Soufflé al Grand Marnier: come farlo perfetto

Il soufflé al Grand Marnier è un tipico dolce francese di gran figura, ma non di facile esecuzione per i principianti del soufflé: la ricetta per farlo al meglio.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

 

Il soufflé al Grand Marnier è un dolce caldo classico della cucina francese, dal sapore delicato e di gran figura.

Sappiamo bene che preparare il soufflé non è facile le prime volte, ma vale la pena fare pratica e cucinarlo ripetutamente per poi ricevere il plauso dei nostri ospiti quando lo serviremo in tavola alto e soffice.

Infatti il soufflé al Grand Marnier è l’ideale per un pranzo importante e per esaltare una tavola ben apparecchiata col suo aspetto trionfale e festoso.

Prima di procedere con la ricetta, vi consiglio la lettura del post su come fare un soufflé ben riuscito, dove potete trovare trucchi e suggerimenti per prepararlo al meglio.

Ingredienti per una pirofila da soufflé dal diametro di 16 centimetri ( per 6 persone ):

1/4 di litro di latte;
3 uova fresche;
50 grammi di burro;
50 grammi di farina;
15 grammi di fecola di patate;
40 grammi di zucchero;
1 bustina di vaniglina;
1/2 bicchiere di Grand Marnier;
1 biscotto savoiardo.

Preparazione del soufflé al Grand Marnier

Fate scaldare il latte in una pentola e aggiungetevi lo zucchero.

Scaldate anche il burro in una casseruola capiente e, quando inizierà a spumeggiare, unite tutta la farina mescolata alla fecola.

Togliete dal fuoco, mescolate subito con il cucchiaio di legno per fare in modo che i grumi si sciolgano e poi unite anche il latte caldo, passandolo al colino.

Mettete ancora la casseruola sul fuoco, proteggendola con la retina frangifiamma posta tra il fondo del recipiente e il fornello.

Portate il tutto all’ebollizione e, una volta che sarà raggiunto il punto di bollore,unite il contenuto della bustina di vaniglina e continuate la cottura fino a quando il composto si sarà addensato, facendo attenzione che non si attacchi al fondo.

Poi togliete la pentola dal fuoco e aggiungete 1 tuorlo d’uovo alla volta, mescolando con cura ad ogni aggiunta.

Quindi, unite anche 2/3 del liquore e sbriciolate il biscotto savoiardo in quello che rimane.

Montate gli albumi a neve fermissima ( la frusta deve poter rimanere dritta da sola se viene messa nel centro ) e unitele al composto, all’inizio con un cucchiaio per volta, sollevandolo dall’alto.

L’incorporamento degli albumi a neve è un passaggio importante per la buona riuscita del soufflé al Grand Marnier: dapprima aggiungeteli poco per volta ( con movimenti delicati dal basso verso l’alto per non farli smontare ) e poi, una volta che il composto si sarà allentato, unite il rimanente, continuando a mescolare molto lentamente e con estrema delicatezza per ottenere una crema soffice e ben areata.

Ungete l’interno di una pirofila da forno apposita per soufflé, compresi i bordi, col burro a pomata, senza lasciare spazi non imburrati e cospargetelo uniformemente di zucchero ( i francesi usano il termine ” incamiciare” ), levando eventuali eccessi.

Quindi versateci la metà del miscuglio, fate uno strato col biscotto sbriciolato e inzuppato nel Grand Marnier e aggiungete poi anche l’altra parte del composto che dovrà arrivare fino al bordo della pirofila.

Rendete uniforme la superficie, usando una spatola o un leccapentole, e passando il pollice tutt’attorno , formate un incavo, in modo che il dessert, gonfiando, non debordi.

Potete, a questo scopo, adottare anche un trucco semplice ed efficace, foderando, prima di versarvi dentro il composto, la parte alta delle pareti della pirofila ( non il fondo, mi raccomando ) con carta da forno, imburrata e cosparsa di zucchero, che superi il bordo dello stampo di almeno 3 dita.

Preriscaldate il forno in anticipo e fate cuocere il soufflé a 200° per i primi 10 minuti e poi a 180° per  altri 10-15 minuti, senza mai aprire lo sportello del forno ( i tempi di cottura possono variare da forno a forno: vi consiglio di fare delle prove annotandovi la temperatura e i minuti ogni volta ).

Servite in tavola il soufflé al Grand Marnier nel suo stampo di cottura immediatamente per evitare che si sgonfi, facendo un “patatrac“. 😉

Se vuoi scoprire altri dolci simili e di gran figura , dai un’occhiata anche a:

  • Come preparare il vero Salzburger Nockerl, il famosissimo dolce a cucchiaio tipico di Salisburgo
  • La ricetta francese dell’ Île flottante, lo scenografico dolce fatto col solo 4 ingredienti: zucchero, latte, uova e vaniglina
  • Come fare (e flambeggiare senza correre rischi) delle perfette e golose crêpes Suzette

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro