ha un grosso vantaggio che ho scoperto per caso una volta che ne avevo preparato una quantità eccessiva e mi era avanzata: se ne rimane, la si può riciclare facendone un goloso piatto a base di crostacei e lenticchie.

Da allora ho preso l’abitudine di prepararne di più di quella che consumo in un pasto per  “ prendere 2 piccioni con 1 fava “: alla sera la mangio ” nature ” e il giorno dopo ne faccio in pochi minuti una golosa zuppa di scampi e lenticchie che consumo come piatto unico.

Lenticchie di varietà rossa lucana

Ti devo però avvisare che per poterne riutilizzare gli avanzi con gli scampi, devi assolutamente impiegare lenticchie di varietà rossa, perché quelle verdi o marroni che si usano abitualmente (e che puoi benissimo adoperare, dopo averle sottoposte ad ammollo, nella preparazione della zuppa speziata indiana) non si abbinano bene ai crostacei e al pesce in generale.

Prova la ricetta e, se ti piace, ti consiglio farne una quantità maggiore da riciclare furbescamente in questo modo anche dopo 2 giorni (la zuppa di lenticchie speziata si conserva in frigorifero per 72 ore).

Ho destato la tua curiosità?

Prenditi qualche minuto per leggere come fare questa buonissima zuppa e come ripresentarla in tavola in forma diversa e altrettanto appetitosa.

Ingredienti per 4 persone:

300 grammi di lenticchie rosse
1 cipolla
1 cucchiaio di zenzero fresco tritato
1 cucchiaino di coriandolo fresco
1 cucchiaio di senape in grani
1 cucchiaio di semi di cumino
1 cucchiaino e 1/2 di curcuma in polvere
3 cucchiai di olio extravergine di oliva
1 foglia di alloro
pane casereccio q.b
sale e pepe q.b

Preparazione della zuppa di lenticchie vegetariana alle spezie orientali

Sciacqua le lenticchie sotto al rubinetto per eliminare la polvere ed altre eventuali impurità, scolale, mettile in una pentola con 1 litro e 1/2 di acqua e la foglia di alloro e porta a ebollizione.

Raggiunto il bollore, abbassa il fuoco al minimo, metti il coperchio e falle cuocere per 1/2 ora circa.

Nel frattempo, pulisci la cipolla, tritala finemente e falla appassire con l’olio EVO in un pentolino sul fuoco.

Quando questa sarà diventata traslucida, aggiungi il cumino, la senape, lo zenzero, il coriandolo spezzettato, la curcuma, il sale e il pepe e cuoci per qualche minuto, mescolando in continuazione con il cucchiaio di legno.

Versa poi il tutto nella pentola contenente le lenticchie, copri col coperchio e fai insaporire bene per qualche minuto la zuppa di lenticchie nelle spezie prima di servirla nelle singole scodelle con il pane casereccio fatto abbrustolire e tagliato a dadini e, volendo, con un filo di olio in superficie.

Come riciclare quella che avanza facendone una zuppa di scampi e lenticchie

Diluisci leggermente la zuppa rimasta con dell’acqua e falla scaldare sul fuoco.

In un tegame a parte fai cuocere gli scampi (io adopero crostacei surgelati di grossa taglia, impiegandone 3 per commensale) in acqua bollente acidulata con poco succo di limone per circa 5 minuti prima di scolarli e sgusciarli.

Non mettere sale nell’acqua di cottura, in quanto le lenticchie speziate sono già molto saporite e, se facendo la ” prova assaggio ” ti accorgi che ce n’è bisogno, aggiungine un po’ solo alla fine.

Versa la zuppa di lenticchie rossa riscaldata nelle fondine individuali, disponici sopra 3 scampi a testa, condisci con un filo di olio extravergine di oliva e servi in tavola il goloso e furbo riciclo.

 

Se vuoi sapere come cucinare in altri modi le lenticchie, dai un’occhiata anche a:

Credit photo lenticchie rosse: maxmann for Pixabay.com

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro