Rana pescatrice alla Provenzale

La rana pescatrice alla Provenzale è un piatto molto gustoso e di facile esecuzione: la ricetta.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

La rana pescatrice alla Provenzale  è un secondo a base di pesce gustoso e piuttosto facile a farsi, ma può anche  costituire un piatto unico se viene servita con riso, o patate, e verdure bollite a parte.

La pescatrice, conosciuta anche come ” coda di rospo” è un pesce mediterraneo, dalla carne pregiata e delicata, per niente bello a vedersi, ma….ottimo a mangiarsi.  😉

La pescatrice deve essere freschissima ( se volete ottenere un piatto “super” è preferibile non adoperare quella surgelata) e vi consiglio di farvela già tagliare a tranci dal pescivendolo al momento dell’acquisto.

Alla coda di rospo alla Provenzale si può anche aggiungere qualche filetto tritato di alici salate, ma io non lo faccio, in quanto trovo che il sapore dell’acciuga “copra” quello tipico e molto delicato della carne di questo pesce, mentre considero fondamentale l’aggiunta del pizzico di pepe di Cayenna.

Ingredienti per 6 persone:

1 chilo-1 chilo e 1/2 di rana pescatrice tagliata a fette;
6 cucchiai di salsa di pomodoro fresca aromatizzata;
100 grammi di cipolle;
1 cucchiaio di prezzemolo tritato;
1 bicchiere di vino bianco secco;
1/2 bicchiere di olio extravergine di oliva;
farina q.b;
pane grattugiato q.b;
pepe di Cayenna q.b;
sale e pepe q.b.

Preparazione della rana pescatrice al pomodoro secondo la ricetta tradizionale della cucina provenzale

Lavate i tranci di rana pescatrice, scolateli, asciugateli accuratamente, conditeli con un pizzico di sale e uno di pepe e poi passateli nella farina.

Fate scaldare in una casseruola 2 cucchiai di olio extravergine di oliva e metteteci poi, affiancate, le fette di pesce, che farete dorare ( girandole) su entrambe le parti.

Levate l’acqua di vegetazione che si formerà durante la cottura e sostituitela con un altro cucchiaio di olio e, una volta che i tranci di rana pescatrice avranno assunto la giusta colorazione, spegnete il fuoco.

Sbucciate gli spicchi di aglio e schiacciateli.

Pelate e mondate le cipolle, lavatele, asciugatele e tritatele molto finemente.

Mettete il trito ottenuto e l’aglio schiacciato in un tegamino con 1  cucchiaiata di olio extravergine di oliva e fate insaporire a fiamma bassa, mescolando col cucchiaio di legno e facendo attenzione che non prendano colore.

Ungete d’olio l’interno di una pirofila da forno capiente, e, eliminando l’aglio, spargetevi sul fondo il trito di cipolle insaporito.

Ponetevi sopra le fette di coda di rospo e irroratele con la salsa di pomodoro fresco aromatizzata (che avrete precedentemente mescolata col vino bianco e condita con un pizzico di pepe di Cayenna).

Spolverizzate col pane grattugiato e un trito di prezzemolo e, infine, irrorate con un  un cucchiaio di olio, cospargendolo a filo sulla superficie della pescatrice alla Provenzale.

Preriscaldate il forno e, quando questo avrà raggiunto la temperatura di 200°, fate cuocere il tutto per 35-40 minuti circa e fino a quando la salsa si sarà addensata.

Servite la rana pescatrice alla Provenzale accompagnata, se volete, da riso bollito ( anche il riso pilaf va benissimo ) o da patate cotte al vapore.

Articoli correlati :

Credit photo: Arnold Gatilao for Flickr.com

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro