Panzanella toscana classica

Ricetta semplice e veloce per la preparazione della Panzanella toscana classica, gustoso piatto tipico estivo, nutrizionalmente equilibrato ed economico.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

La Panzanella è un piatto unico di origine contadina tipico della Toscana, ma consumato abitualmente anche nelle Marche e in Lazio.

Il suo nome deriva dall’usanza delle popolazioni rurali di recuperare il pane raffermo, bagnandolo e mischiandolo con le verdure stagionalmente reperibili  nei loro orti in una ciotola fonda: ” pane” e “zanella” ( insalatiera ), anche se alcuni attribuiscono l’origine a “panzana“, denominazione popolare della “pappa”.

La Panzanella è comunque molto antica, simile al ” pan lavato ” di cui parla Giovanni Boccaccio nel Decameron.

Quella che vi propongo oggi è la ricetta classica, ma è possibile aggiungere altri ingredienti secondo il proprio gusto e….quello che c’è in frigorifero da smaltire. 🙂

Preparazione facile e rapida a farsi,  il piatto è particolarmente adatto alla stagione estiva, nutrizionalmente equilibrato per chi vuole seguire una corretta alimentazione, poco costoso, molto versatile ed eccellente al gusto.  🙂

La cosa importante è l’impiego di pane cotto a legna senza sale ( “pane sciocco” ), come la tipica pagnotta toscana.

Ingredienti:

8 fette di pane tipo toscano raffermo e cotto a legna (possibilmente fatto con farina macinata a pietra);
20 pomodorini ciliegia o 4 pomodori grossi ;
1 cipolla rossa (possibilmente di Tropea) o 2 cipollotti;
2 carote (facoltativo);
1 cetriolo;
1/2 peperone giallo ( facoltativo );
8 foglie di basilico;
olio extravergine di oliva q.b;
aceto di vino rosso q.b;
sale q.b;
pepe nero q.b.

Come fare la classica Panzanella toscana

Immergete il pane secco, senza levargli la crosta, in una bacinella contenente acqua fredda e acidulata (1 o 1 e mezzo cucchiai di aceto, secondo il proprio gusto) e, una volta che questo si è ammorbidito, strizzatelo molto bene e, facendo un movimento come quello di ” sfregarsi le mani “, riducetelo in piccoli pezzi in una capiente ciotola.

I pezzettini di pane devono essere quasi asciutti.

Mondate, lavate, asciugate le verdure e tagliate il pomodoro a dadini, il cetriolo a rondelle, le carote a julienne, la cipolla a fette sottili e il peperone a striscioline.

Per rendere la cipolla più digeribile ed evitare lo sgradevole odore dell’alito, è possibile scottarla brevemente prima di affettarla e aggiungerla alla panzanella.

Se il peperone vi è indigesto, potete grigliarlo e poi eliminare la pelle esterna prima di unirlo alle altre verdure.

Per lo stesso motivo, consiglio di levare la buccia al cetriolo.

Aggiungete gli ortaggi tagliati alla ciotola contenente il pane raffermo ammollato, unite il basilico spezzettato con le mani, condite con l’olio, aggiustate di sale, pepate e mescolate delicatamente con un cucchiaio di legno fino a quando l’insalata sarà ben amalgamata.

Mettete la Panzanella in frigorifero e lasciatela riposare per circa 2 ore.

Al momento di servire aggiungete poco aceto ( fate la ” prova assaggio”,  regolando la quantità secondo il vostro gusto ) e mescolate delicatamente ancora una volta.

Alla Panzanella classica è possibile, come scrivevo prima, aggiungere altri ingredienti a piacimento e farne diverse varianti, come la ” Panzanella del Prete” famosa in Garfagnana,nella quale sono presenti anche radicchio, dadini di prosciutto e di formaggio, capperi, finocchio, uova sode, acciughe sotto sale e tonno sbriciolato.

Io, a volte, aggiungo le olive taggiasche, in quanto trovo che ci stiano proprio bene.

Si può conservare il piatto, chiuso ermeticamente, in frigorifero per  non più di 2 giorni, dato che i pomodori tendono ad inacidire presto: consiglio di condire alla fine con l’aceto solo la quantità di Panzanella che si è sicuri di consumare al momento, facendo così in modo che quella rimanente si conservi più a lungo.

Credit photo: Flickr.com by thefoodplace.co.uk 

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

4 commenti su “Panzanella toscana classica

I commenti sono chiusi.

Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro