Tortillas alla papaya e verdure estive piccanti: ricetta dei Caraibi

La salsa di papaya, verdure estive e peperoncino viene abitualmente consumata in Messico e nei Paesi caraibici assieme alle tortillas come antipasto, spuntino e street food: la ricetta originale di un cibo sfizioso e prettamente estivo.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Le tortillas con un intingolo a base di papaya, peperoni, cipolle e pomodori, reso piccante dalla presenza del peperoncino, sono un piatto molto diffuso in Messico e in tutta la Regione caraibica, dove lo si può trovare comunemente sui banchetti che vendono cibo di strada.

Devo dire che a me le tortillas con papaya e verdure estive hot piacciono molto e, dato che sono molto sane, è facile prepararle e ci si impiega veramente poco tempo (specie se si usano le tortillas già fatte) le cucino spesso in estate e le consumo regolarmente come starter, spuntino o pasto veloce di mezzogiorno quando fa molto caldo e l’appetito è poco.

Ma per difendersi dal caldo bisogna anche mangiare e trovo che questo cibo sfizioso e leggero sia l’ideale quando, a causa dell’afa, non si ha proprio nessuna voglia d’ingerire alcun alimento).

Il piatto tipico messicano costituisce anche un originale e saporito stuzzichino per cocktail e il suo accompagnamento ideale (sia per pasto che per un aperitivo salutare e poco calorico) è, secondo il mio parere, il Lassi indiano, la salutare bevanda a base di yogurt e mango ( puoi anche impiegare unicamente lo yogurt se non ti piace mescolare i sapori dei due frutti esotici) che ne smorza il gusto piccante.

Oltre al Lassi, anche tè orientali tiepidi, infuso di menta e succo di pomodoro fresco costituiscono le bevande più indicate per essere abbinate a questo cibo piuttosto gustoso.

Il segreto per l’ottimale riuscita della ricetta sta nell’adoperare verdure esclusivamente di stagione, saporite e di buona qualità (l’ideale sarebbe l’uso dei prodotti dell’orto, genuini e profumati).

Certamente, se hai tempo a disposizione e la voglia di farle, ti consiglio di preparare a mano le tortillas, ma se, come me, hai spesso i minuti contati, usa pure quelle già pronte, reperibili sul web o nei negozi di alimenti etnici.

Esecuzione della ricetta: facile

Tempo di preparazione: 20 minuti + 1/2 ora di riposo

Ingredienti per 6 persone:

1/2 papaya matura

2 pomodori sodi e maturi

1/2 peperone giallo

1/2 peperone verde

1 cipolla bianca

2 lime

2 confezioni di tortillas già pronte

1 peperoncino

3 rametti di menta fresca

sale q.b

Preparazione delle tortillas alla papaya secondo la ricetta messicana

Sciacqua i pomodori, incidine la buccia con un taglio a croce, scottali per una trentina di secondi in acqua bollente, immergili brevemente in acqua fredda, elimina la pelle, i semi e il torsolo; poi tagliali a dadini, condiscili col sale e mettili da parte.

Sbuccia la cipolla, mondala, fanne un trito grossolano, aggiusta anch’essa di sale e irrorala col succo spremuto e filtrato di 1 lime.

Togli la pelle esterna alla papaya, eliminane i semini interni e tagliala a cubetti; riduci a dadini anche i peperoni dopo averli puliti, togliendo il torsolo, i semi e la pellicina bianca.

Lava la menta, asciugala ( tamponala accuratamente con la carta assorbente da cucina), spezzettala con le mani e trita molto finemente il peperoncino.

Metti tutti gli ingredienti in una ciotola capiente, bagnali con il succo passato al colino dell’altro lime,  sala il tutto e mescolalo delicatamente col cucchiaio di legno.

Trasferisci la ciotola in frigorifero, coprila con la pellicola trasparente e lascia riposare il composto di papaya e verdure piccanti per circa 30 minuti prima di servirlo, accompagnato dalle tortillas, nei singoli piatti.

Se ti avanza un po’ di salsa caraibica, utilizzala in questo modo per preparare una tagliata di carne light alla maniera esotica:

  • scalda molto bene la piastra;
  • sistemaci sopra delle fettine sottilissime di vitellone magro (usa, possibilmente, il taglio indicato per la preparazione del carpaccio) ben aperte e distese;
  • scottale brevemente e disponile nei piatti individuali.

Condisci, infine, con il composto di papaya e verdure estive piccanti e servi subito in tavola.

Una variante, ugualmente gustosa e originale, è la salsa all’ananas, più delicata di quella alla papaya e più vicina al gusto italiano: segui il medesimo procedimento, ma adopera una cipolla rossa (possibilmente di Tropea) al posto di quella bianca, 1 piccolo ananas invece della papaya, 1 peperone rosso e sostituisci la foglie di menta con il basilico fresco.

Se vuoi scoprire altri sfiziosi intingoli da accompagnare a tortillas, pane, gallette del marinaio, freselle e crostini abbrustoliti specialmente durante i mesi caldi, dai un’occhiata anche a:

  • Come fare una salsa Guacamole perfetta di dosaggi e sapori: i segreti della ricetta originale messicana della salsa di avocado diffusa in tutto il mondo
  • Tzatziki con yogurt, aglio e cetriolo: come preparare in 5 minuti la famosa salsa greca gustosa e rinfrescante
  • Hummus di ceci da accompagnare col pane casareccio tostato o con i falafel mediorientali per un pranzo leggero e veloce di mezzogiorno.
Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro