Bignè al salmone con salsa svedese di yogurt e panna

I bignè farciti con salmone e formaggio con salsa svedese sono un antipasto elegante e saporito, ideale quando si hanno ospiti e si vuole fare bella figura, lavorando solo 20 minuti: la ricetta

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

I bignè al salmone e ricotta accompagnati da una salsa svedese a base di yogurt e panna sono l’ideale quando si vuole presentare in tavola un antipasto elegante, originale e sfizioso ma si ha poco tempo a disposizione per prepararlo.

Diciamo che si tratta della tipica ricetta da single, dato che prevede ingredienti già pronti e, per tale motivo, basta solo una ventina di minuti in tutto per preparare una entrée raffinata e originale.

Naturalmente nulla vieta di preparare i bignè in casa, fare la maionese nel modo tradizionale e lessare il salmone.

Ma ti posso assicurare che il piatto riesce benissimo lo stesso se usi ingredienti già pronti.

Scegli possibilmente salmone selvaggio non di allevamento, più sano e sicuro di quello proveniente da itticoltura (lo si trova facilmente in scatola o surgelato, mentre solo le pescherie ben fornite vendono il selvaggio fresco).

Compra bignè vuoti freschissimi e di fattura artigianale: cerca di evitare quelli industriali confezionati e a lunga conservazione, dato che spesso la loro pasta è poco fragrante e molliccia.

Se non hai aneto fresco a disposizione, sostituiscilo con erba cipollina o barbe di finocchio.

La ricetta originale svedese prevede l’impiego della crème fraîche  nella preparazione della salsa di accompagnamento, ma dato che in Italia trovarla già fatta è un'” impresa ardua”,l’ho sostituita con una panna acida casalinga molto simile.

E’ comunque possibile reperire la crème fraîche  sul web in formato monodose, ma, se hai ospiti a cui tieni, evita di servirla in tavola nella sua vaschetta. 😉

Esecuzione della ricetta: facile
Tempo necessario per la preparazione: 20 minuti

Ingredienti per 4 persone:

12 bignè già pronti
100 grammi di salmone lesso in scatola
100 grammi di ricotta
130 grammi di yogurt intero
50 grammi di panna
3 cucchiai di maionese
1/2 limone non trattato
1 ciuffo di aneto fresco
sale q.b
pepe q.b

Preparazione veloce dei bignè al salmone con salsa svedese acidulata di panna e yogurt

Togli il salmone dalla scatola, fallo sgocciolare per eliminare tutta l’acqua di conservazione e mettilo nel boccale del mixer assieme alla ricotta, alla maionese e alla buccia di limone precedentemente lavata, asciugata e grattugiata.

Frulla il tutto fino a quando  avrai ottenuto una crema omogenea e soffice; poi insaporisci con il sale e il pepe e mescola delicatamente con il cucchiaio di legno.

Disponi i bignè sul piano di lavoro e tagliali in 2 parti con un coltello affilato per evitare che si rompano.

Metti un beccuccio dentellato su una tasca da pasticcere, riempila con la mousse di salmone e formaggio e riempi la parte inferiore di ogni bignè.

Farcisci i bignè facendo in modo che la crema che fuoriesce dalla siringa prenda una forma simile a un ricciolo morbido (la stessa della panna che solitamente riempie i cavolini dolci di pasticceria).

Poi appoggia la parte superiore su ciascuno dei bignè, delicatamente e senza schiacciarla.

Mescola la panna con lo yogurt, l’aneto lavato, asciugato e tagliato finemente e qualche goccia di limone, facendo in modo che gli ingredienti siano ben amalgamati tra di loro.

Disponi 3 bignè in ogni singolo piatto e servili in tavola con la salsa a parte.

La salsa di panna e yogurt può essere conservata in frigorifero, chiusa in un contenitore ermetico e per non più di 24 ore, mentre la mousse di formaggio e salmone può durare fino a 2 giorni ( sempre al fresco  e chiusa ermeticamente).

Se hai preparato troppa crema al salmone e ti avanza dopo aver riempito tutti i bignè, puoi usarla, come fanno in Svezia, per farcire dei panini in modo insolito (o anche tramezzini): taglia ciascun panino a metà, spalma l’interno con la mousse rimasta, imbottisci con 1 fettina di salmone affumicato e 1 foglia di insalata e richiudi il goloso spuntino.

Se vuoi prendere delle idee per antipasti da “acquolina in bocca” e poco laboriosi, dai un’occhiata anche a:

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro