Budino di pane raffermo e cioccolato fondente

Il budino di pane raffermo e cioccolato fondente è un antico dolce casalingo appetitoso, genuino ed economico: la ricetta dell'Artusi modernizzata.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Il budino di pane e cioccolato è un dolce della tradizionale cucina casalinga a base dei due ingredienti più uova e zucchero, la cui prima ricetta ufficiale è stata pubblicata nel libro ” La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene “da Pellegrino Artusi, il più famoso cuoco italiano dell’Ottocento.

Il dolce, tipicamente familiare ed economico, costituisce uno dei modi più golosi che conosco per riciclare il pane avanzato.

Nella preparazione del budino è meglio usare cioccolato del tipo fondente, dato che quello al latte gli darebbe un gusto troppo dolce che, a mio avviso, potrebbe risultare stucchevole.

Io sono solita decorare con riccioli di cioccolato, ma, se preferisci, puoi usare della panna montata.

Ingredienti per 4 persone:

130 grammi di cioccolato fondente
120 grammi di pane raffermo
20 grammi di burro
120 grammi di zucchero
3 uova fresche
1 cucchiaio di farina bianca
1 foglia di alloro
1 limone non trattato
latte q.b
sale fino q.b

Preparazione del budino di pane e cioccolato fondente

Spezzetta il pane raffermo e mettilo a bagno nel latte bollente per il tempo necessario a farlo ammollare.

Sguscia un uovo, separando l’albume dal tuorlo, e metti quest’ultimo in una ciotola capiente, tenendo da parte la chiara; aggiungi le 2 uova rimaste, intere, e sbatti il tutto assieme allo zucchero fino all’ottenimento di un composto spumoso e soffice.

Quando il pane sarà rinvenuto, strizzalo con le mani e passalo al mixer assieme a una presa di sale fino e alla parte gialla della buccia del limone biologico e a 80 grammi di cioccolato fondente che avrai precedentemente grattugiati.

Poi incorpora il tutto al battuto e mescola accuratamente per fare amalgamare bene gli ingredienti tra loro.

Monta a neve l’albume rimanente con un altro pizzico di sale e aggiungi anch’esso al composto, mescolando ancora una volta e con molta delicatezza con il cucchiaio di legno.

Imburra e infarina l’interno di uno stampo da dolci antiaderente, disponi la foglia di alloro ( precedentemente lavata e ben asciugata) sul fondo dello stesso e versaci dentro l’impasto.

Copri lo stampo con un foglio di alluminio da cucina (imburrato anch’esso) sistemalo dentro a una pentola capiente alta come lo stampo e contenente 2 dita di acqua e lascia sobbollire a bagnomaria per circa 35 minuti.

Trascorso questo tempo, spegni il fuoco, lascia raffreddare e sforma il budino quando è ancora tiepido.

Ricava dei riccioli dal cioccolato fondente rimasto con l’aiuto di un pelapatate e guarnisci il budino con gli stessi.

Se te ne dovesse avanzare una parte, conservala in frigorifero e, al momento del consumo, sistemala sul fondo di coppette in parti uguali, aggiungi del gelato di crema o di vaniglia, copri con della panna montata ( io uso quella spray, che è molto pratica) e servi subito in tavola.

Il budino di pane e cioccolato fondente si conserva, chiuso ermeticamente con la pellicola trasparente da cucina, in frigorifero per non più di 4 giorni al massimo.

 

Se vuoi scoprire altri dolci buonissimi ed economici, dai un’occhiata anche a:

credit photo: maxpixel.freegreatpicture.com

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro