Petto d’anatra all’arancia caramellato alla cinese

Il petto d'anatra caramellato all'arancia è un piatto dal gusto agrodolce e raffinato della cucina cinese: la preparazione passo per passo con i consigli di cottura per l'ottimale riuscita della pietanza adatta la periodo natalizio e alle occasioni importanti.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Il petto d’anatra caramellato alla salsa di arancia è una gustosa e delicata pietanza della gastronomia cinese, da non confondere con l’anatra all’arancia con il Grand Marnier della cucina francese, specialità gourmet molto sofisticata, ma che richiede una preparazione più elaborata.

Il piatto dal gusto un po’ agrodolce, nel quale l’agrume smorza il sapore un po’ forte della carne di anitra, è raffinato nella sua semplicità e particolarmente adatto ai pranzi del periodo natalizio e alle occasioni importanti invernali.

I petti d’anatra all’arancia sono di facile e veloce realizzazione, ma bisogna tener presente che la carne del volatile tende a seccarsi mentre è sul fuoco e occorre non farla cuocere troppo.

Un petto d’anatra cotto al punto giusto deve rimanere leggermente rosato e, purtroppo, i tempi di cottura che posso darti sono indicativi, perché dipendono dall’età dell’animale, dalla dimensione e dalla frollatura, ma ti raccomando di togliere la carne dal fuoco appena vedi che è pronta (deve essere come nella fotografia sotto).

Petto d'anatra rosato cotto a puntino

Se prevedi di avere più ospiti a tavola, potresti anche impiegare un anatra intera già pulita da cuocere a pezzi come nella foto, ma ti consiglio d’impratichirti nella cottura della carne del volatile prima di farlo per non rischiare di rovinare tutto (è più facile capire quando un petto d’anatra è cotto a puntino).

Per aiutarti nella cottura di un petto d’anatra, la prima volta usa il burro come indicato nella ricetta, ma, quando ci avrai preso la mano, è meglio non adoperarlo perché la carne con la pelle è grassa in sé stessa e anche se l’aggiunta di burro la rende più morbida, è bene rendere il piatto meno unto e più digeribile.

Chiedi al macellaio di sceglierti di darti petti di animali giovani dalla carne più tenera e fagli controllare bene che non ci siano resti di piume per evitarti poi l’incombenza di dover bruciare la peluria sulla fiamma.

I cinesi usano anche sostituire la carne di anitra con quella di pollo, ma non ti consiglio di farlo, perché ho provato una volta e il risultato che ho ottenuto mi ha lasciato perplessa, anche se devo ammettere che il pollo cucinato in agrodolce non è di mio particolare gradimento personale.

Ingredienti per 4 persone:

2-3 petti di anatra per un peso totale di 800 grammi
4 arance non trattate
1 bicchiere di vino bianco secco
6 cucchiai di aceto bianco
6 cucchiai di zucchero
2 noci di burro
sale e pepe q.b

Preparazione dei petti d’anatra all’arancia alla cinese

Lava i petti d’anatra, asciugali con la carta da cucina, disponili sul tagliere con la pelle rivolta all’insù e pratica sulla stessa delle incisioni col coltello, distanziandole tra di loro di circa 2 centimetri e incrociandole in moda da formare una griglia.

Poi mettili, con la pelle rivolta verso il basso, in una padella assieme, aggiusta di sale e di pepe e falli rosolare per una decina di minuti a fiamma bassa; sfuma con il vino bianco, girali e continua a farli cuocere per circa 5 minuti, punzecchiando la pelle per farne uscire più grasso possibile.

Con l'apposito pelalimoni si gratta la buccia degli agrumi molto facilmente

Lava 2 arance biologiche, asciugale e con l’apposito attrezzo (se non ne disponi, usa il pelapatate e un coltellino affilato per tagliarle a julienne) riducine la scorza a striscioline prima di spremerne il succo e filtrarlo.

Fai sciogliere lo zucchero nell’aceto in un pentolino sul fuoco e cuoci fino ad ottenere un caramello non troppo denso, avendo l’accortezza di mescolare in continuazione per evitare che si attacchi.

Elimina il grasso di cottura dell’anatra e aggiungi alla padella nella quale sta cuocendo il succo di arancia filtrato.

Fai cuocere ancora per pochi minuti, bagnando sovente con il sugo di cottura e unendo, se vedi che occorre farlo, un po’ di acqua bollente.

Trascorso questo tempo, togli i petti di anatra dal tegame e mettili a riposare nel forno ben caldo ma spento; aggiungi il caramello e le scorzette di arancia al fondo di cottura e fai cuocere per 5 minuti a fuoco moderato per fare ridurre la salsa.

Pela al vivo le arance rimanenti, tagliale a piccoli spicchi, mettile nel tegame contenente il sugo e fai insaporire per circa qualche minuto.

Taglia a fette i petti d’anatra, nappali con la salsa all’arancia e servili in tavola con patate arrostite o lesse e  accompagnati, possibilmente, da un vino rosso asciutto e morbido come il Cabernet dell’Isonzo.

 

Se sei alla ricerca di idee per quando hai ospiti importanti a tavola, dai un’occhiata anche a:

  • Come fare i filetti di rombo allo Sherry, piatto raffinato adatto agli ospiti più esigenti
  • La ricetta portoghese del buonissimo Pudim Flan al Porto, la più sofisticata tra le crème caramel
  • La ricetta transalpina della gustosa ed elegante zuppa di gamberi al dragoncello

Credit photo intestazione: Pixabay.com by photaubay98

Credit photo petto d’anatra affettato: Pixabay.com by eak_kkk

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro