Abbellire la casa con tulipani di propria coltivazione

I tulipani, che puoi benissimo coltivare autonomamente senza doverli comprare, sono tra i fiori più adatti per decorare un ambiente: come autoprodurli in modo semplice e usarli per abbellire una casa, anche se sei alle prima armi negli addobbi floreali.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

A tutti noi piace decorare la propria casa con i fiori ed oggi voglio spiegarti come farlo con tulipani non acquistati, ma prodotti direttamente da te in modo semplice e divertente e con una spesa assai contenuta.

Il tulipano, appartenente al genere Tulipa della famiglia delle Liliaceae, è un fiore facile da coltivare e particolarmente adatto ad abbellire esterni ed interni dell’abitazione in cui si vive.

Attualmente esistono al mondo circa 150 varietà spontanee di tulipani, a cui vanno aggiunte le numerose specie ottenute nei vivai con tecniche all’avanguardia, compresi gli ibridi.

La coltivazione professionale di questi fiori bellissimi e molto decorativi avviene prevalentemente in Paesi come la Spagna, il Portogallo, la Grecia, l’Ucraina, la Cina, la Turchia e l’Olanda.

Coltivazione di tulipani gialli olandesi

Quest’ultima è sicuramente la nazione più conosciuta per la produzione specializzata di tulipani su larga scala di lunghissima tradizione ( nel 1637 nel Paese scoppiò la cosiddetta “bolla dei tulipani”, la grande crisi finanziaria causata dal crollo improvviso dei prezzi dei bulbi che avevano raggiunto quotazioni vertiginose e senza senso), tanto che andare ad ammirare le meravigliose distese di questi fiori che si estendono a perdita d’occhio nelle campagne è in pratica una tappa obbligata (e che veramente vale la pena di fare) per coloro che visitano i Paresi Bassi durante la stagione della fioritura, compresa nel periodo dell’anno che va da metà marzo a maggio inoltrato.

Ma, anche senza essere professionisti ed esperti in floricoltura, è possibile coltivare autonomamente i tulipani nei propri spazi aperti per poi usarli come dei veri e propri componenti di arredo vegetali per ornare la propria casa.

Come coltivare i tulipani con il fai da te

Per coltivare i tulipani in modo amatoriale e riuscire ad ottenere fiori sani e ben sviluppati, è necessario adottare determinati accorgimenti ed evitare di commettere gli errori che fanno spesso i neofiti con nessuna o poca esperienza.

Per questo ti consiglio caldamente la lettura di un testo specializzato apposito (ne puoi trovare di validi, come quello assai noto di Bent e Colombo che costa solo intorno ai 3 euro, facilmente online) o la consultazione di tutorial specifici reperibili sul web prima di metterti all’opera nell’autoproduzione dei fiori per assicurarti i migliori risultati senza fare sbagli che li potrebbero compromettere, ma intanto ti riassumo a grandi linee il da farsi, in modo che tu ne possa avere una chiara idea e capire fin da subito se la coltivazione fai da te dei tulipani e l’impiego degli stessi nella decorazione della casa fanno al caso tuo oppure no.

I bulbi vanno interrati in autunno, tra ottobre e l’inizio di dicembre, in maniera tale che le infiorescenze possano poi sbocciare in primavera in tutta la loro colorata bellezza.

Li puoi piantare sia in vaso sia direttamente in piena terra in un giardino o in altro spazio aperto e l’altezza che i fusti possono raggiungere è variabile in base alla tipologia (si parte dai 20 cm fino ad arrivare addirittura a 60 cm).

Se vivi in luoghi piuttosto freddi, è consigliabile procurarti i bulbi ( li puoi trovare facilmente presso garden center fisici o su) in anticipo, in modo da riuscire ad effettuare l’impianto prima del verificarsi delle prime gelate.

I bulbi, dai prezzi generalmente abbordabili che partono da circa 6/7 euro per 20/25 tuberi, sono facilmente reperibili presso vivai e garden center fisici, ma li puoi anche acquistare comodamente online su siti di giardinaggio specializzati nella vendita  di piante, bulbi e sementi, come, ad esempio, https://www.florablom.com/it/bulbi-da-fiore/bulbi-di-tulipano/.

Se si sceglie il terreno giusto (che deve essere sabbioso, ricco di nutrimento organico e ben drenato), ti basterà scavare delle buche a pochi centimetri di profondità dalla superficie, dove poter interrare i bulbi, posizionandoli ad almeno 10 cm di distanza l’uno dall’altro, per poi ricoprirli completamente con uno strato di terriccio.

Questi fiori, anche se i bulbi vanno piantati in inverno ed esposti al freddo, prediligono climi miti, temperature primaverili e necessitano della luce e del calore del sole: è per questo che, una volta che i fusti avranno ” fatto capolino” fuori dalla terra, sarà meglio lasciarli a dimora in luoghi esposti ai raggi solari.

Nel momento in cui si effettua la scelta del vaso, va tenuto presente che spesso la pianta del tulipano germoglia  prima del previsto, ma questo fatto generalmente non crea problemi al fiore.

Per quanto riguarda la cura, sarà sufficiente annaffiare il terreno circa 2 volte alla settimana, tranne che durante i periodi piovosi, nei quali l’acqua piovana caduta sul terreno sarà sufficiente ad idratarlo.

Colorazione dei tulipani e loro uso nell’abbellimento della casa

Le varietà di tulipani sono davvero tantissime e si differenziano per forma, texture, altezza e, soprattutto, per le varietà di colorazioni generalmente sgargianti e particolarmente brillanti.

I petali possono essere di un unico colore, ma anche presentare l’intersecazione di più tinte e toni con venature e striature che rendono questi fiori molto particolari e decorativi.

I più comuni e maggiormente usati nell’abbellimento dei giardini sono, senza ombra di dubbio, quelli rossi, gialli e arancioni ma ne esistono davvero di tutti i tipi.

Tra i più originali ci sono i tulipani neri, blu, viola e la specie “pappagallo” che si contraddistingue per la particolarità dei mix di colori.

I tulipani gialli e rosa di moda al momento risaltano particolarmente su sfondi bianchi

Tra tutti spiccano i tulipani bianchi e rossi, quelli gialli e rossi e i tulipani sulle tonalità del rosa, attualmente molto di moda e considerati “cool “, ma da lungo tempo conosciuti e impiegati sapientemente dai decoratori professionisti per dare slancio e varietà cromatiche ad addobbi floreali e a creazioni artistiche ottenute con elementi del mondo vegetale.

I tulipani sono fiori ideali per abbellire la casa, grazie alle loro colorazioni che donano agli ambienti luminosità e li valorizzano, adattandosi benissimo a qualunque stile di arredamento, anche per il fatto che al giorno d’oggi c’è veramente l’imbarazzo della scelta tra le decine di colorazioni e tonalità disponibili.

Questi fiori vanno bene per decorazioni di interni, ma anche e soprattutto di spazi esterni: giardini, balconi e terrazze brilleranno di una luce nuova e diversa se addobbati con dei tulipani.

Considera anche che per abbellire una stanza occorre usare quasi sempre fiori recisi destinati a deperire rapidamente, mentre, non dovendoli asportare dalla pianta, la durata dei fiori all’aperto è di gran lunga maggiore.

Per perfezionare il risultato finale è molto importante anche la scelta del vaso, dato che il colore, la dimensione, il materiale in cui è costruito e la forma possono davvero fare la differenza e cambiare la visione globale d’insieme.

I vasi sono i contenitori più tradizionali per fiori, ma, un po’ di fantasia ed estro, ci si può ingegnare e trovare delle soluzioni molto più personalizzate ed originali, come, ad esempio, barattoli di fogge diverse, vecchie bottiglie di vino oppure brocche di vetro decorate a mano a seconda dei propri gusti personali e in sintonia con l’arredamento e lo stile del locale in cui li sistemerai con dentro i fiori.

Se non è possibile reperire dei tulipani veri, si può sempre optare per dei fiori finti, che però non avranno, purtroppo, lo stesso effetto di quelli freschi, anche se sono fatti bene e l’imitazione è verosimile.

In ogni caso, se decidi di usare fiori artificiali, posizionali in punti della stanza difficili da raggiungere “al tatto” e non illuminati dalla luce diretta per fare in modo che sembrino naturali il più possibile e non si possa verificare, toccandoli, se sono veri o no. 😉

Se ti piace dare alla tua casa quel ” tocco in più ” con fiori e piante, dai un’occhiata anche a:

Credit photo vaso tulipani: PxHere.com

Credit photo campo di tulipani: PicJumbo

Credit photo tulpiani gialli e rosa: PicJumbo

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro