Tagliatelle con germogli di soia e pollo in agrodolce

Le tagliatelle all'uovo con germogli di soia e cubetti di pollo sono un piatto unico, gustoso e raffinato nella sua semplicità, della gastronomia nipponica dall'armonico sapore agrodolce e nutrizionalmente equilibrato: la ricetta.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Abbinare la pasta ai germogli di soia è sempre più di moda tra i grandi chef ed oggi ti voglio proporre la ricetta delle tagliatelle con germogli di soia e pollo, insolito e particolarmente ” indovinato ” primo piatto o portata unica della cucina nipponica, che ho assaggiato per la prima volta in un noto ristorante londinese e che da allora preparo spesso per gli amici che sanno apprezzare i cibi dal gusto agrodolce.

Le tagliatelle all’uovo fresche cucinate in questo modo sono molto diverse dai classici noodles con germogli di soia e verdure della gastronomia cinese, dagli spaghetti con germogli di soia e gamberi e dagli spaghettini ottenuti dal legume conditi all’italiana, ma, se ti piace l’armoniosa combinazione tra la sapidità dolce e quella acidula tipica della tradizione culinaria del Sol Levante, devi assolutamente provare questa ricetta davvero originale e perfettamente equilibrata nutrizionalmente.

Usa preferibilmente germogli di agricoltura biologica di provenienza italiana, perché la soia d’importazione estera è spesso geneticamente modificata e tutti ormai sappiamo che gli OGM non fanno bene alla salute.

Ingredienti per 4 persone:

300 grammi di tagliatelle all’uovo fresche
250 grammi di germogli di soia
30 fagiolini surgelati
250 grammi di petto di pollo
1 cucchiaio di saké
i cucchiaino di zucchero
2 cucchiai di salsa di soia
2 cucchiaini di zenzero
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
sale q.b

Preparazione delle tagliatelle con germogli di soia e dadini di pollo in agrodolce

Spunta le radici dei germogli, lavali, sbollentali per 30 secondi e scolali con la schiumarola o con un mestolo forato quando risultano ancora croccanti.

Porta la stessa acqua nuovamente al punto di bollore, tuffaci dentro il petto di pollo precedentemente fatto a cubetti, fallo cuocere per 3-4 minuti e scolalo ( l’interno dei dadini deve risultare perfettamente bianco e non rosato).

Scotta, sempre in acqua bollente anche i fagiolini per 3-4 minuti, scolali e tagliali a pezzetti.

Fai lessare le tagliatelle in abbondante acqua salata e, mentre la pasta fresca cuoce, fai scaldare l’olio extravergine di oliva nel wok e saltaci dentro i dadini di pollo con il germogli di soia.

Aggiungi lo zenzero, lo zucchero, la salsa di soia, irrora con il saké, fai evaporare l’alcol, aggiungi i fagiolini al composto e usalo per condire le tagliatelle quando saranno cotte al punto giusto.

Servi in tavola le tagliatelle con germogli di soia e pollo in agrodolce con un vino rosato giovane e secco, come il Bardolino Chiaretto.

Se ti piacciono i piatti in agrodolce, dai un’occhiata anche a:

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro