Pizzette di mare alle vongole veraci e pomodoro: la ricetta di Procida

Le pizzette al profumo di mare con le vongole veraci sono una preparazione tipica campana: la ricetta (quella chemi piace di più tra le tante provate) di Procida, datami da una bravissima cuoca dell'isola.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Le pizzette alle vongole veraci sono una preparazione tipica della Campania, da sempre patria indiscussa della pizza e dove si fa un grande uso di vongole veraci, o “cornute”.

Prima non sapevo farle e le potevo assaporare solo quando mi trovavo nella Regione partenopea, ma poi ho avuto la ricetta originale di Procida delle pizzette di mare dalla mia amica Maria, grande esperta ed appassionata di gastronomia che risiede nell’isola e che conosce tutti i segreti della cucina tipica della località ed ho imparato a prepararle per potermele assaporare ogni volta che me ne viene la voglia. 🙂

Per dovere di onestà, devo premettere che ” come a Napoli la pizza non riesce da nessuna parte“: sarà l’acqua locale, sarà la pasta col “crescito” sapientemente dosato, sarà l’aria dei luoghi, ma è una verità assodata che la pizza fatta in Campania ( come il caffè, del resto) non ha eguali.

Non si sa il perché e non esiste una spiegazione scientifica oltre a varie supposizioni, ma è un dato di fatto inconfutabile. 😉

Ormai sono anni che in estate preparo regolarmente in estate le pizzette marinare alle vongole veraci col pomodoro ( ne esiste anche una versione in bianco, ma, secondo me, è meno “pizzosa”) secondo la ricetta procidana: anche a casa a Genova riescono buonissime, ma, quando seguo le stesse indicazioni nell’isola, risultano, a dir poco, impareggiabili.

Ad ogni modo, anche se non ti trovi in Campania e risiedi altrove, ti consiglio di provare la ricetta, perché il piatto ottenuto è comunque buonissimo e sfizioso e, secondo il mio parere, se ti piace questo genere di cibo, vale proprio la pena imparare a fare le pizzette di mare.

Se prepari il pane con la pasta madre e hai pratica nel dosaggio di questo sano lievito per fare la pizza, puoi adoperare la stessa anche per le pizzette marinare, oppure impasta la farina col lievito di birra diluito in acqua tiepida ( io, quando voglio preparare l’impasto per pizza in casa, adopero, per comodità la macchina del pane e il risultato è più che soddisfacente) o, per fare prima, usa, come indicato nella ricetta, la pasta già pronta senza lievito chimico in polvere, facilmente reperibile nei panifici artigianali.

Usa, possibilmente, passata di pomodoro fatta in casa o, comunque, di buona qualità, genuina e non  prodotta industrialmente (segreto di Maria).

Difficoltà di esecuzione: media
Tempo di preparazione: 25 minuti circa

Ingredienti per 4 persone:

800 grammi di pasta di pane per pizza
1 chilo di vongole veraci
30-32 cucchiai di passata di pomodoro
1 bicchiere di vino bianco secco
6 cucchiai di olio extravergine di oliva
2 foglie di alloro
6 rametti di timo fresco
sale q.b
pepe q.b

Preparazione delle pizzette marinare con le vongole veraci secondo l’originale ricetta procidana

Fai spurgare le vongole veraci in acqua fresca con una manciata di sale grosso ( l’ideale sarebbe l‘acqua marina ad uso alimentare) per 2-3 ore in frigorifero; poi scolale, sciacquale e mettile in una casseruola capiente.

Aggiungi 2 cucchiai di olio EVO, 4 rametti di timo (precedentemente lavati e asciugati), le foglie di alloro, una macinata di pepe e falle aprire a fuoco vivo.

Mentre le valve delle conchiglie iniziano a schiudersi, versaci sopra il bicchiere di vino bianco e lascia evaporare buona parte dell’alcol contenuto.

Quando le vongole si saranno aperte (butta via quelle che rimangono chiuse: erano già morte prima di essere sottoposte al calore e, quindi, pericolose per la salute se ingerite), scolale, tenendo da parte l’acqua di cottura, e lascia che s’intiepidiscano.

Prendi la pasta di pane pronta, disponila sul tagliere e dividila in 18 panetti: stendine 16 sul piano di lavoro con l’aiuto del mattarello, dando ad ognuno una forma piatta e ovale.

Sistema le pizzette ottenute sulla placca rivestita di carta da forno e poi stendi anche i 2 panetti rimasti, ricavane 32 striscioline e disponile ai bordi delle pizzette, dando loro la forma di onda.

Preriscalda il forno alla massima temperatura.

Spargi 2 cucchiai di passata di pomodoro su ogni pizzetta, condiscila con una presa di sale e un filo (poco) di olio extravergine di oliva e, quando il forno sarà ben caldo, inseriscici dentro la placca, chiudi bene lo sportello e fai cuocere le pizzette per circa 8-10 minuti.

Nel frattempo elimina i gusci dei molluschi, lasciando qualcuno intero per la decorazione e, quando le pizzette saranno pronte e tolte dal forno, distribuisci equamente i frutti di mare sulla loro superficie.

Filtra al colino circa 2 cucchiai di acqua di cottura delle vongole, aggiungili all’olio rimasto e alle restanti foglie di timo fresco tritate, mescola con cura col cucchiaio di legno e versa l’intingolo ottenuto sulle mini pizze.

Ripassa le pizzette marinare alle vongole veraci nel forno preriscaldato a 220° per 1 minuto circa e, per fare in modo che conservino tutto il loro aroma di mare e la croccantezza, servile subito in tavola, accompagnate, possibilmente, da un vino bianco fresco e asciutto come il Capri bianco.

Se t’interessa la cucina di Procida, dai un’occhiata anche a:

  • Come cucinare la scarola in 6 modi diversi
  • La ricetta procidana dei sublimi spaghetti con le canocchie
  • “Pescatore povera”: la gustosissima, sana ed economica pasta condita con peperoncini verdi e acciughe

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro