Tacchino stufato con carote e pancetta invernale

Lo stufato di tacchino, carote e pancetta è un secondo piatto saporito e sostanzioso da servire ben caldo nelle fredde e piovose serate invernali

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Lo stufato di tacchino con carote e pancetta è una pietanza saporita, nutriente ed economica della quale mi ero dimenticata, ma che, adesso che ne ho fortunatamente ritrovato la ricetta negli appunti di cucina di mia madre, ho ricominciato a preparare spesso da metà autunno alla fine dell’inverno, perché, dato che va servito ben caldo,  trovo che sia molto adatto ad essere consumato quando il clima freddo fa sentire il bisogno di cibi comfort e sostanziosi e….i miei familiari confermano, apprezzandolo assai ogni volta che lo faccio per loro nelle giornate piovose e rigide. 🙂

Il piatto, che è in pratica un umido di carne e verdure in cui si impiegano le carote e la pancetta al posto del classico accompagnamento di patate e piselli degli stufati a lunga cottura,  viene realizzato con la coscia del volatile e non con il petto solitamente usato negli gli spezzatini di pollame, ma puoi benissimo realizzare la ricetta con bocconcini di tacchino ricavati tagliandone a tocchetti la fesa.

La polpa di fesa e petto, parti che ricoprono l’anca nel pollame e che sono sono in pratica la stessa cosa (mentre per i tagli bovini si usa tale termine per indicare la carne localizzata nelle cosce anteriori dell’animale) ,è più bianca e meno grassa di quella dei cosciotti.

Come fare a bocconcini la carne cruda con il coltello sul tagliere

Se vuoi ottenere uno spezzatino di tacchino con carote e pancetta più leggero, usa dadini di fesa di uguali dimensioni (in modo che la cottura avvenga uniformemente e rimangano morbidi dopo la cottura), invece di cucinare il tacchino a pezzi in casseruola dopo averlo tagliato e fatto dorare in padella.

Esecuzione della ricetta: facile

Tempo occorrente: 20 minuti + 2 ore di cottura

Costo: contenuto

 

Ingredienti per 6 persone:

2 kg di cosciotti di tacchino

200 g di cipolle

500 g di carote

300 g di pancetta

150 g di cotenna di maiale

3 cucchiai di brandy

1/2 l di brodo

1 mazzetto di erbe aromatiche

2 chiodi di garofano

sale e pepe q.b

Preparazione dello stufato di tacchino con carote e pancetta invernale

Separa le cosce del tacchino dalle sovracosce , eliminane i nervi tirando i tendini bianchi, accorciane le ossa e tagliale in 2 o 3 pezzi.

Metti tutti i pezzi in una grossa ciotola, insaporiscili con sale e pepe e lasciali macerare per 1 ora abbondante, girandoli spesso.

Nel frattempo, monda le carote e le cipolle, lavale, asciugale e falle a fettine.

Taglia la pancetta a bastoncini e falli rosolare in padella senza l’aggiunta di ulteriori grassi.

Quando saranno diventati dorati, levali dalla padella e, al loro posto, metti a rosolare anche le cipolle e le carote a fiamma bassa, aggiungendo un po’ di olio solo se è necessario ( il grasso rilasciato dalla pancetta dovrebbe essere sufficiente) e mescolandole spesso con il cucchiaio di legno.

Metti in una casseruola, possibilmente di rame o di ghisa o in terracotta, la cotenna di maiale con la parte grassa rivolta verso il fondo dello strumento di cottura, aggiungi i pezzi di carne, le cipolle, le carote e i bastoncini di pancetta fatti dorare in precedenza e versaci sopra il brandy.

Fai cuocere per qualche minuto a fuoco moderato e poi aggiungi il mazzetto di erbe profumate, i chiodi di garofano e il brodo.

Copri con il coperchio e fai stufare il tutto a fiamma bassa per circa 2 ore ( il tempo di cottura può variare a seconda delle dimensioni dei pezzi di carne).

Una volta terminata la cottura, elimina i chiodi di garofano e le erbe aromatiche e porta subito in tavola il tacchino stufato con carote e pancetta in modo che il gustoso e nutriente comfort food invernale possa essere consumato ben caldo.

Se vuoi scoprire altri appetitosi piatti caldi a base di carne di tacchino, dai un’occhiata anche a:

Credit photo bocconcini di carne cruda: Marco Verch Professional Photographer and Speaker for Flickr.com

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro