Cosa è la cura dei 6 limoni e come farla per rafforzare il sistema immunitario

Assumere 6 limoni al giorno fortifica il sistema immunitario e alza le difese dell'organismo contro le malattie: cosa è la cura dei 6 limoni in voga negli Stati Uniti, come funziona e come farla in 5 semplici step.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Dato che siamo ormai alle soglie dell’inverno, stagione in cui è facile ammalarsi se calano gli anticorpi a difesa dell’organismo, credo che questo sia il momento giusto per spiegarti in cosa consiste la cura dei 6 limoni al giorno e come farla per rafforzare la risposta immunitaria contro influenza e malanni stagionali virali e del raffreddamento, patologie ricorrenti che puntualmente colpiscono ogni anno la maggior parte di coloro che hanno un sistema immunitario debole.

Infatti il limone, straordinario concentrato di proprietà terapeutiche e considerato panacea di tutti i mali fin dai tempi antichi,  è ricco di sostanze curative naturali (come vitamina C, acido citrico, pectina e mucillagini) che possiamo sfruttare a vantaggio della salute, tanto che il mitico medico e alchimista svizzero Paracelso consigliava ai suoi pazienti di assumerne il succo mescolato con acqua calda ogni giorno a digiuno per alzare le difese dell’organismo, facilitando in questo modo la prevenzione e la cura di svariate malattie.

Per rendere l’azione terapeutica dell’agrume efficace al massimo contro forme influenzali, bronchiti, faringiti, tosse e raffreddore, è bene impiegarlo in determinate modalità ad uso interno e topico (te ne parlerò in un prossimo post) a seconda della patologia in atto o della quale si vuole evitare la comparsa, ma la prima e più importante cosa da fare è usare il limone per potenziare il sistema immunitario in modo naturale, sottoponendosi alla cura dei 6 limoni specifica per questo scopo adottata attualmente da milioni di americani.

Come si fa a non prendere farmaci per aumentare le difese immunitarie ed evitare le pericolose immunodeficienze che provocano l’insorgere di disturbi di varia natura solo seguendo una terapia naturale a base dell’agrume?

Lo vediamo più in basso, ma prima è bene che io ti spieghi in che modo il limone interagisce con le difese del fisico e perché può preservarle e potenziarle in modo che tu poi possa comprendere bene come funziona la cura dei sei limoni e su cosa influisce.

Perché l’assunzione di limone migliora il sistema immunitario e come tutela e stimola le difese dell’organismo

Il limone contiene parecchie sostanze in grado di favorire il buon funzionamento dei complessi meccanismi che proteggono l’organismo dalle aggressioni di batteri, virus ed altri agenti patogeni, delle quali  è bene servirsi per irrobustire la risposta immunitaria contro malanni e infezioni di ogni tipo.

Al primo posto tra gli elementi “ alleati ” della salute presenti nell’agrume troviamo alcuni bioflavonoidi, come l’esperidina e la rutina, che, in sinergia con la vitamina C , della quale l’agrume è ricchissimo e che è un nutriente essenziale che l’uomo deve assumere con il cibo a differenza della maggior parte degli animali che la sintetizza autonomamente, costituiscono un ottimo supporto alle difese corporee.

Il limone contiene vitamina C

Vitamina C e bioflavonoidi insieme svolgono un “ lavoro di squadra ”, in cui i secondi rendono ancora più efficace l’azione della vitamina, senza la quale le cellule immunitarie sarebbero impotenti contro le invasioni esterne, nell’eliminare e prevenire l’immunodeficienza.

I bioflavonoidi, inoltre, fanno in modo di mantenere alto il livello della stessa vitamina nell’organismo, creandone dei depositi di rifornimento per i cosiddetti macrofagi, cellule differenziate del sistema immunitario che agiscono in questo modo per neutralizzare gli agenti patogeni:

  • quando i macrofagi incontrano i radicali liberi, li fagocitano e li inglobano al loro interno, dove rimbalzano da una parete all’altra come palline da ping pong.
  • se i macrofagi si trovano davanti degli agenti patogeni, inglobano anch’essi al loro interno, dove gli stessi, esposti al tiro dei radicali liberi in movimento, vengono frammentati e resi innocui.

I macrofagi hanno bisogno di vitamina C, da introdurre nell’organismo a intervalli brevi e regolari e il cui livello nel corpo deve essere il più possibile costante, per proteggere se stessi e le loro pareti interne dall’influsso dei radicali liberi incorporati.

Se il livello di vitamina C presente nei macrofagi scende al disotto di un certo limite, essi si indeboliscono fino a morire e la prima linea difensiva del corpo viene danneggiata notevolmente quando sono molte le cellule dei sistema immunitario a fare questa fine.

Recenti ricerche scientifiche hanno appurato che l’apporto di vitamina C esercita un influsso decisivo anche sui linfociti, cellule dei globuli bianchi del sangue situate per la maggior parte nella milza, nei linfonodi e nelle mucose dell’apparato digerente e di quello respiratorio e che costituiscono la seconda linea difensiva del corpo umano.

Quando vengono stimolati in modo che oppongano resistenza agli agenti patogeni, i linfociti sviluppano una attività intensa, nello svolgimento della quale consumano molto velocemente la vitamina C immagazzinata negli stessi.

Se anche in questo caso si oltrepassa un limite critico che provoca la carenza di vitamina C, i linfociti perdono via via efficacia e diventano sempre  più deboli fino a morire per tale mancanza.

Quando pure la seconda linea difensiva dell’organismo è indebolita e compromessa, gli agenti patogeni hanno buon gioco nell’invadere il corpo senza incontrare resistenze.

Quale è la cura dei limoni più adatta per aumentare le difese immunitarie in modo naturale e in cosa consiste e come fare quella dei 6 limoni giornalieri

Il limone è il miglior integratore naturale che ci sia e di solito basta assumere giornalmente il succo di 1 agrume in acqua tiepida per favorire il proprio benessere e l’efficienza dei processi corporei senza dover ricorrere a farmaci se si ha un fisico in buona salute.

Ma, se si ravvisano sintomi come malessere persistente, stanchezza costante, eccessivo bisogna di dormire, difficoltà di concentrazione, raffreddori o disturbi del genere ricorrenti o ostinate micosi alle unghie o agli organi sessuali, molto probabilmente è in atto un indebolimento della complessa rete di riconoscimento, reazione e difesa che costituisce l’arma del nostro organismo contro gli agenti patogeni ed occorre fare una vera e propria cura del limone mirata a rafforzare il sistema immunitario e a stimolare e alzare le difese corporee.

Il web è pieno di ricette per aumentare le difese immunitarie in modo naturale con il benefico agrume, ma la cura dei limoni che si è rivelata per me essere la più efficace a tale scopo è questa, conosciuta già delle nonne e adesso riscoperta dai fitoterapeuti americani, in cui le sostanze contenute nel limone vengono immesse nell’organismo nell’intero arco della giornata e non solo al mattino come avviene nella cosiddetta “ terapia dei 7 limoni ”, più conosciuta ma non altrettanto valida nel favorire la protezione e stimolazione dei macrofagi e dei linfociti .

Devo tuttavia precisare che, prima di sottoporsi a tale cura, bisogna accertarsi dal proprio medico che non ci siano controindicazioni al consumo di limone, dato che questo frutto non va assunto se si soffre di gravi malattie del fegato, di iperacidità gastrica e di tutte quelle patologie che possono compromettere la trasformazione dell’acido citrico da parte dell’organismo durante i processi digestivi.

Non solo, ma occorre anche abituare progressivamente il proprio fisico ad assumere 6 limoni nell’arco nelle 24 ore: prima di intraprendere questa validissima terapia del tutto naturale, è bene fare una settimana preparatoria nella quale sorseggiare il succo di 1 limone il primo giorno, quello di 2 nel secondo, quello di 3 al terzo e così via fino ad arrivare a 6 ed astenersi dal seguire la cura dei limoni finalizzata a stimolare l’innalzamento delle difese immunitarie se ci si accorge di non tollerare bene il consumo di tale quantità di agrumi.

Bere acqua calda a digiuno al mattino fa bene

In tal caso non è indicata neppure quella dei 7 limoni e ci si deve limitare a bere giornalmente il succo di 1 solo agrume diluito in acqua tiepida ma non bollente ( (l’eccessivo calore neutralizza la vitamina C) a cui è possibile aggiungere un pezzetto di ginger crudo sminuzzato per aumentare i benefici salutari della bevanda, ma, se proprio non vuoi o puoi assumere il limone, bevi almeno acqua calda a digiuno, abitudine che difende il fisico da parecchie malattie pur non tutelando le cellule immunitarie.

L’occorrente per la cura, da iniziare e smettere sempre con gradualità, sono: 6 limoni il più freschi possibile al giorno (ideali sarebbero quelli appena colti dall’albero, più ricchi di sostanze benefiche di quelli non maturati sulla pianta o che hanno viaggiato), aceto di limone, 1 bottiglietta con contagocce di vetro marrone ( deve essere in materiale scuro per proteggere il succo dell’agrume dai danni provocabili dall’esposizione alla luce), dell’eventuale miele come dolcificante (a meno di essere allergici al prodotto delle api) se non piacciono i sapori aspri e….costanza. 😉

Come preparare l’aceto di limone curativo

L’aceto al limone curativo, da non confondere con quello aromatizzato con la sola buccia dell’agrume, si prepara, con 4 limoni non trattati e 3/4 di litro di aceto di mele di buona qualità, così:

  • spremi i limoni e mettine il succo in un vaso per conserve da 1 l assieme alle scorze lavate;
  • aggiungi l’aceto di mele scaldato a 50-60°;
  • chiudi il recipiente con il tappo, scuotilo energicamente e lascia riposare il tutto per 14 giorni a temperatura ambiente, agitandolo di nuovo ogni 2 giorni.

Quando l’aceto al limone ad uso alimentare (ne esiste anche uno fatto con gli scarti che va impiegato esclusivamente nelle pulizie di casa) sarà pronto, filtralo, trasferiscilo in una bottiglia, sempre di vetro scuro, chiusa ermeticamente e adoperalo all’occorrenza a scopo terapeutico come in questo caso o come base per marinate e condimento per verdure crude o lessate.

La cura dei 6 limoni giornalieri per rafforzare il sistema immunitario in 5 passi

Limone tagliato a metà con il coltello sul tagliere

Seguire la cura dei 6 limoni non è difficile: basta seguire i seguenti 5 step nella sequenza indicata per ottenere ottimi risultati già alla fine della prima settimana di terapia.

  1. Al mattino versa il succo di 1 limone appena spremuto e 1 cucchiaio di aceto all’agrume in una tazza di acqua tiepida e sorseggia lentamente la benefica bevanda 20 minuti prima di fare colazione.
  2. Taglia in due un altro limone, sbucciane metà in modo che la parte bianca interna rimanga attaccata alla polpa, tagliala a fette a mangiala a colazione prima degli altri cibi che consumi abitualmente al pasto, tenendo da parte in frigorifero l’altra metà rimasta inutilizzata per la sera.
  3. Spremi altri 3 limoni, filtrane il succo e versalo nella bottiglietta con il contagocce assieme a 2 cucchiai di aceto di mele e limone (questa aggiunta permette la buona conservazione della vitamina C e fornisce all’organismo preziosi  microelementi e minerali) e consuma 15-20 gocce di tale miscela diluite in un po’ di acqua allo scadere di ogni ora nel corso della giornata.
  4. Con il sesto limone segui la stessa procedura del primo mattino ( succo-aceto-acqua) e mangia a fette la metà del frutto conservato in frigo prima di andare a dormire.
  5. Prima di riempire nuovamente la bottiglietta di vetro il giorno seguente con altro succo di limone spremuto al momento, lavala esternamente con acqua calda senza l’aggiunta di detergenti chimici.

Questa terapia dei 6 limoni al giorno da fare specificamente allo scopo di fortificare le difese immunitarie va  seguita per 15-21 giorni 3 volte all’anno, in primavera, in autunno e prima di Natale, in modo che fornisca energie all’inizio della buona stagione, prepari la pelle pallida all’esposizione al sole prima dell’estate e possa prevenire efficacemente i malanni di cui ci si ammala spesso quando il clima è freddo ed umido.

Nulla vieta, tuttavia, di sottoporsi a questa validissima cura del tutto naturale a base dell’agrume più prezioso che ci sia per la salute ogni volta che si ha la sensazione che il proprio sistema immunitario sia indebolito e che necessiti di un aiuto per rafforzarsi.

Se non solo vuoi aumentare le difese immunitarie senza usare medicine o costosi integratori alimentari, ma desideri anche prevenire e curare alcune malattie in modo naturale, dai un’occhiata anche a:

Credit photo intestazione: Jill Wellington per Pixabay.com

Credit photo limone e vitamina C: Needpix.com

Credit photo donna che beve acqua calda al mattino: Dana Tentis for Pexels.com

Credit photo limone tagliato a metà: Lukas per Pexels.com

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro