Tris misto di mare in padella light alla giapponese

Adatto a chi ama il gusto combinato di pesce, crostacei e molluschi, il misto di mare cotto semplicemente e rapidamente in padella è un piatto piuttosto ipocalorico e degno di un ristorante stellato: la ricetta nipponica.

Anche se nella cucina italiana esistono parecchie ricette di piatti di solo tonno, scampi o polpo che si possono preparare facilmente e con pochi grassi, trovo che questa giapponese del misto di mare in padella a base dei 3 ingredienti messi insieme e cucinati in modo light sia particolarmente valida, perché permette di ottenere con il minimo impiego di tempo e di lavoro una pietanza che, oltre ad essere dietetica, è davvero squisita e scenografica.

Elegante nella sua semplicità, il piatto, che mi piace decorare con un pesto a base di foglie di sedano ed olio senza formaggio e pinoli, è adatto ad occasioni di un certo rilievo, come la cena di magro della Vigilia o il pranzo di Ferragosto, in cui si vuole stupire gli ospiti in tutti i periodi dell’anno.

Nella preparazione del tris marino, che nel Paese del Sol Levante cuociono nel wok mentre io preferisco usare la “ nostrana ” padella, si possono impiegare scampi surgelati fatti decongelare gradualmente all’interno del frigorifero, ma, se preferisci adoperare crostacei freschi, assicurati che siano pieni, abbiano la testa ben attaccata al corpo, il carapace lucido e non emanino odore di ammoniaca, perché in caso contrario significherebbe che sono vecchi.

Scampi freschissimi

Dato che nel mix di mare in padella nipponico per conferire “ slancio ” e dare un ottimale aspetto visivo al piatto si utilizzano solo 4 grossi tentacoli lasciati interi del polpo, precedentemente fatto bollire e raffreddare in questo modo, ti consiglio di fare come me che, quando lo preparo, faccio pure in anticipo per il pasto successivo l’insalata a base di patate e del mollusco per poterne utilizzare al meglio la carne rimanente ( con quello che costa il polpo al giorno d’oggi, sarebbe davvero un peccato sprecarla).

Esecuzione della ricetta: facile

Tempo occorrente: 10 minuti + 20 minuti di cottura

Costo: alto

 

Ingredienti per 4 persone:

4 fette di tonno

4 tentacoli di polpo già lessati

8 scampi

2 spicchi di aglio

1 bicchiere di vino bianco secco

olio extravergine di oliva q.b

sale e pepe q.b

Preparazione del misto di mare in padella light alla nipponica

Fette di tonno crude insaporite con spezie

Per ottimizzare i tempi, comincia con il lavare i tranci di tonno in acqua fredda, asciugali accuratamente con la carta assorbente da cucina e, volendo, insaporiscili con erbe aromatiche per il pesce tritate molto finemente.

Poi passa alla preparazione degli scampi.

Per pulire gli scampi senza privarli della testa e del guscio, procedi in questo modo:

  • tenendo il crostaceo per la coda, incidine longitudinalmente il dorso con un coltello affilato;
  • rimuovi il budello intestinale nero situato all’interno della polpa con l’aiuto di uno stuzzicadenti;
  • elimina le zampe, tagliandole via con la forbice da cucina.

Dopo averli mondati, sciacquali sotto il getto d’acqua fredda, scolali e asciugali bene.

Versa 2 cucchiai di olio in una padella dai bordi alti, aggiungi e 1 spicchio di aglio spellato e schiacciato, accendi il fuoco e, quando avrà assunto un leggero colore dorato, unisci i crostacei, copri con il coperchio e falli cuocere per circa 5 minuti a fiamma bassa.

Poi girali, bagnali con 1/2 bicchiere di vino, continua la cottura ancora per qualche minuto fino a quando l’alcol sarà  evaporato e tienili da parte al caldo.

Nel mentre che gli scampi cuociono, togli la buccia al rimanente spicchio di aglio, mettilo in un’altra grossa padella, aggiungi un filo di olio EVO e fallo imbiondire.

Unisci le fette di tonno, sfuma con il 1/2 bicchiere di vino bianco rimasto e falle cuocere per circa 2 minuti.

Poi girale, aggiungi i tentacoli del polpo già lessati, regola di sale e di pepe e prosegui la cottura per altri 2 minuti.

Impiatta il tonno, gli scampi e il polpo in singole porzioni, decora con spicchi di limone e pesto di sedano (come in fotografia) e servi in tavola il tuo appetitoso e dietetico misto di mare cucinato in padella alla giapponese con un vino bianco strutturato, tipo il Verdicchio, o uno dall’aroma leggermente fruttato, tipo il Pinot Grigio.

Altre idee per la preparazione di piatti di pesce raffinati e facili a farsi:

Credito foto scampi: Gerhard Gellinger per Pixabay.com

Credito foto tranci di tonno: bob walker per Flickr.com

Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Commenta con il tuo profilo Facebook