Pollo agrodolce in padella con cous cous e melograno all’iraniana

Il pollo all'iraniana è un gustosissimo piatto unico a base di carne avicola cotta in padella con un intingolo a base di olio, melograno, zucchero e noci e servito con il cous cous: la ricetta originale persiana.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Il pollo in salsa agrodolce di melograno e noci con cous cous è una specialità tipica della cucina iraniana e costituisce un modo diverso e gustosissimo di cucinare le cosce e sovracosce del volatile.

L’accompagnamento con il cous cous ne fa un piatto unico ideale in autunno e nella stagione invernale.

Solitamente si usa cucinare il cous cous con le verdure, ma la ricetta prevede che venga presentato in tavola arricchito unicamente da semini di melograno e gherigli di noce spezzettati e trovo che in questo caso le verdure non ci starebbero per niente bene.

Per non perdere tempo a cuocerlo (se, invece, decidi di farlo, ti consiglio di usare la tajine per ottenere un cous cous perfetto) ho adoperato i granelli di semola di frumento precotti,facilmente reperibili nelle drogherie ben fornite, online e presso i punti vendita alimentari della grande distribuzione, per averlo pronto in 5 minuti.

Anche se è possibile impiegare altre parti di carne avicola, ti consiglio di scegliere per questa preparazione in agrodolce cosce con le loro sovracosce attaccate e di fartele spellare quando le acquisti per risparmiarti la fatica di farlo di persona.

Se decidi di usare solo fusi ( la parte bassa della coscia)  o le sovracosce al posto della pezzatura intera, calcola 2 pezzi per commensale.

Esecuzione della ricetta: media difficoltà

Tempo di preparazione: circa 40 minuti in tutto

Ingredienti per 4 persone:

4 cosce con sottocosce di pollo
200 grammi di cous cous precotto
4 melograni maturi
160 grammi di noci sgusciate
2 cipolle
4 cucchiai di zucchero di canna integrale
4 centimetri di cannella in stecche
4 cucchiai di olio extravergine di oliva
sale e pepe q.b

Preparazione in padella del pollo agrodolce con cous cous secondo la ricetta originale persiana

Sbuccia le cipolle, lavale, asciugale e affettale piuttosto finemente.

Metti a scaldare l’olio Evo in una casseruola capiente e poi aggiungi il pollo; fallo dorare uniformemente da entrambi i lati a fuoco vivace, unisci la cipolla affettata e cuoci fino a quando questa sarà diventata trasparente.

Spremi i melograni come si fa con le arance, tenendo da parte 2 cucchiaiate di chicchi interi, e filtra il succo ottenuto per evitare che rimangano all’interno resti di semi e della pellicina gialla amarognola.

Aggiungi alla casseruola anche la metà dei gherigli di noce tritati in modo grossolano, lo zucchero integrale di canna, la cannella e la spremuta di melograno.

Abbassa, quindi, la fiamma, aggiusta di sale e di pepe e continua a cuocerlo in padella per circa 1/2 ora, girando ogni tanto il pollo e irrorandolo con il suo fondo di cottura.

Se ti accorgi che cosce e sovracosce tendono ad asciugarsi troppo, allunga la “bagnetta” con poca acqua bollente ( quella fredda interromperebbe la cottura).

Mentre il pollo continua a cuocere, prepara il cous cous precotto seguendo le indicazioni riportate sulla confezione del prodotto.

Quando il cous cous sarà pronto, aggiungi i gherigli di noce rimanenti e i 2 cucchiai di semi interi di melagrana e mescola delicatamente con il cucchiaio di legno per farli incorporare bene senza “spiaccicarli”.

Poi suddividi il contorno ottenuto in 4 parti uguali e con l’aiuto di un coppapasta , pressando ognuna all’interno dello stampino unto di olio ogni volta, dai ad ognuna una forma rotonda.

Una volta cotta la carne, toglila dalla padella disponila nei singoli piatti e irrorala con il suo fondo di cottura privato della cannella.

Sforma accanto ad ogni coscia e sovracoscia il cous cous, decora con spicchi di limone e servi in tavola il pollo in agrodolce all’iraniana con del succo fresco di melograno al posto del vino.

Se vuoi scoprire altri modi di cucinare cosce e sovracosce del pollo, dai un’ occhiata anche a:

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro