Asparagi e uova sode alla fiamminga con salsa al burro

Gli asparagi alla fiamminga sono un versatile ed appetitoso piatto tipico del Belgio da servire con una salsina a base di burro fuso, limone ed erbe aromatiche: la ricetta facile.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Gli asparagi alla fiamminga a base di asparagi e uova sode costituiscono una specialità tipica della cucina del Belgio che può essere servita in tavola come antipasto, pietanza o, aumentando un po’ le dosi e con un accompagnamento di fette di pane casereccio abbrustolite, anche come piatto unico.

La ricetta è veloce e più facile a farsi anche rispetto a quella degli asparagi e uova in camicia e può essere realizzata alla perfezione pure da chi non è pratico di cucina.

Gli asparagi più adatti sono i bianchi, come quelli di Verona e di Bassano del Grappa, più teneri e dal gusto maggiormente delicato rispetto ai verdi e ai viola anche perché vengono raccolti prima che spuntino fuori dal terreno, ma puoi benissimo usarne di altre varietà, mentre è sconsigliabile impiegare quelli surgelati, perché tengono poco la cottura e diventano facilmente molli se vengono lessati in acqua bollente.

Mazzo di prgiati asparagi bianchi di Bassano del Grappa

Se non è stagione e vuoi cucinare ugualmente gli asparagi alla fiamminga, impiega piuttosto quelli conservati al naturale e, se non puoi fare a meno di impiegare asparagi surgelati, falli cuocere a vapore fino a quando risulteranno al dente.

Per rendere più light la salsa di accompagnamento, puoi usare olio extravergine di oliva a crudo mescolato al succo di limone e alle erbe saporite al posto del burro fuso.

Ingredienti per 4 persone:

2 mazzi di asparagi

4 uova fresche

1 limone

120 g di burro (o di più secondo i propri gusti)

erba cipollina q.b

prezzemolo q.b

noce moscata grattugiata q.b

sale e pepe q.b

Preparazione degli asparagi alla fiamminga con uova sode e salsa al burro

Raschia il gambo degli asparagi con l’aiuto di uno spelucchino per eliminare la parte esterna del gambo più coriacea e facendo attenzione a non intaccare le cime.

Lavali bene, scolali, raggruppali in 3 mazzetti di uguale dimensione, legali con lo spago da cucina e taglia loro la dura estremità finale del gambo facendo in modo che abbiano tutti la stessa lunghezza.

Riempi a 3/4 di acqua una asparagera o una pentola stretta dai bordi alti di idonea grandezza e, quando sarà arrivata ad ebollizione, aggiungi il sale e tuffaci dentro gli asparagi in piedi e con le punte rivolte verso l’alto in modo che le stesse rimangano fuori dall’acqua e cuociano a vapore.

Fai bollire gli asparagi per una decina di minuti fino a quando, bucando il gambo con la punta di un coltellino, risulteranno teneri ma non molli.

Non posso darti un tempo di cottura preciso, perché dipende dalla varietà, dalla dimensione e dal tempo di raccolta dei germogli dell’ Asparagus officinalis L. appartenente alla famiglia delle Liliaceae: controllala in modo da poterla fermare al momento giusto.

Una volta arrivati al dente, levali dall’acqua di cottura e mettili a scolare, ancora legati, su un canovaccio da cucina pulito ripiegato in quattro.

Come fare le uova sode

Lava le uova, mettile in un pentolino coperte di acqua fredda, accendi il fuoco e falle cuocere per non  meno di 10 minuti dal momento dell’inizio del bollore per avere la sicurezza che si rassodino bene.

Scolale, quindi, falle raffreddare sotto il getto d’acqua corrente del rubinetto, leva loro in guscio e schiacciale grossolanamente con i rebbi della forchetta in modo che rimangano piuttosto consistenti e che non si formi una specie di poltiglia.

Lava le erbe aromatiche, asciugale; poi trita le foglie di prezzemolo e taglia l’erba cipollina a pezzetti con le forbici,  mescolale tra di loro e tienile da parte.

Metti il burro a liquefare in un pentolino a bagnomaria e, quando questo si sarà sciolto del tutto, aggiungi il succo di limone filtrato, insaporisci con una spolverata di noce moscata, un pizzico di sale e una presa di  pepe e mescola la salsa ottenuta per farla risultare omogenea.

Al momento di portare in tavola gli asparagi con le uova sode, slega i turioni, ormai diventati tiepidi, sul piatto di portata riscaldato, formando tre strati ” a scala “.

Cospargine le punte con le uova sode sminuzzate e con la metà del misto di erbe aromatiche e servi gli asparagi alla fiamminga assieme alla salsa calda a cui avrai aggiunto le erbe rimanenti.

Se vuoi scoprire altri gustosi antipasti che prevedono l’impiego di verdure, dai un’occhiata anche a:

Credit photo intestazione: Maxpixel.com

Credit photo asparagi bianchi: Karel2820 for Pixabay.com

Credit photo cottura uova: ivabalk for Pixabay.com

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro