Amazon Prime, aumentato il prezzo dell’abbonamento: conviene ancora?

Il costo dell'abbonamento ad Amazon Prime aumenta di quasi il doppio in Italia: valutazione della reale convenienza della membership annuale, dell'opzione mensile e come disdire l'appartenenza al programma in un minuto senza costi.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Dal 4 aprile 2018 il costo dell’abbonamento annuale ad Amazon Prime è passato da 19,90 euro a 36 euro.

L’aumento è consistente (la cifra da sborsare è quasi doppia rispetto a prima) e certamente gli utenti non hanno gradito questo oneroso cambiamento e sono in molti ad avere dubbi sulla convenienza effettiva di sottoscrivere un abbonamento più “salato”.

Ma vediamo insieme se e per chi è vantaggioso aderire al programma Prime dopo il rincaro o se è meglio rinunciarvi.

Perché è aumentata l’iscrizione annuale ad Amazon Prime

Dico subito che, secondo il mio parere, un incremento del costo di tale entità è ingiustificata, in quanto il leader mondiale dell’e-commerce non ha al momento aggiunto ulteriori agevolazioni a quelle di cui si può attualmente usufruire se ci si iscrive al servizio, tranne l’imminente inserimento di nuovi titoli nel catalogo di Prime Video, incluse serie TV esclusive tra cui The Marvelous Mrs. Maisel, Electric Dreams, McMafia e Philip K. Dick’s .

Anche se l’azienda afferma che il rincaro è la conseguenza naturale dell’implementazione dei servizi Prime Video e Prime Photos introdotti nel 2016 e di cui gli iscritti hanno finora usufruito gratuitamente, la decisione dell’aumento è stata presa da Jeff Bezos, fondatore, presidente e proprietario dell’azienda di Seattle, per allineare il prezzo italiano del canone a quelli degli altri Paesi dove è presente la più grande e famosa al mondo per vendite online.

Attualmente i francesi pagano per l’abbonamento della durata di 12 mesi 49 euro, gli inglesi sborsano l’equivalente di 90 euro, in Germania è stato applicato da poco l’aumento a 69 euro (costava già 46 euro) e negli Stati Uniti il prezzo è di 99 dollari, mentre solo per i messicani l’importo è adesso di circa 24 euro.

Il costo più caro di Prime può essere in qualche modo giustificato in quei Paesi in cui il programma include servizi per ora preclusi agli iscritti italiani, come, ad esempio, la possibilità di scaricare mensilmente un e-book gratuito, di usufruire del recapito in 2 giorni di 100 milioni di prodotti differenti, della Spotify di casa e dell’accesso ad Amazon Music Unlimited.

Come rendere l'idea di una email con una comunicazione importante per mezzo di una immagineNella comunicazione ricevuta nel mese di aprile dagli utenti italiani non c’era alcun accenno all’ampliamento di vantaggi a fronte del notevole rincaro applicato all’abbonamento, ma è possibile che per “addolcire la pillola” vengano presto aggiunti ulteriori servizi e benefici.

In ogni caso e se la politica tariffaria dell’azienda non cambia, dobbiamo rassegnarci al fatto che nel giro di qualche anno anche in Italia l’abbonamento (dapprima gratuito, poi passato a 9,99 e aumentato a 19,99 nel 2015) a Prime verrà a costare circa 99 euro.

Ma non ” fasciamoci la testa “: rivedremo a tempo debito se per la membership al programma varrà veramente la pena sborsare una simile somma.

Oggi come oggi, ritengo che sia una cifra veramente eccessiva e difficile da recuperare con gli sconti e benefici attualmente ottenibili con Prime, ma le cose cambiano ormai molto rapidamente ed è bene rimandare la soluzione del dilemma ai tempi futuri, quando e se Amazon applicherà tale onerosissimo rialzo del canone anche in Italia.

Contemporaneamente al rincaro della sottoscrizione annua, è stata, però, data la possibilità di aderire ad un abbonamento mensile al costo di 4,99 euro, che potrebbe essere conveniente sottoscrivere in alcuni casi che vedremo in seguito.

Per chi è ancora vantaggioso abbonarsi a Prime nonostante il rialzo del canone

Giovane donna si pone degli interrogativiNon è facile stabilire a priori la reale convenienza che si può trarre dalla sottoscrizione annuale al piano Prime, dato che nel giro di 12 mesi possono mutare le esigenze e i comportamenti di acquisto personali e cambiare le agevolazioni delle quali si può usufruire tramite l’adesione al programma.

Ma vediamo in linea di massima se Prime ti può portare vantaggi nonostante il rincaro o se è meglio annullare l’iscrizione o attivare l’ abbonamento mensile solo quando puoi trarne reali vantaggi in termini di risparmio e di comodità.

I fattori da prendere in considerazione sono essenzialmente 4:

  • il numero degli acquisti pensi di effettuare in un anno e di che importo per volta;
  • l’ effettiva utilità che ha per te la consegna in tempi rapidi o secondo le tue esigenze;
  • l’utilizzo o meno dei servizi aggiuntivi;
  • la reale convenienza delle promozioni riservate agli iscritti e la precedenza sulle stesse riservata a loro.

Ammortizzamento dell’aumento di Prime in relazione al numero di acquisti

Le singole spedizioni di Amazon costano da 3,90 euro a 5,99 euro solitamente (se non si acquista da venditori terzi esteri che non si avvalgono della spedizione effettuata da Amazon e il cui addebito per la consegna è in genere molto più oneroso).

Imballo Amazon pronto per la spedizioneIl trasporto, effettuato dai corrieri più noti in Italia e da Poste Italiane, però, avviene a titolo gratuito se un unico acquisto di uno o più prodotti venduti e spediti direttamente da Amazon, o gestiti dalla Logistica della stessa, comporta all’acquirente un esborso complessivo pari o superiore a 29 euro.

Per gli iscritti Prime la consegna rapida (solitamente avviene in 1-3 giorni lavorativi) è gratuita per i prodotti  che beneficiano dell’opzione di spedizione di tale programma a prescindere dal numero degli stessi e dall’importo speso.

Con un semplice calcolo ti renderai conto che, se effettui 10 ordini all’anno, ogni consegna ti costerà 3,60 euro.

Se fai 20 acquisti il costo per spedizione scende a 1,80 euro.

Considera anche il fatto che per avere la possibilità di fare la spesa di beni alimentari e prodotti per la casa a prezzi contenuti su Amazon Pantry (io faccio acquisti regolarmente nel negozio online e, se vuoi approfondire, leggi come servirsene al meglio per risparmiare denaro,tempo e pesi)  è necessario essere membri Prime.

In ogni caso, se effettui 10 acquisti all’anno inferiori a 29 euro, è senz’altro conveniente spendere 36 euro per la partecipazione annuale al programma, considerando soprattutto il fatto che la consegna gratuita è solo uno degli aspetti positivi dell’appartenenza a Prime.

Se, invece, compri su Amazon solo saltuariamente, esamina anche gli altri aspetti che tratto di seguito prima di decidere il da farsi.

Convenienza in relazione a tempi e modi di consegna

Come scrivevo sopra, le spedizioni rapide della merce acquistata per i partecipanti a Prime sono gratuite, hanno la precedenza rispetto a quelle dei clienti normali e le consegne sono illimitate e veloci.

Spesso è possibile ricevere al proprio domicilio gli articoli ordinati entro 1 giorno lavorativo con la spedizione rapida se sono disponibili o in 48-72 ore se non c’è la disponibilità immediata.

Se non hai particolari urgenze e non ti importa aspettare 3-5 giorni lavorativi prima di ricevere articoli (sempre quelli di Amazon e di Marketplace la cui spedizione è gestita da Amazon) con la spedizione standard, forse per te non è poi così conveniente aderire a Prime.

Ma, se hai disponibilità di orari limitate e  desideri ritirare la merce solo al mattino, sappi che con Prime la consegna entro le ore 12 del giorno seguente alla spedizione ha un costo totale di 5,99 euro contro 10 euro + 2 euro per ogni articolo contenuto nell’imballo che si devono spendere per usufruire di questa opzione se non si è partecipanti del programma.

Inoltre la spedizione rapida, che per gli aderenti a Prime avviene a titolo gratuito ed è illimitata, per i non partecipanti comporta un costo compreso tra i 3,90 euro e i 5 euro anche se l’acquisto effettuato ha comportato una spesa di 29 euro o superiore.

Utilizzo dei servizi aggiuntivi o meno

Nel canone sono attualmente compresi:

  • accesso a Prime Video (piattaforma di streaming di film e serie televisive molto simile a Netflix).
  • spazio cloud illimitato per l’archiviazione di fotografie su Prime Photos.
  • Twitch Prime, ovvero sconti e offerte speciali sui videogiochi in vendita sulla piattaforma.

Giovane donna consulta la selezione di Prime VideoIo, personalmente, mi servo saltuariamente di Prime Video ed ho intenzione di cominciare a mettere le mie fotografie su Prime Photos per risparmiare spazio sul disco fisso del mio computer e averle lo stesso sempre disponibili.

Decidi tu se questi servizi fanno al caso tuo e ti possono essere utili o se per te non è importante poterne usufruire.

Come valutare i reali vantaggi di promozioni e offerte Prime per capirne la convenienza

L’adesione al programma permette di usufruire di promozioni, “offerte lampo” e “offerte in anteprima” con precedenza rispetto agli utenti normali e di partecipare al Prime Day che, assieme al Black Friday è l’evento al mondo più atteso dai cyber-compratori che, mettendo in pratica alcuni “trucchi di acquisto”, possono portarsi a casa articoli di tutte le categorie merceologiche a prezzi stracciati e spesso sottocosto.

Io, personalmente, reputo generalmente interessanti gli sconti riservati agli abbonati Prime applicati giornalmente su molto prodotti, ma la reale convenienza dei singoli prodotti in offerta di tuo interesse la devi valutare tu volta per volta confrontando i prezzi delle promozioni del programma con quelli, facilmente consultabili su Internet o richiedibili per telefono, di negozi fisici e di altri e-commerce.

Come sfruttare la sottoscrizione mensile e disdire l’abbonamento annuale a Prime

Se hai il dubbio che non ti convenga spendere 36 euro all’anno per essere un abbonato Prime e hai poco interesse per le facilitazioni e i servizi di cui puoi usufruire come partecipante al programma, puoi fare 2 cose:

  • sottoscrivere l’abbonamento mensile
  • disdire l’abbonamento annuale

Ultimamente Amazon ha reso più flessibile il pagamento anticipato per l’adesione a Prime aggiungendo una opzione di sottoscrizione con scadenza mensile a quella annuale al costo, come scrivevo, di 4,99 euro.

Anche in questo caso sono previsti i primi 30 giorni di valutazione gratuita e puoi interrompere tale abbonamento quando lo desideri e anche convertirlo in annuale e viceversa.

Se prevedi di effettuare diversi acquisti sulla piattaforma in tempi concentrati e desideri che la merce venga consegnata nel giro di 1-2 giorni, puoi prendere in considerazione la possibilità di scegliere questa opzione e sottoscrivere 2 o 3 abbonamenti mensili solo quando offerte, facilitazioni e servizi accessori ti possono procurare effettivi vantaggi, evitando di spendere 36 euro e in una volta sola.

Io stessa ” ci ho fatto un pensierino “, dato che nei 3 mesi estivi mi trovo fuori sede e che il periodo precedente al Natale è quello in cui sono solita comprare su Amazon tanti regalini low-cost da recapitare direttamente ai destinatari degli stessi.

Ma alla fine ho pensato che la cosa non sia profittevole per me ( come scrivevo, compro spesso su Pantry e, per farlo, occorre essere iscritti a Prime).

Fai le tue valutazioni del caso, ma sappi che l’abbonamento mensile è conveniente se lo sottoscrivi per non più di 6 volte all’anno ( 6*4,99 = 29,94 euro).

Altrimenti ti conviene l’opzione annuale, anche considerando la comodità di poter fare acquisti vantaggiosi quando vuoi e di non perdere tempo per sottoscrivere e disdire abbonamenti.

Pagina di Amazon dove è possibile disdire l'abbonamento con un clickSe sei attualmente membro di Prime e ritieni che “ il gioco non valga la candela ” e che la spesa che dovresti sostenere per rinnovare l’abbonamento rincarato sarebbe superflua e non ti consentirebbe di conseguire un effettivo risparmio, puoi disdire la tua partecipazione al programma quando vuoi.

Puoi revocare l’abbonamento quando vuoi e senza sostenere alcun costo in questo modo:

  • accedi al sito con la tua email e la la tua password;
  • vai alla sezione ” Il mio account “;
  • clicca su ” Il mio Amazon Prime ” nel menù a tendina;
  • Vai a “Gestisci impostazioni di Amazon Prime” che troverai nella schermata a destra;
  • clicca, infine, su ” Annulla iscrizione ” che troverai in fondo alle varie voci.

Ecco fatta la disdetta di Prime in un minuto!

In ogni caso, se non conosci ancora Prime  e vuoi capire se l’adesione a Prime possa portarti vantaggi di ordine economico ed esserti utile per i servizi accessori compresi riservati agli utenti, ripeto che la cosa più sensata da fare è testare il programma gratuitamente per 30 giorni.

Potrai disattivare il rinnovo automatico entro il primo mese di prova gratuita in cui ne usufruirai a coso zero se non vorrai che l’adesione prosegua e desidererai cancellarti.

Dopo l’entrata in vigore del costo maggiorato a 36 euro, ti consiglio comunque di indirizzarti verso l’opzione mensile in un primo tempo per avere 2 mesi a disposizione per valutare se Amazon Prime fa al caso tuo o no con una spesa contenuta di 4,99 euro.

Nel post ho linkato tutte le risorse che ritengo possano esserti utili, ma, per tua comodità e per non farti tornare indietro a cercarle, te le rimetto sotto in modo che tu possa facilmente raggiungerle con un click:

Credit photo intestazione: PxHere

Credit photo email: Flickr.com by Joe The Goat Farmer 

Credit photo pacco Amazon: Pixabay by josemiguels

Credit photo Prime Video: Flickr.com by methodshop. com

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro