Tzatziki greco: salsa con yogurt e cetrioli

Tzatziki: come fare in casa semplicemente e in poco tempo questa specialità greca, da servire come antipasto, salsa di condimento e stuzzichino per l'aperitivo.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Lo Tzatziki è un tipico antipasto della cucina greca, ma viene consumato anche in molti altri Paesi dell’area mediterranea e chiamato con nomi diversi: in bulgaro è snejanka, in albanese è xaxiq e in lingua armena viene denominato cacık .

La base comune è lo yogurt di capra o di pecora, arricchito di cetrioli ed aglio, ma le tradizioni culinarie dei vari Paesi contemplano alcune varianti di salsa Tzatziki, come quella con l’aggiunta di cipolla, aneto e aceto.

Lo Tzatziki, che accompagna spesso le Keftedhes e gli spiedini di Souvlaki, viene generalmente servito in tavola con le olive come antipasto, ma lo trovo buonissimo anche in accompagnamento a pesci bolliti  come il salmone, come condimento leggero e poco grasso per le insalate o anche spalmato sul pane casareccio.

Io lo servo spesso tra gli struzzichini per l’aperitivo con i crostini e le olive taggiasche.

Anche accompagnato ai Falafel o messo come salsa nei panini al posto della maionese non è niente male.  😉

L’abbinamento con bevande analcoliche a base sempre di yogurt diluito è particolarmente indicato, ma se desideri consumare il piatto assieme a del fresco Ayran, prepara il drink con sola acqua, yogurt e sale ed evita l’inserimento di ulteriore aglio e menta.

Io, non riuscendo a reperire nel luogo dove abito lo yogurt di capra o di pecora, lo sostituisco con lo yogurt ai fermenti lattici vivi ” di mia produzione”, che trovo più sano e ricco di proprietà benefiche di quello bovino prodotto industrialmente.

Ingredienti per 4 persone (come antipasto):

1/2 litro di yogurt;
1 cetriolo;
2 spicchi di aglio;
2 cucchiai di olio extravergine di oliva;
1 manciata di foglie di menta fresca o di mentuccia fresca;
sale q.b;
pepe q.b.

Preparazione dello Tzatziki greco con cetrioli e yogurt

Levate le estremità al cetriolo, lavatelo, asciugatelo, sbucciatelo e tritatelo finemente.

Togliete la pelle agli spicchi di aglio e tritate anch’essi: se volete rendere l’ aglio più digeribile, potete togliergli il germoglio interno ( l’ “anima ” ).

Unite entrambi i triti allo yogurt, mescolate e, infine, aggiungete l’olio extravergine e le foglie di menta fresca spezzettate con le mani.

Aggiustate di sale e di pepe e lasciate riposare la salsa in frigorifero per almeno 2 ore prima di servire lo Tzatziki in tavola, accompagnato da crostini e olive taggiasche o nere.

articoli correlati:

Credit photo: traaf for Flickr.com

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

9 commenti su “Tzatziki greco: salsa con yogurt e cetrioli

    1. Certo, caro Moz, è il più adatto….naturalmente dopo lo yogurt ai fermenti lattici vivi che faccio io :-))))

  1. Che piacere ritrovarti……e che bel tuffo nei ricordi delle vacanze in Grecia, buonissimo il tzatziki!!! Anch’io faccio lo yogurt in casa, non c’è paragone!!!
    Baci

    1. Anche per me è un piacere, Laura.Fai anche tu lo yogurt coi fermenti vivi o usi la yogurtiera?

  2. Ciao bellissima la tua ricetta, non ho mai provato a fare lo yogurt con il latte di pecora, ma proverò a farlo e proverò a vare la tua ricetta.

    1. Grazie Xeno.A me il latte di pecora non piace moltissimo, ma credo che,per le persone a cui piace, sia l’ideale per il Tzatziki.

I commenti sono chiusi.

Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro