Stufato di vitello con piselli e patate all’irlandese

Lo spezzatino in umido con piselli e patate aromatizzato con il whisky è una preparazione tipica della cucina irlandese: la ricetta originale.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Lo stufato di vitello con piselli e patate al whisky, da non confondersi con lo spezzatino alla Guinness in cui s’impiega la birra, è un piatto della cucina irlandese particolarmente indicato per le rigide serate invernali.

Può essere servito come ” piatto forte” o anche, essendo molto nutriente, come piatto unico e, cosa che non guasta, può essere preparato in anticipo e scaldato al momento del consumo.

Per risparmiare tempo e lavoro, cucino lo stufato irlandese in abbondanza, dato che si presta bene ad essere congelato in singole porzioni, e all’occorrenza lo scongelo in frigorifero prima di riscaldarlo nel microonde o in un tegame sul fuoco.

La ricetta originale prevede l’uso di 2 cucchiai di whisky irlandese, ma, se non ami particolarmente il sapore del liquore e vuoi sentirne solo l’aroma, riduci il dosaggio secondo il tuo gusto personale.

La pentola da adoperare è, possibilmente, quella di coccio (la terracotta è ideale per le cotture lente e a fuoco basso) e consiglio di preparare abbondante brodo per poterlo avere a disposizione ogni volta che il liquido di cottura necessita di essere allungato.

Le patate più idonee sono quelle a pasta gialla, ma se preferisci che si disfino durante la cottura, scegli tuberi a pasta bianca e farinosa (dovrai, però, aggiungere più brodo).

Ingredienti per 4 persone:

800 grammi di spezzatino di vitello
1 cipolla
1 carota
1 gambo di sedano
4 patate
1 dado per brodo di carne
200 grammi di piselli surgelati
1-2 cucchiai di whisky irlandese
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
1 cucchiaio di farina bianca
1 noce di burro
1 cucchiaio di prezzemolo tritato
1 rametto di timo
sale e pepe q.b

Preparazione dello stufato irlandese di vitello e patate al whisky

Monda la cipolla, la carota e la costa di sedano, lavali, asciugali e taglia a dadini le prime due e a rondelle il terzo ingrediente.

Trasferisci il tutto in una casseruola di coccio e fallo appassire con l’olio EVO a fiamma bassa; poi alza il fuoco, aggiungi la carne e falla rosolare su tutti i lati.

Sciogli il dado in 2 mestoli di acqua bollente e versalo sullo spezzatino.

Aggiungi le foglioline di timo precedentemente lavate, abbassa  la fiamma e fai cuocere per 40 minuti a fuoco basso, controllando e aggiungendo brodo bollente all’occorrenza.

Nel frattempo, togli la pelle alle patate, lavale, asciugale e falle a cubetti.

Quando saranno trascorsi i 40 minuti, aggiungile alla carne e fai stufare ancora per una quindicina di minuti fino a quando saranno diventate morbide.

Poi condisci con il sale e il pepe macinato al momento e bagna con il whisky; unisci il prezzemolo tritato e i piselli e continua la cottura fino a quando anche questi risulteranno teneri (sorveglia sempre la cottura in umido e allunga con il brodo all’occorrenza).

Nel mentre, fai fondere il burro in un pentolino, aggiungi la farina setacciata, stemperala per evitare che si formino grumi, bagna con 2 cucchiai del liquido di cottura della carne e cuoci la salsa per qualche minuto, mescolandola in continuazione, fino a quando si sarà addensata a dovere.

Aggiungila, infine, allo stufato irlandese e continua la cottura per ulteriori 5 minuti prima di toglierlo dal fuoco e servirlo in tavola ben caldo e accompagnato da un vino rosso asciutto e maturo, tipo il Dolcetto.

Se ti piacciono i piatti in umido, dai un’occhiata anche a:

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro