Bucatini al pesto di pomodorini arrostiti e mandorle napoletano

La pasta condita con pesto di pomodorini arrosto e mandorle è un primo piatto campano gustoso, allegro, economico, adatto anche ai vegani e solitamente gradito da tutti: come realizzare la facile ricetta alla perfezione con bucatini e pomodori Pachino.

Oggi voglio proporti la ricetta dei buonissimi bucatini al pesto di pomodorini arrostiti e mandorle, genuino primo piatto della cucina rurale campana che, essendo davvero squisito nella sua semplicità, ieri sera ha letteralmente lasciato “ a bocca aperta ” i miei ospiti

Volevo da tempo fare la pasta al pesto di pomodorini arrostiti e mandorle, ma ho sempre desistito perché in Liguria, dove vivo, è praticamente impossibile riuscire a reperire i tipici pomodori piccoli e a grappolo del Piennolo, ritenuti insostituibili nella realizzazione della ricetta dal ristoratore partenopeo che me l’ha fatta scoprire e che la prepara in modo davvero superlativo.

Un mese fa, però, il contadino dal quale sono solita comprare papaccelle freschissime a chilometro zero per prepararne la particolare conserva, mi ha regalato tre magnifici grappoli di pomodorini Pachino che aveva raccolto in surplus nel suo orto.

Sentendo il profumo e vedendo il turgore e il perfetto grado di maturazione dei frutti molto simili a quelli del Piennolo, ho pensato che avessero anche un ottimo sapore e mi è venuta subito l’idea d’impiegarli nel provare finalmente a fare questo particolare pesto assai diverso da quello siciliano fatto con gli stessi ingredienti e la ricotta, ma ugualmente gustoso e versatile (lo si può anche usare nella preparazione di bruschette o spalmare su crostini).

Grappolo di pomodorini Pachino maturi e sodi

Dopo solo 2 prove, il piatto, per preparare il quale ho usato i normali bucatini al posto dei cosiddetti “ perciatelli ” che adoperano in Campania e che, in pratica, sono lo stesso formato più lungo ( ma si possono utilizzare anche altri tipi di pasta di semola lunga o corta), mi è riuscito alla perfezione ed ha riscosso un incredibile successo presso i miei ospiti, tanto che voglio rifarlo la prossima volta che avrò amici golosi a tavola.

La ricetta è semplice e la sua realizzazione non presenta difficoltà anche per chi ha poca pratica di cucina, ma consiglio di sorvegliare la cottura dei pomodorini al forno, in quanto il tempo necessario ad arrostirli varia a seconda della dimensione, dallo stadio di maturazione e dal contenuto di acqua degli stessi, e di usare esclusivamente origano essiccato, perché quello fresco potrebbe bruciacchiarsi e diventare amaro.

Naturalmente si può aggiungere alla fine una generosa spolverata di parmigiano ( o di pecorino) grattugiato,  ma io  preferisco evitare di farlo, dato che, a mio avviso, il sapore deciso del formaggio stagionato compre quello delicato delle mandorle.

Esecuzione della ricetta: facile

Tempo occorrente: 15 minuti +55 minuti di cottura

Costo: basso

 

Ingredienti per 4 persone:

360 grammi di bucatini (o di altro formato di pasta di semola di grano duro a piacere)

350 grammi di pomodorini del Piennolo o Pachino

4 cucchiai di mandorle sgusciate

origano secco q.b

peperoncino q.b

olio extravergine di oliva q.b

sale q.b

Preparazione dei bucatini conditi con pesto napoletano fatto con pomodorini arrosto e mandorle

Lava i pomodorini, asciugali bene, tagliali a metà, mettili in una ciotola capiente e condiscili con un filo di olio EVO, l’origano e lo spicchio di aglio spellato e tritato; aggiungi, quindi, un pizzico di sale, mescolali con delicatezza e lasciali insaporire per qualche minuto.

Preriscalda il forno e, nel frattempo, fodera l’interno di una teglia con carta da forno e disponici sopra i mezzi pomodorini con la parte tagliata verso il basso e distanziati l’uno dall’altro per farli arrostire in modo uniforme ed ottimale.

Poi infornali, regola la temperatura a 120° e falli cuocere per 45-55 minuti fino a quando si saranno asciugati, ma la loro consistenza risulterà ancora morbida.

Non ti allarmare nel caso che la carta da forno si bruci in alcuni punti : è normale che lo faccia, dato che i liquidi vegetativi rilasciati dai piccoli ortaggi diventati roventi ne possono provocare la carbonizzazione.

Una volta volta che i pomodorini saranno pronti, lasciali riposare nel forno spento per qualche minuto.Mandorle con la pelle sbollentate e mandorle spellate

Mentre avviene la cottura dei pomodorini nel forno, tuffa le mandorle in acqua bollente per 2 minuti, passale sotto il getto di acqua fredda, falle sgocciolare bene nello scolapasta e leva loro la pellicina esterna.

Poi fai tostare le mandorle in padella per circa 2 minuti, girandole di tanto in tanto (per evitare che si brucino o che la tostatura avvenga solo su un lato) fino a quando avranno assunto un leggero colore dorato in superficie.

Quando le mandorle si saranno raffreddate, trasferiscine 3 cucchiai nel bicchiere del robot da cucina assieme ai pomodorini arrostiti privati della buccia e al rimanente spicchio di aglio spellato.

Aggiungi il peperoncino, aziona l’apparecchio e unisci l’olio a filo e poco alla volta fino all’ottenimento di un pesto cremoso.

Metti sul fuoco una pentola con abbondate acqua e, quando avrà raggiunto il bollore, salala e tuffaci dentro i bucatini.

Mentre la pasta cuoce,versa la salsa di pomodorini arrostiti e mandorle in una grossa ciotola.

Una volta che i bucatini saranno al dente, scolali, trasferiscili nella ciotola di servizio con dentro il condimento e mescola con cura in modo che venga incorporato bene dagli stessi, aggiungendo le mandorle rimanenti tritate grossolanamente e, se è necessario, una piccola quantità dell’acqua in cui li hai fatti lessare e una ulteriore spolverata di origano.

Servi in tavola la tua appetitosa pasta al pesto di pomodorini arrostiti e mandorle alla napoletana ben calda e accompagnala con un vino dal gusto deciso e fresco, tipo il Bianco della Costa di Amalfi, il Fiano di Avellino o il Verdicchio.

 

Se vuoi scoprire condimenti a base di pomodoro veramente buoni e genuini, dai un’occhiata anche a:

Credito foto intestazione: Rooey 202 per Flickr.com

Credito foto pomodorini Pachino: Gianni 2015 per Flickr.com

Credito foto pomodorini nella teglia: Mallory Dash per Flickr.com

Credito foto mandorle con la pelle e senza: Amy Stephenson per Flickr.com

Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Commenta con il tuo profilo Facebook