Come fare il succo di cavolo crudo in casa

Il succo di cavolo crudo è una bevanda salutare che può essere preparata in casa in pochi minuti: come farlo facilmente con il solo ortaggio o mescolato ad altri succhi naturali per renderlo più benefico e gustoso.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Ho già scritto un post sui benefici che si possono trarre dal succo di cavolo crudo e su come assumerlo e oggi ti spiego come si prepara questa salutare bevanda che sarebbe bene inserire nel proprio regime alimentare per prevenire e curare parecchi disturbi e depurare l’organismo.

Il succo di cavolo può essere fatto facilmente in casa in modo economico e in pochi minuti, ma la cosa importante è la scelta dell’ortaggio, che deve essere fresco, senza parti rovinate e che sia stato, possibilmente, coltivato in modo biologico senza pesticidi o altri prodotti chimici nocivi.

Per fare la bevanda naturale al 100% io adopero il cavolo cappuccio, dal sapore meno forte e dalle caratteristiche nutrizionali simili a quelle di altre varietà adatte comunque alla preparazione di questa cura naturale al 100%, ma il procedimento è uguale per tutte le varietà di questi ortaggi tipicamente invernali appartenenti alla famiglia delle Crocifere.

Come fare in casa il succo vivo di cavolo crudo

Non esiste una vera e propria ricetta del succo di cavolo al naturale (ce ne sono, invece, di succhi misti che ti indico in seguito), ma ti posso spiegare come lo faccio io in breve tempo e indicarti le differenze dei succhi ottenuti mediante diversi piccoli elettrodomestici.

Infatti non è possibile prepararlo manualmente e bisogna per forza servirsi di apparecchi elettrici che possano ricavarlo in quantità idonea.

Per fare il succo di cavolo, uso l’estrattore a freddo in questo modo:

  • lavo il cavolo accuratamente, lo scolo e lo taglio grossolanamente a pezzetti;
  • inserisco i tocchetti ottenuti  fino a riempire il vano apposito dell’estrattore senza aggiungere acqua;
  • aziono l’apparecchio ed ottengo il primo succo;
  • senza spegnere il motore, aggiungo man mano il cavolo rimanente fino al suo completo esaurimento.

Facile, no?

Puoi adoperare allo stesso modo la centrifuga, ma in questo caso ti consiglio di spegnerla di tanto in tanto per non rischiare di sforzare e rompere il motore nel caso tu voglia preparare più di 1 bicchiere di succo e ti devo anche avvisare che la centrifuga, oltre a riscaldare il succo durante il suo funzionamento privandolo di buona parte dei principi curativi, è poco adatta all’impiego di foglie e otterresti con la stessa una quantità di succo molto minore rispetto a quella che potresti ricavare con l’estrattore.

Se, invece, si usa il frullatore, occorre aggiungere dell’acqua, possibilmente depurata o fatta precedentemente bollire per 15 minuti e poi raffreddare per eliminare impurità e eventuali residui di metalli pesanti, per permettere alle lame dell’apparecchio di triturare bene l’ortaggio.

Si lava il cavolo, lo si scola, lo si taglia a striscioline e lo si mette nel bicchiere del frullatore assieme a poca acqua; si aziona poi l’apparecchio a bassa velocità fino a quando la bevanda sarà pronta.

Devo però farti presente che nel frullato, al contrario dell’estratto e del centrifugato, rimangono le fibre dell’ortaggio non indicate se si ha difficoltà nella digestione e si soffre di gonfiore di stomaco, anche se le fibre vegetali facilitano il buon funzionamento dell’intestino e il dimagrimento.

Il frullato di cavolo è denso

Inoltre il frullato di cavolo è maggiormente denso e il suo sapore è più ” tosto ” e se proprio lo vuoi fare, il mio consiglio è quello di aggiungere mela e carota per renderlo più piacevole.

Quale è la bevanda più curativa tra il frullato, l’estratto e il centrifugato di cavolo?

Senza ombra di dubbio, il più ricco di proprietà salutari è l’estratto a freddo, in quanto non viene sottoposto al calore che distrugge buona parte delle sostanze benefiche dell’ortaggio al contrario di quello che succede se si usano gli altri due apparecchi.

Come accennavo sopra, il gusto del succo di cavolo nature può non piacere e la cosa migliore per rendere la bevanda più piacevole è assumerla mescolata ad altri succhi di frutta e verdure.

Estratti di frutta e verdure miste

Mischiare i succhi, inoltre, permette di assommare dei vantaggi per la salute apportati dai diversi tipi di frutti e ortaggi.

Nel libro ” Gli Estratti della Salute “, che consiglio a tutti coloro che amano curarsi e aumentare il proprio benessere assumendo succhi vivi per i buonissimi e ben calibrati ” cocktail ” di frutta e verdure proposti dall’autrice (è reperibile qui e qui), ho trovato queste combinazioni veramente ” ben azzeccate ” che vale proprio la pena provare:

  1. 1/2 cavolo cappuccio, 1/2 broccolo, 1 carota, poche foglie di lattuga, 30 grammi di prezzemolo.
  2. 1/2 cavolo cappuccio, 1 fetta di zucca, 1 mela.
  3. 1/2  cavolo cappuccio, 1 kiwi, 1/2 sedano rapa

Nell’ultima ricetta di succo di cavolo misto spesso sostituisco il sedano rapa con quello normale bianco o verde e ti posso assicurare che la bevanda è ugualmente piacevolissima.

Se preferisci il cavolo cappuccio rosso, trovo molto valide queste combinazioni:

  • 1 cavolo cappuccio rosso,1 mela, 2 carote, 1 fetta di ananas.
  • 1 cavolo cappuccio rosso, 1 pomodoro, 1 sedano rapa, 30 grammi di prezzemolo.

Se usi i broccoli, le ricette di estratto di broccoli che mi piacciono di più sono quelle fatte con i seguenti ingredienti:

  • 1 broccolo intero, 1 limone sbucciato, 1 mela, 1 pezzetto di radice di zenzero fresca.
  • 1 broccolo intero, 125 grammi di lattuga romana, 125 grammi di spinaci, 1 carota.

Nel caso tu voglia fare un succo a base di cavolo nero o di cavolfiore, anche se il gusto del primo è un po’ forte e quello del secondo è vagamente insipido, puoi migliorarne nettamente il sapore, combinando in questi modi:

  • 5 foglie di cavolo nero, 1 limone senza buccia, 1 carota, 1 pezzetto di zenzero fresco.
  • 1/2 cavolfiore,1 finocchio, 1 mela Golden, 2 carote.

Sappi, comunque, che per fare il succo di cavolfiore bisogna usare l’estrattore a freddo per forza, dato che con la centrifuga non si riesce ad ottenere il succo e che il cavolfiore frullato non ha un gusto piacevole al palato.

In ogni caso non insaporire con il sale il succo di cavolo al naturale, perché, anche se si usa salare i benefici crauti fermentati e il loro succo altrettanto salutare durante la loro preparazione, il dottor Normal Walker, uno dei padri del crudismo e autore di numerose pubblicazioni sull’alimentazione salutista, raccomandava nei suoi libri di non aggiungerlo al succo di cavolo crudo per il fatto che non solo ne distrugge le proprietà, ma può essere anche nocivo per la salute.

Ho fatto delle ricerche per capire il perché il sale può essere pericoloso se viene aggiunto alla bibita a base di questo ortaggio, ma non ho trovato nulla in proposito e posso solo suggerirti di avere la precauzione di non usarlo, dato che Walker era un grande esperto di cure a base di succhi freschi e se ne sconsigliava l’uso deve pur essercene un motivo.

In questo post ti ho spiegato come si fa il succo di cavolo crudo in casa, ma, se vuoi approfondire e conoscere  le sue proprietà terapeutiche, le modalità di assunzione, le controindicazioni e gli eventuali effetti collaterali ti rimando al post in proposito.

Se vuoi sapere come si fanno altri succhi naturali al 100%, dai un’occhiata anche a:

Credit photo intestazione: Pixabay.com

Credit photo frullato di cavolo: Flickr.com by Breville USA

Credit photo succhi misti: Pixabay.com by intheworld87

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro