Eliminare la muffa con la spazzola a vapore

Ho scoperto da poco un metodo per sconfiggere la muffa in casa: si può eliminare la muffa col vapore facilmente e in poco tempo, ottenendo ottimi risultati.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

In precedenza avevo già scritto dei post relativi alle macchie di muffa  ed ero convinta di aver trattato l’argomento in modo esauriente e che non ci fosse più altro da dire in proposito, ma…s’impara sempre e oggi, avendo da poco scoperto per caso  un metodo  efficacissimo per fare sparire velocemente le odiose e persistenti macchioline da abbigliamento, stoffe e muratura, voglio riaprire il tema della muffa rendendovi partecipi della mia scoperta.

In cosa consiste questo metodo? Semplicissimo, nell’uso del ferro da stiro verticale, o spazzola a vapore.

Come mandare via macchie e segni di muffa dai tessuti, piastrelle e pareti con la spazzola a vapore

Forse ho scoperto ” l’uovo di Colombo “, ma posso assicurare che è il modo più semplice e rapido per vedere scomparire le macchie in un battibaleno: si appende il capo di vestiario ammuffito in verticale ( io aggancio la gruccia a uno scalda-asciugamani da parete nel bagno ), si passa il getto di vapore sugli odiosi segni di muffa, si ripete più volte l’operazione se è il caso...et voilà….le macchie spariscono o, nel peggiore dei casi, si attenuano notevolmente.

Poi si lava il capo o lo si manda a pulire a secco. 🙂

Se rimangono ancora tracce di muffa, non si deve fare altro che ripetere il trattamento con la spazzola lisciante.

Per mia personale ” esperienza sul campo”, consiglio vivamente di eseguire il trattamento a vapore la prima volta prima di procedere al lavaggio del capo: le macchie di muffa, specie se sono fresche e superficiali, non si ” fissano” al tessuto ( cosa che invece avviene lavandole ) e vengono via più facilmente.

Suggerisco, inoltre, di adoperare per questa operazione una spazzola a vapore col getto potente, in quanto non ho ottenuto gli stessi buoni risultati per mezzo del normale ferro da stiro ( anche se io ne ho uno ottimo e con una gettata di vapore, a dir poco, eccezionale ).

Ho cominciato con l’adottare questo metodo  con i capi di vestiario, ma poi ho potuto constatare, con più che piacevole sorpresa,  che la stiratrice a vapore funziona benissimo anche con le borse, le scarpe e tutti gli oggetti in pelle.

Col camoscio ho avuto buone esperienze, ma devo dire che, l’ultima volta che ho usato il ferro da stiro verticale portatile su questo materiale, sono rimasti dei segni scuri al posto delle macchie di muffa.

Non so il perché, ma ritengo opportuno avvisare.  🙂

Adottando questo sistema, vengono via facilmente anche le tracce di muffa dalle pareti di casa, ma bisogna fare particolare attenzione al tipo di pittura dei muri ed essere particolarmente cauti con le tappezzerie, in modo da evitare che sbiadiscano e che si formino rigonfiamenti e bolle.

Nessun problema, invece, con le piastrelle dei bagni che presentano macchie di muffa, ma, in questo caso, prima strofino un vecchio spazzolino da denti intriso di bicarbonato lungo le congiunzioni e poi passo il Vaporetto, che è più indicato della spazzola a vapore per questo specifico scopo.

Spero di essere utile con la scoperta che la spazzola a vapore verticale è portentosa nell’eliminare la muffa da tessuti, abbigliamento,oggetti e muri di casa: provate anche voi e fatemi poi sapere se siete soddisfatti dei risultati. 🙂

Articoli correlati:

credit photo: Philips

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro