Pesto di rucola: ricetta e accostamenti in cucina

La facile e veloce ricetta del pesto alla rucola e come accompagnarlo a diversi alimenti in modo originale.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Oggi voglio proporti la ricetta del pesto di rucola, condimento stuzzicante per pasta e riso di veloce e facile esecuzione e suggerirti i modi più originali e “indovinati” di abbinarlo a diversi alimenti.

Stamattina lo ho fatto, dato che mi era venuta la voglia di cucinare a mezzogiorno le orecchiette con rucola, zucca e mandorle, uno delle mie preparazioni preferite e particolarmente indicata per chi vuole consumare  un piatto unico sano e bilanciato nutrizionalmente.

Ma mi è “scappata la mano” (confesso che mi accade sovente negli ultimi tempi ed è una cosa insolita per me, abituata alla ben nota “parsimonia” genovese) e ho fatto una quantità di battuto veramente esagerata e di gran lunga più abbondante della dose necessaria per condire la pasta.

Allora ho aperto il computer ed ho cominciato a cercare sul web degli spunti per riciclare il pesto di rucola, impiegandolo in altre preparazioni di cucina diverse dal condimento della pasta.

Ho trovato qualche buona idea (ci sarei arrivata anch’io, ma ho preferito “oziare” e guardarmi, stesa sul divano e in pieno relax, le fotografie di vari piatti preparati con questa salsa) e oggi, oltre alla mia ricetta del pesto di rucola, voglio proporti gli utilizzi e gli accompagnamenti che mi sono piaciuti di più.

Preparazione della salsa alla rucola

Per fare il pesto di rucola impiego i pinoli, ma sono in molti a preferire l’uso delle mandorle o delle noci.

Si tratta unicamente di una questione di gusto personale; ma, se decidi di adoperare le mandorle (puoi fare anche metà mandorle e metà pinoli), ti consiglio di sceglierle con la pelle, dato che quelle già spellate hanno un sapore meno buono (forse a causa dl trattamento meccanico a cui sono state sottoposte).

Mettile a bagno in acqua tiepida per 30-60 minuti e poi privale della buccia (l’ammollo fa in modo che sia più facile eliminarne la pellicina esterna).

Se riesci a procurarti la rughetta romana (non è facile riuscire a trovarla nelle regioni settentrionali), particolarmente profumata, ti consiglio di mescolarla alla normale rucola per ottenere un pesto dal profumo impareggiabile.

Nel caso che il sapore risultasse troppo forte, usa un vecchio trucco delle nonne genovesi per fare il pesto di basilico: aggiungi al battuto un po’ di foglie verdi (evita di adoperare la costa al centro) di lattuga per rendere più delicato il gusto del pesto di rucola.

Ingredienti:

100 grammi di rucola;

50 grammi di formaggio Pecorino;

50 grammi di Parmigiano;

35 grammi di pinoli;

1 spicchio d’aglio:

150 millilitri di olio extravergine di oliva;

sale q.b.

Esecuzione della ricetta:

  • lava accuratamente la rucola, scolala, asciugala bene e mettila nel bicchiere del robot da cucina;
  •   aggiungi il Pecorino e il Parmigiano reggiano grattugiati, lo spicchio di aglio sbucciato e tagliato a pezzetti, i pinoli, il sale e pochissimo olio EVO;
  • frulla il tutto a bassa velocità, aggiungendo a poco a poco l’olio rimanente a filo, fino ad ottenere una crema omogenea e densa.

Impieghi del pesto di rucola in cucina

L’uso più frequente del pesto di rucola è il condimento della pastasciutta fredda o calda in diversi formati e del riso, ma è possibile anche consumarlo spalmato su pane e crostini e adoperarlo in modo diverso in altre preparazioni culinarie, come l’abbinamento con quinoa e cereali.

Ecco gli impieghi della salsa che ho trovato più interessanti e originali:

Fritto di verdure con insalata e pesto di rucola

Piatto con moscardini e pesto di rughetta

 

Carne arrostita con pesto, rucola e scaglie di Parmigiano

 

Passato di carote con pesto

 

Quinoa con pesto di rucola, pistacchi, petali di fiori commestibili

 

Cous cous con pesto di rucola e verdure fresche

 

Insalata di farro con pesto di rucola e fagiolini lessati

 

 

Carpaccio di manzo con formaggio grana e rucola

 

 

Insalata di mele, rafano, pesto di rucola e pinoli

 

 

Insalata di polpo e patate lesse con prezzemolo

 

 


(questa foto di La Cantinetta è offerta da TripAdvisor)

 

Puoi conservare il pesto di rucola in frigorifero, coperto da olio e chiuso ermeticamente, per 2 giorni o congelarlo in piccoli contenitori in modo di avere le monoporzioni pronte all’uso.

Se vuoi scoprire altre salse tipiche della Liguria, dai un’occhiata anche a:

Credit photo crostini col pesto: Flickr.com by Angela Marie Henriette
Credit photo verdure fritte: Flickr.com by Mon CEII
Credit photo moscardini: Accademia Barilla
Credit photo carne e rucola: Flickr.com by Blue moon in her eyes
Credit photo: vellutata: Flickr.com by fox-and-fern
Credit photo quinoa: Cucina naturale
Credit photo cous cous: Spadellandia
Credit photo farro: Nonna Paperina
Credit photo carpaccio mele e rafano: Mio Gusto Migros
Credit photo carpaccio: jhusemannde for Pixabay.com

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro