Come scegliere serramenti ad alto isolamento acustico

La scelta di finestre e porte insonorizzate non è facile e bisogna considerare vari fattori e aspetti per non commettere dispendiosi errori: guida pratica con i consigli miei e di professionisti del settore.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

La buona insonorizzazione di finestre e porte di una casa è importantissima per la salvaguardia della salute di chi ci vive, ma bisogna optare per serramenti a basso emissivo acustico e, per aiutarti in questa scelta non facile, ho scritto questo vademecum di base con l’aiuto di professionisti del ramo che ti potrà tornare utile nel caso tu stia valutando la possibilità di rendere la tua abitazione a prova di rumore.

Nella vita di tutti i giorni la gran parte di noi è esposta a continui rumori di fondo: la circolazione stradale, il brusio degli uffici open space, il traffico aereo o ferroviario, ad esempio, sono solo alcune delle fonti di inquinamento acustico che causano fastidio e rischiano di arrecare danni alla salute, tra i quali i principali sono:

  • disturbi del sonno;
  • stati ansiosi;
  • danneggiamento dell’udito.

Trasformare la casa dove vivi in un’oasi di pace e poter dormire sonni tranquilli al giorno d’oggi non è più un privilegio per pochi fortunati che vivono lontano dal frastuono e inquinamento cittadino, dato che adesso esistono soluzioni che possono isolare acusticamente la tua abitazione nel rispetto della normativa vigente, permettendoti di goderti il giusto relax in assenza di rumore.

La gran parte dei rumori esterni penetra in casa in due modi: attraverso le lastre di vetro (risonanza) e tramite giunture non isolate adeguatamente.

Scelta di serramenti ad alto abbattimento acustico

Ho già scritto un tutorial sulla scelta ottimale di porte e finestre (che ti suggerisco comunque di leggere), ma adesso voglio spiegarti nello specifico cosa bisogna fare in pratica nel vagliare serramenti a basso emissivo acustico, in modo che tu possa farti un’idea chiara e evitare di commettere gli errori più comuni.

Ma, ovviamente, ognuno di noi ha esigenze diverse e per questo motivo ti consiglio caldamente, prima di cambiarli o di installarli in una nuova abitazione, di rivolgerti ad esperti seri, come i titolari di www.casabellacasasicura.com, ai quali ho chiesto consiglio nella stesura di questo articolo e che ringrazio per la professionalità dimostrata nel chiarirmi alcuni dubbi e per la disponibilità avuta nei miei confronti, che possano consigliarti al meglio in base ai tuoi bisogni e proporti soluzioni personalizzate in modo da soddisfare appieno i tuoi desideri e risolvere eventuali problemi, evitandoti le spese che una bonifica acustica successiva comporterebbe necessariamente.

I fattori critici da vagliare per scoprire se le tue finestre stanno dando il meglio in fatto di isolamento acustico

I fattori da considerare sono fondamentalmente 3:

  1.  Vetri
    i vetri delle finestre giocano un ruolo strategico nell’isolamento dal rumore.
    La parte strutturalmente più effimera, può essere una vera e propria porta aperta sul caos, se i materiali e le tecnologie impiegate sono di pessima qualità.
  2.  Telai e guarnizioni
    potrà stupirti, ma la produzione dei serramenti è un’industria ad alta tecnologia, i cui prodotti sono frutto di una lunga ricerca.
    Finestre e porte dotate di tecnologie all’avanguardia, come la guarnizione mediana di serie, e di ferramenta altamente funzionali, garantiscono una perfetta tenuta ermetica e un’efficace barriera contro i rumori esterni.
  3.  Posa in opera
    hai affidato la posa in opera delle tue finestre a una ditta improvvisata? Il rumore che ora senti è un ” promemoria “.
    Una posa in opera qualificata è un valore aggiunto tangibile per ogni tipo di serramento.

Vetri fonoisolanti: più spessore, più isolamento

Finestre dotate di vetri fonoisolanti

Tutti i serramenti che adotti, a partire dagli allestimenti base, devono essere dotati di vetri con buone proprietà di abbattimento acustico.

Per contrastare efficacemente la propagazione dei rumori esterni è utile impiegare vetri fonoassorbenti doppi con spessori diversi, in modo da evitare la vibrazione parallela, causa della maggior propagazione dei rumori.

I vetri accoppiati tramite una speciale pellicola, risultano particolarmente efficaci a questo scopo perché aumentano non solo lo spessore, ma anche l’elasticità della lastra di vetro, aumentando sensibilmente la protezione dalle onde sonore.

La tenuta perfetta

Le guarnizioni devono avere elevata elasticità e vanno applicate con pressione adeguata e uniforme lungo tutto il profilo per assicurare l’ottimale insonorizzazione di finestre e porte.

I serramenti di maggior qualità prevedono un sistema di guarnizione mediana che esclude anche l’ingresso di aria e acqua.

Finestre montate con serramenti con sistema di guaina mediana

Nastri sigillanti, silicone e specifiche guaine completano la tenuta ermetica del serramento.

I telai devono essere in PVC o legno e prevedere ferramenta di alta qualità per essere efficacemente isolanti.

La ferramenta è fondamentale, infatti, per garantire la perfetta adesione dell’anta alla guarnizione, anche in presenza di forte vento.

La posa in opera

Una posa in opera approssimativa può vanificare anche le scelte più appropriate in materia di infissi e serramenti dalle migliori prestazioni per rendere antirumore una finestra o una porta in vetro.

Da una non corretta posa in opera, infatti, risultano compromessi:

  •  isolamento acustico
  •  permeabilità all’acqua
  •  isolamento termico

Una corretta e professionale posa in opera prevede molti accorgimenti, tra i quali:

  • l’assenza di ponti acustici
  • l’efficacia del giunto tra serramento e vano murario
  • l’assenza di ponti termici

Ma l’elemento fondamentale, che devi sempre richiedere e pretendere, è la professionalità.

Rivolgiti a un professionista

La tranquillità nella casa che abiti e nel luogo dove lavori è fondamentale per la salute tua e di chi abita e collabora con te: per non rischiare di incorrere in dispendiosi errori dei quali poi potresti pentirti amaramente, evita assolutamente il fai da te e rivolgiti sempre a ditte conosciute di provata serietà e a personale qualificato per farti aiutare nelle scelte riguardanti l’isolamento acustico della tua abitazione o del tuo ufficio.

Trattandosi di decisioni importanti e di un investimento vero e proprio, evita assolutamente il fai da te e affidati a professionisti competenti per vivere la tua casa nel massimo comfort e dormire sonni insonorizzati e tranquilli per lunghi anni senza dovere rifare il lavoro e sprecare denaro inutilmente.

Se vuoi sapere come comportarti nelle scelte riguardanti una casa, dai un’occhiata anche a:

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro