Pasta allo sciuè sciuè, sugo veloce e sfizioso napoletano

Di rapida e semplice preparazione, lo sciuè sciuè napoletano è un genuino e appetitoso condimento gradito da adulti e bambini.

Quando, pur avendo i minuti contati per cucinare, voglio mangiare un primo piatto sfizioso, mi preparo una pasta veloce con il sugo sciuè sciuè , realizzata facilmente seguendo la ricetta datami da un ristoratore del Vomero, nel  cui locale mi ero recata per una spaghettata a Napoli con gli amici, e che, a mio avviso, è la migliore tra le tante simili esistenti per preparare un condimento semplice e rapido a farsi, ma assai saporito allo stesso tempo.

Il significato partenopeo del termine “ sciuè sciuè, uno dei modi di dire napoletani più comuni e derivante dal latino iterato “ fluens fluens”, è “ scorrevole ”, “ senza problemi ”,  “ disimpegnato ”, proprio come è questo sugo al pomodoro realizzabile  in poco tempo con  prodotti poveri dell’orto e del mare.

Non esiste un modo unico di preparare questo gustoso condimento “ alla buona ”, dato che in Campania si usa farlo con quello che si ha in casa (c’ è chi ci mette pesce e molluschi, chi  usa le olive e chi impiega la mozzarella avanzata), ma l’ingrediente comune per fare il sugo rosso veloce tipico di Napoli sono i pomodorini del Piennolo, dell’antica varietà Lycopersicon esculentum coltivata in modo sostenibile alle pendici del Vesuvio.

Aspetto dei pomodorini del Piennolo a grappolo del

I  pomodorini del Piennolo del Vesuvio DOP , il cui impiego  conferisce un sapore delizioso e del tutto particolare ai condimenti “ in rosso ” partenopei  sono, però, di difficile reperibilità e cari: io li sostituisco con quelli in scatola di tale varietà ( comunque costosi anch’essi) quando ho ospiti a tavola o con dei pomodori ciliegini di stagione negli altri casi e ti posso assicurare che il piatto riesce benissimo ugualmente.

Ti consiglio di usare pasta secca trafilata a bronzo che tenga bene la cottura (i formati più indicati sono penne, spaghetti, linguine, scialatielli e paccheri) e di sbollentare e spellare i pomodorini, che a Napoli vengono lasciati con la pelle quando si prepara lo sciuè sciuè, prima di impiegarli nella realizzazione del sugo se non vuoi “ sentire ” la loro buccia sotto ai denti.

Aggiusta di sale alla fine solo dopo aver fatto la “ prova assaggio ”, perché i capperi, le acciughe e il peperoncino danno già sapidità al  gustoso condimento facile e veloce.

Esecuzione della ricetta: molto facile

Tempo occorrente: 5 minuti  +10 minuti di cottura

Costo: contenuto

 

Ingredienti per 4 persone:

360 g di pasta di semola di grano duro

500 g di pomodorini

2 spicchi di aglio

2 alici sotto sale

2 cucchiai rasi di capperi sotto sale

6 cucchiai di olio extravergine di oliva q.b

50 g di ricotta stagionata (facoltativo)

basilico fresco q.b

peperoncino q.b

sale q.b

Preparazione delle penne al sugo sciuè sciuè

Lava i pomodorini e tagliali a metà.

Togli la pelle agli spicchi di aglio e falli a fettine sottili o, se l’aglio è di difficile digestione a qualcuno dei commensali, tagliali in due e  leva loro l’anima situata all’interno.

Metti sul fuoco una pentola capiente con abbondante acqua fredda e, nel mentre che questa si scalda, monda le acciughe salate e ricavane dei filetti.

Sciacqua i filetti ottenuti assieme ai capperi per eliminare il sale, asciuga bene entrambi gli ingredienti, tamponandoli con carta da cucina, e tritali grossolanamente.

Quando l’acqua nella pentola sarà arrivata ad ebollizione, aggiungi il sale e buttaci dentro la pasta.

Nel frattempo,  metti l’aglio con l’olio EVO in una grossa padella e, non appena questo comincerà a profumare senza aver preso colore,  aggiungi i pomodorini e il trito di capperi e alici.

Fai cuocere il sugo sciuè sciuè a fiamma bassa per pochi minuti, aggiungendo acqua bollente se ti accorgi che si asciuga troppo e mescolando di tanto in tanto con il cucchiaio di legno.

Verso la fine della cottura, unisci le foglie di basilico lavate, asciugate e sminuzzate sommariamente con le mani.

Scola le penne non appena saranno al dente, falle saltare brevemente nella padella contenente il condimento e, volendo, con la ricotta sbriciolata (aggiungi, solo se è il caso, poca acqua di cottura delle stesse), insaporisci con il peperoncino e il sale e servi subito in tavola la tua sfiziosa pasta al sugo sciuè sciuè.

Altre idee di condimenti veloci per pasta e riso:

Credito foto pomodorini del Piennolo: justpositano per Flickr.com

Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Commenta con il tuo profilo Facebook