Straccetti di manzo saltati in padella con sedano e funghi alla cinese

Gli straccetti di manzo fatti saltare in padella con sedano e funghi sono un gustoso piatto last minute della gastronomia cinese che faccio spesso quando mi capitano a tavola ospiti inattesi e, pur avendo poco tempo a disposizione per cucinare, voglio lo stesso servire loro una pietanza appetitosa e diversa dal solito.

Alla ricetta originale del piatto tipico del Sichuan (provincia della Cina sud-occidentale attraversata dal Fiume Azzurro dove l’ho assaggiato la prima volta), ho apportato due modifiche per adattarla ai gusti italiani: sostituisco i funghi shitake essiccati con champignon freschi e uso olio extravergine di oliva dal gusto leggero al posto dell’Olio Rosso (a base di olio vegetale, peperoncino, zenzero, pepe e cipolline che viene comunemente usato nella regione anche per insaporire pasta di soia, noodles e wanton), perché il condimento cinese è molto piccante e non piace a tutti e anche per il fatto che….non ho voglia né di andare per negozi etnici a cercarlo né di mettermi a prepararlo in casa. 🙂

Per la preparazione del piatto potresti anche adoperare il controfiletto di manzo, ma ti sconsiglio di farlo per il fatto che è più costoso rispetto al carpaccio tagliato sottile.

Il carpaccio, infatti, se impiegato in modi ” furbi “, rende molto e permette un effettivo risparmio in cucina anche se non si direbbe se si tiene conto solo del suo prezzo al chilo, ed io, proprio per tale ragione, lo adopero ogni volta che devo cucinare gli straccetti di carne in diversi modi, scegliendo quello di manzo o quello di vitello a seconda dei casi.

Puoi benissimo adoperare il wok al posto di una padella antiaderente dalle pareti alte e, se vuoi fare della carne di manzo con sedano e funghi un piatto unico, servila con riso basmati lessato o cotto al vapore.

Esecuzione della ricetta: facile

Tempo occorrente: 15 minuti + 30 minuti di riposo in frigorifero

Costo: medio

Ingredienti per 4 persone:

400 g di carpaccio di manzo

1 spicchio di aglio

1 cuore di sedano fresco

200 g di funghi champignon freschi

6 cucchiai di salsa di soia

2 cucchiaini di maizena

1 cucchiaino di zucchero

6 cucchiai di olio extravergine di oliva

pepe q.b

Preparazione degli straccetti di manzo marinati e cotti in padella con sedano e champignon

Monda i funghi e il sedano, sciacqua entrambi sotto il getto di acqua fredda, asciugali con cura e taglia i primi a fettine e il secondo a tocchetti nel senso diagonale.

Metti in una ciotola la maizena, lo zucchero, una macinata di pepe, 4 cucchiai di salsa di soia, 2 cucchiai di olio EVO, 4 cucchiai di acqua e mescola bene il tutto fino a formare una salsa omogenea.

Taglia ogni fettina di carpaccio di manzo in 2-3 parti (a seconda della dimensione) per farne degli  straccetti di carne di dimensioni abbastanza contenute che poi disporrai  su un grosso piatto piano.

Irrorali con la marinata ottenuta, girali per farli impregnare bene da entrambi i lati e mettili in frigorifero a insaporirsi per una trentina di minuti.

Versa in una padella antiaderente 3 cucchiai di olio, fallo scaldare, aggiungi gli straccetti di manzo, falli friggere brevemente, sgocciolali e disponili su carta da cucina che assorbirà l’unto in eccesso.

Fai soffriggere nella stessa padella usata prima l’aglio privato della pelle e schiacciato, unisci il sedano e i funghi e fai cuocere il composto per circa 3 minuti a fiamma media, sorvegliandolo e mescolandolo di tanto in tanto per evitare che di attacchi al fondo.

Copri con il coperchio per qualche minuto; aggiungi, poi, la carne, irrorala con la salsa di soia rimasta, gira con il cucchiaio di legno e falla insaporire.

Trasferisci gli straccetti di manzo saltati in padella con sedano e champignon sul piatto di portata, spolvera a piacere con peperoncino privato dei semi e spezzettato finemente e servi in tavola l’appetitosa pietanza cinese con un corposo vino rosso asciutto, come la Bonarda dell’Oltrepò Pavese.

Se vuoi scoprire altri piatti cinesi graditi al gusto di noi italiani, dai un’occhiata anche a:

Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Commenta con il tuo profilo Facebook